Siete qui:

  1. Home
  2. Concept
  3. Byton Concept alla Milano Design Week 2018

Byton Concept alla Milano Design Week 2018

Stefano Signori | 20 aprile 2018 12:03

Byton Concept alla Milano Design Week 2018

Dopo aver debuttato lo scorso gennaio al CES (Consumer Electronic Show) di Las Vegas,  suscitando grande interesse, la Byton Concept ha riscosso un notevole successo anche in occasione della sua premiere europea – Il nuovo SUV elettrico cinese è stato uno dei protagonisti alla Milano Design  Week, in programma dal 17 al 22 aprile scorso nel capoluogo lombardo.

 

Sviluppata da una start-up cinese, capitanata da Carsten Breitfeld ex-BMWByton Concept alla Milano Design Week 2018 responsabile del progetto i8, questa avveniristica vettura, che sarà prodotta nello stabilimento di Nanjing, prefigura un SUV elettrico che dovrebbe debuttare già il prossimo anno sul mercato domestico, per poi essere esportato a partire dal 2020 negli Stati Uniti e, successivamente, anche in Europa.

Caratterizzata da una linea molto slanciata ed aerodinamica, la Byton Concept è lunga 4,85 metri ed ha un passo di 2,945 metri che, oltre a garantire un’eccellente tenuta di strada, riserva ampio spazio per cinque persone. Proiettata nel futuro, l’originale SUV orientale, non ha né i classici specchietti retrovisori esterni, né le abituali maniglie delle portiere: al loro posto speciali telecamere, come quelle che permettono di aprire la serratura tramite riconoscimento facciale, come avviene per i più moderni smartphone.

Byton Concept alla Milano Design Week 2018Design Week trasforma tutta Milano in un palcoscenico internazionale e fonte di ispirazione per un'intera settimana”, ha dichiarato Daniel Kirchert, Presidente e Co-fondatore di BYTON, “all’interno di spazi in cui le persone si sentono a proprio agio, in un'atmosfera comunicativa e in uno stile di vita positivo. Questo si adatta perfettamente al nostro temperamento e ai nostri valori. BYTON non si propone soltanto di trasformare la mobilità, ma anche di ridefinire il tempo che trascorriamo insieme, anche in macchina.

In definitiva, in nostro obiettivo è quello di assicurare un tempo piacevole e vantaggi reali in questo processo. E non solo nel veicolo, ma anche nei nostri negozi di marca che apriremo nelle principali città del mondo. Questi offriranno non solo informazioni sui nostri veicoli, ma anche la possibilità per i nostriByton Concept alla Milano Design Week 2018 visitatori di sperimentare una varietà di ambienti tematici in cui BYTON è di casa, incluse la connettività digitale e la guida autonoma”.  

Per il momento la Casa produttrice non ha fornito specifiche informazioni riguardo alla motorizzazione adottata, limitandosi a confermare i dati relativi all’autonomia, che per la versione più economica equipaggiata con un motore elettrico da 272 cavalli dovrebbe garantire percorrenze di circa 400 km, mentre per quella con doppio motore per un totale di 476 cavalli, raggiungere i 520 km. La prima avrà la trazione posteriore, mentre quella più potente disporrà della trazione integrale, garantita dai due propulsori, sistemati uno anteriormente e l’altro posteriormente. Molto rapidi i tempi di ricarica delle batterie: con 20 minuti di ricarica veloce l’autonomia raggiunge  già i 240 km e dopo 30 minuti si dispone di circa l’80% della carica totale. Originalissima nell’estetica, la Byton Concept lo è ancor di più negli interni, caratterizzati dal pavimento in legno e dai sedili in pelle, con quelli anteriori che possono ruotare di 12 gradi verso l’interno per creare una specie di salotto.  Assolutamente fuori dal comune è anche il gigantesco schermo da 49”  che è lungo ben 1,25 metri e oltre a visualizzare le immagini riprese dalle telecamere che sostituiscono gli specchietti retrovisori,Byton Concept alla Milano Design Week 2018 fornisce tutte le informazioni relative all’infotaintment, compresa la possibilità di interfacciarsi con l’assisteste Amazon Alexa Le informazioni principali, quali la velocità, l’autonomia, i chilometri percorsi e tanto altro ancora, sono invece contenuti sul piccolo schermo posto al centro del volante, che di lato ospita i comandi degli indicatori di direzione, del volume dell’impianto stereo e delle regolazioni più utilizzate.

Come tutte le auto elettriche di nuova generazione, anche la Byton disporrà dei più avanzati sistemi di guida autonoma: inizialmente con livello di assistenza 3, che tramite software verrà aggiornato a livello 4 nel 2020. In vendita del prossimo anno, ad un prezzo che si preannuncia molto aggressivo, stimato in 45.000 dollari (37.000 euro circa), la Byton sarà successivamente affiancata da una berlina e da una monovolume, entrambe sviluppate sulla stessa piattaforma della SUV.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori