Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. CuriositÓ
  4. The Beast, la nuova limousine di Donald Trump

The Beast, la nuova limousine di Donald Trump

| 24 maggio 2017 13:26

The Beast,  la nuova limousine di Donald

Destinata a far impallidire tutte le auto blindate finora prodotte, la nuova limousine del Presidente americano Donald  Trump (in circolazione in questi giorni sulle strade di Roma) è un vero e proprio carro armato su gomma.  E le sue caratteristiche giustificano appieno i vari nickname con i quali è famosa ormai da tempo: oltre al più noto “The Beast” (la bestia), la limo presidenziale è infatti conosciuta anche come “Cadillac One” o “Limousine One”.

 

La storia della nuova “Bestia” ha inizio quatto anni fa quando, nel 2013, la General MotorsThe Beast,  la nuova limousine di Donald firma con la Casa Bianca il contratto per lo sviluppo e la realizzazione della nuova limousine (prodotta in 3 esemplari) destinata a diventare l’auto ufficiale del Presidente degli Stati Uniti. Nel gennaio 2016 viene versato una cifra di circa 15 milioni di dollari alla GM, che assume l’impegno di consegnare “The Beast” in tempo per il debutto ufficiale di Donald Trump nel giorno del suo insediamento alla Casa Bianca, il 20 gennaio 2017.

 “The Beast” è dotata dei più avanzati sistema di blindatura e dal punto di vista della sicurezza presenza delle soluzioni d’avanguardia finora mai adottati su veicoli del genere e, nonostante il riserbo dovuto alle esigenze di riservatezza che rendono ovviamente le caratteristiche del veicolo ”top secret”, qualcosa è riuscito a trapelare sulleThe Beast,  la nuova limousine di Donald avanzatissime dotazioni della Cadillac più esclusiva mai prodotta.  Anche in questo caso la GM, che ha prodotto il veicolo con il marchio Cadillac (CTS), ha seguito l’iter adottato dalla maggior parte delle case costruttrici impegnati nella realizzazione di un nuovo modello.  A tale scopo sono stati realizzati dei prototipi messi in circolazione con la classica livrea “camouflage”, sottoposti alle più svariate prove di resistenza balistica e stradale. Analogamente all’Air Force One, la fortezza Jumbo in grado di garantire i massimi standard di sicurezza in volo, anche “The Beast” assicura una protezione al top nel corso degli spostamenti terrestri.

Allestito sul telaio di un truck GM (Chevrolet Suburban), la limousine di Trump pesa circa 8 tonnellate, è equipaggiata con una blindatura totale dell’abitacolo (resistente anche ad un eventualeThe Beast,  la nuova limousine di Donald attacco chimico), pnenumatici antiforatura e sugli sportelli (pesanti come quelli di un Boeing) sono montati cristalli multistrato in grado di resistere a colpi di artiglieria leggera spessi oltre 13 centimetri.

 L’accesso al veicolo, non sempre agevole a causa del peso delle portiere, avviene tramite porte sbloccabili solo con un sofisticato codice di identificazione. Per quanto riguarda il propulsore di questa mastodontica (e pesantissima) limousine, la GM ha scelto un motore turbodiesel V6 da 6.6 litri; sembra inoltre che questo motore sia abbinato ad un sistema di iniezione al protossido d'azoto (Vin Diesel docet!) che, all’occorrenza, fa innalzare per un breve intervallo di tempo la potenza ad oltre 1.000 CV.  La stazza e le dimensioni veicolo consentono una velocità massima piuttosto modesta (ca 100 Kmh), mentre da alcune indiscrezioni sembra che i consumi possanoThe Beast,  la nuova limousine di Donald arrivare a sfiorare i 65 lt/100 Km, pari a circa un chilometro e mezzo per ogni litro di carburante.

Oltre a proteggere il Presidente però, la “Bestia” dev’essere anche in grado di difendersi e contrattaccare in caso di eventuali aggressioni per cui non mancano sistemi di gas lacrimogeni e sgancio di granate, mentre un raffinato sistema di comunicazioni con linee dedicate e criptate, garantiscono ad ogni latitudine qualsiasi comunicazione telefonica e via internet.  In casi estremi, nel frigorifero inserito nello schienale dei sedili posteriori, vi sono anche alcune sacche ematiche compatibili con il gruppo sanguigno del Presidente.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori