Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Off-Road No-Limits
  4. ARCTIC TRUCKS: 2 PICK-UP SUL VULCANO

ARCTIC TRUCKS: 2 PICK-UP SUL VULCANO

| 28 aprile 2010 19:20

LA ARCTIC TRUCKS SUL VULCANO ISLANDESE IN ERUZIONE

 

Le cronache delle ultime settimane sono state sommerse dalle notizie riguardantiLA ARCTIC TRUCKS SUL VULCANO ISLANDESE IN ERUZIONE il caos nei trasporti aerei conseguenti all'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajökull, le cui ceneri hanno oscurato i cieli europei causando l'annullamento di migliaia di voli internazionali e intercontinentali. Poco prima che iniziasse la gran bagarre però, proprio in Islanda, la Arctic Trucks portava a termine una delle sue memorabili imprese in fuoristrada, con un'altra spedizione "off-road no-limits" che aveva come destinazione proprio la vetta del vulcano Eyjafjallajökull. Il 25 marzo scorso infatti, poco giorni dopo l'inizio dell'attività eruttiva, LA ARCTIC TRUCKS SUL VULCANO ISLANDESE IN ERUZIONEuna spedizione della Arctic Trucks formata da due Toyota Hi-Lux appositamente allestite per la marcia sui ghiaccia e le superfici innevate (gli stessi modelli utilizzati per la missione al Polo Nord Magnetico, nel 2007), ha portato in cima al vulcano un gruppo di tecnici dell'Ufficio Meteo Islandese. Lo scopo della spedizione era quello di installare in alcuni punti strategici del vulcano una serie di apparecchiature scientifiche che avevano il compito di monitorare l'intera attività eruttiva. Ciò ha consentito agli scienziati islandesi di prevedere le fluttuazioni della massa magmatica e, nei limiti delle previsioni che questo tipo di studi comporta, anche la potenza e la durata dei fenomeni eruttivi.LA ARCTIC TRUCKS SUL VULCANO ISLANDESE IN ERUZIONECon questa impresa la Arctic Trucks ha scritto un'altra importante pagina nella storia del fuoristrada estremo, grazie anche all'affidabilità dei pick-up Toyota che hanno consentito il trasporto dei tecnici e delle attrezzature nei punti più difficilmente accessibili, fino a raggiungere la sommità del vulcano e le principali bocche eruttive che, nei giorni successivi alla spedizione, libererà nei cieli di tutta Europa una nube di polvere alta oltre 3.000 metri. Anche in questo caso le modifiche apportate ai due Toyota Hi-Lux della Arctic Trucks si sono rivelate determinanti per affrontare le condizioni di marcia estrema su neve e ghiaccio, come ad esempio l'adozione di giganteschi pneumatici da 38" a bassa pressione che hanno impedito ai veicoli di sprofondare nei tratti più cedevoli.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori