Siete qui:

  1. Home
  2. Crossover
  3. Stonic, nuovo crossover compatto di Kia (2017)

Stonic, nuovo crossover compatto di Kia (2017)

| 07 giugno 2017 17:46

Stonic: Il nuovo crossover compatto di Kia (2017)

Unico e sorprendente: si prepara al debutto Stonic, il crossover urbano marchiato Kia - Design muscoloso e moderno, pensato per l’Europa - Tecnologia e connettività ai vertici del segmento - Dotazioni di sicurezza premium.

 

Il mercato dei crossover compatti conquista l’Europa e Kia, forte di unaStonic: Il nuovo crossover compatto di Kia (2017) grande tradizione nel segmento SUV, si prepara per un ruolo da protagonista. Il debutto di Stonic, nuovo crossover compatto, è fissato per la seconda metà del 2017. E mentre scatta il countdown per l’attesissimo revealing, ecco un’anteprima delle sue caratteristiche e degli innovativi contenuti.

Moderno, sportivo, audace. Stile e praticità, spazio e dinamismo: Stonic reinterpreta il Dna dei SUV Kia, rimescolandone i valori, declinandoli in un nuovo formato, dinamico e sorprendente.

Nel nome il suo dna. Il nome Stonic nasce dalla combinazione di “speedy” e “tonic”, un acronimo che fonde in una parola i concetti accattivanti di ritmo, velocità e musica, un naming che suggerisce agilità, freschezza e appeal, valori identificativi del nuovo crossover compatto Kia.

Stonic: Il nuovo crossover compatto di Kia (2017)Calamita per gli sguardi. Linee scolpite, gruppi ottici dalla forte personalità: con Stonic è davvero impossibile passare inosservati. Le sue armi? Dimensioni compatte per muoversi in città, unite alle performance per il massimo del divertimento e del dinamismo fra le curve.

Dettagli che contano. Che si tratti degli interni, dove ergonomia e comfort sono le parole d’ordine, dove le scelte “smart” e le soluzioni adottate amplificano e rendono lo spazio flessibile per tutti gli occupanti. Oppure che si tratti dell’animo Hi-Tech, sottolineato dal sistema HMI (Human Machine Interface) che porta la connettività ai massimi livelli, Stonic punta dritto al cuore di chi esige che il tempo passato a bordo della propria vettura, sia sempre e solo “tempo di qualità”.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori