Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip

Stefano Signori | 03 marzo 2018 17:19

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top

La nuova Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4WD AllGrip Top vanta consume ed emissioni estremamente ridotti – Le dimensioni compatte accentuano la maneggevolezza e l’agilità nel traffico cittadino senza penalizzare l’ampiezza dell’abitacolo, in grado di accogliere cinque persone.

 

Linea accattivante, alimentazione ibrida, trazione integrale permanenteTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top ed una completa dotazione di dispositivi elettronici di ausilio alla guida: è questa la carta d’identità della nuova Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4WD Allgrip Top. A dispetto della chilometrica sigla, la versione più esclusiva e versatile della rinnovata gamma Swift, si conferma in ogni caso auto di grande sostanza, che senza troppi fronzoli ed effetti speciali, basa la sua insuperabile efficacia, su una filosofia costruttiva semplice e collaudata, degna della migliore tradizione della casa nipponica. Poco appariscente, si riconosce in pratica solo per la presenza del differenziale posteriore, che testimonia la presenza della trazione integrale. Se non fosse per questo particolare rilevabile solo da un occhio attento e per il lieve incremento dell’altezza da terra aumentata di 2,5 centimetri, l’estetica della Swift a quattro ruote motrici, riprenderebbe infatti in tutto e per tutto quella della quinta generazione di questo fortunato modello, che introdotta nel nostro Paese lo scorso anno, ha già riscosso ampi consensi. Vincenti sonoTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top ancora una volta le dimensioni compatte, che accentuano la maneggevolezza e l’agilità nel traffico cittadino senza penalizzare l’ampiezza dell’abitacolo, che è in grado di accogliere cinque persone, mettendo a disposizione degli occupanti un  pratico vano bagagli, la cui capacità di carico varia dai 265 ai 579 litri con gli schienali posteriori abbassati. Particolarmente apprezzabili sono anche le accurate finiture interne ed il posto di guida che oltre a presentare una consolle inclinata di 5° verso il conducente ed il volante tagliato in basso tipico delle vetture sportive, dispone di un quadro strumenti molto completo che nella parte centrale ospita lo schermo a colori da 4,2” del sistema “My Drive”  in cui si possono visualizzare in tempo reale i principali dati sul comportamento e le funzionalità della vettura; quali la forza G sul veicolo, la potenza e la coppia, l’uso dell’acceleratore e del freno, l’utilizzo del sistema Hybrid, laTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top velocità impostata sull’Adaptive Cruise Control, i consumi medi di carburante e tanto altro ancora. Basata sulla piattaforma di nuova generazione Hearttect, che caratterizzata da un riuscito mix di leggerezza e rigidità, ha permesso di ridurre il peso di circa 120 kg, la Swift di ultima generazione si distingue anche per la presenza  su alcune versioni, come quella utilizzata per la nostra prova, dell’avanzato sistema ibrido.Smart SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki), già montato su Baleno e Ignis. Applicato al brillante quattro cilindri 1.2 DualJet a doppia iniezione da 90 cavalli e 120 Nm di coppia, questo  semplice quanto efficace dispositivo, incrementa l’efficienza del propulsore, migliorando le prestazioni ed abbattendo i consumi e  le emissioni di CO2. Cuore del sistema Hybrid è l’ISG (Integrated Starter Generator) che costituito da un alternatore, riunisce le funzioni di tre componenti (motore elettrico,Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top alternatore e motorino di avviamento), in grado di fornire  un surplus di potenza quando serve. Il sistema produce energia durante le frenate, accumulandola in un’efficiente e leggera batteria agli ioni di litio da 12 V, posta sotto il sedile del guidatore, che con le sue dimensioni ridotte lascia invariata la capacità di carico e gli spazi interni, per metterla poi a disposizione del conducente nelle fasi di accelerazione e ripresa. In grado di raggiungere i 170 km/h di velocità massima e di scattare da 0 a 100 km/h in 12,6 secondi, la Swift 1.2 Hybrid 4WD Allgrip Top vanta consumi ed emissioni estremamente contenuti, che complice anche il dispositivo Start&Stop si attestano rispettivamente a 4,5 litri/100 km ed a 101 g/km.

 

TRAZIONE 4X4

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip TopPer muoversi con la massima sicurezza su qualsiasi terreno, la rinnovata Suzuki Swift adotta un sistema di trazione integrale a giunto viscoso, denominato 4WD  ALLGRIP AUTO, che nella normale marcia su asfalto invia la coppia motrice quasi totalmente all’asse anteriore. Una volta percepito, che le ruote anteriori stanno perdendo aderenza, il sistema distribuisce automaticamente la potenza anche a quelle posteriori. La trazione 4WD ALLGRIP AUTO riesce così a conciliare efficienza ed ottime prestazioni, garantendo al conducente una notevole tranquillità nella guida di tutti i giorni, anche su strade scivolose o superfici innevate.

 

VERSIONI & PREZZI

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip TopAl momento del lancio, la nuova Suzuki Swift è disponibile in 7 versioni, tutte con carrozzeria a 5 porte. Offerta con due propulsori a benzina (quattro cilindri di 1.2 litri da 90cv anche nella variante Hybrid e tre cilindri di 1.0 litri da 112cv), la gamma della rinnovata compatta giapponese prevede per ora una sola versione con trazione 4WD ALLGRIP. A seconda del modello il cambio può essere manuale a 5 oppure automatico a 6 rapporti.  Questi sono i prezzi su strada:

SWIFT 1.2 DUALJET 2WD EASY  € 13.990Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top

SWIFT 1.2 DUALJET 2WD COOL  € 14.990

SWIFT 1.2 HYBRID 2WD TOP  € 17.690

SWIFT 1.2 HYBRID 4WD ALLGRIP TOP  € 19.190

SWIFT 1.0 BOOSTERJET 2WD COOL  € 16.190

SWIFT 1.0 BOOSTERJET HYBRID 2WD S  € 18.890

SWIFT 1.0 BOOSTERJET 2WD S aut. € 19.090            

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip TopDi serie: airbag frontali, laterali, ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico, impianto stereo con CD, MP3 e comandi al volante, presa UBS e AUX, fendinebbia, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, cerchi in lega da 16”, sensore luci,  fari FULL LED, sedili anteriori riscaldabili, controllo elettronico della stabilità ESP e della trazione TCS, Keyless push start system, navigatore satellitare, Adaptive Cruise Control (ACC),  telecamera posteriore, sistema Start&Stop, sistema “attentofrena” (D.S.B.S.), sistema “guidadritto” (L.D.W.), sistema “restasveglio” (V.S.W.), sistema “Hill Hold Control”, vetri posteriori oscurati.

Optional: barre al tetto (208 euro), vernice metallizzata (550 euro), vernice bi-color (950 euro).

 

ON & OFF ROAD

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip TopVersatile come poche altre vetture del suo segmento,  la Swift 1.2 Hybrid 4WD Allgrip Top concentra sotto una carrozzeria decisamente compatta, il meglio delle soluzioni tecnologiche introdotte da Suzuki sui suoi modelli più recenti. Cittadina di nascita, ma altrettanto valida compagna con la quale avventurasi su fondi moderatamente accidentati ed a scarsa aderenza la versione più costosa della rinnovata gamma Swift, è  un’auto davvero multiuso, che unisce eccellenti doti di comfort e sicurezza, a consumi ed emissioni estremamente contenuti. I meriti della sua straordinaria efficacia su qualsiasi percorso, sono da ricercarsi nel grande bagaglio tecnologico che caratterizza questa versione, unica tra le sette in listino a disporre della trazione integrale. Oltre alle quattro ruote motrici, la nuova arrivata può infatti contare sul brillante quattro cilindri Dualjet di 1.2 litri da 90 cavalli, che grazie alla doppia alimentazione perTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top ogni cilindro, permette di ottimizzare la miscela aria-carburante, così da abbattere in sol colpo emissioni e consumi. Il tutto senza naturalmente penalizzare le prestazioni, che grazie anche  all’avanzato sistema ibrido SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki), favoriscono, se richiesto, una guida all’insegna della sportività. Pur con il suo modesto contributo in termini di potenza (3 CV), questo valido dispositivo, che recupera l’energia in frenata, contribuisce infatti a garantire uno spunto più vivace soprattutto  nelle fasi di accelerazione e ripresa, senza gravare sul consumo di benzina. Ben piantata a terra, la Swift 1.2 Hybrid 4WD Allgrip Top vanta un’eccellente tenuta di strada anche sul bagnato e grazie al valido sistema di trazione integrale a giunto viscoso ALLGRIP AUTO, che partendo da una distribuzione della coppia del 90% all’avantreno in condizioni di aderenza ottimale, arriva al 50% sui due assi su fondi a scarsa aderenza, permette di affrontare con la massima sicurezza percorsi sterrarti o innevati e ghiacciati. Un ulteriore aiuto sui terreni più sconnessi, lo offrono anche le specifiche sospensioni montate su questo modello, che rialzando la vettura di 25 mm rispetto alle versioni 2WD, mantengono la caratteristica rispostaTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top diretta dello sterzo, garantendo allo stesso tempo un elevato comfort di bordo. All’altezza delle aspettative, il cambio a 5 rapporti, pur con qualche resistenza nell’utilizzo sportivo, presenta inserimenti sufficientemente rapidi e precisi, così da favorire una conduzione piuttosto brillante. I netti progressi ottenuti dal nuovo modello sul fronte delle prestazioni e del piacere di guida, sono poi abbinati all’adozione dei più raffinati dispositivi di sicurezza, che caratterizzano la recente produzione Suzuki. Così oltre agli abituali controlli elettronici della stabilità ESP e della trazione TCS,  la Swift 1.2 Hybrid 4WD Allgrip Top presenta ulteriori sistemi di assistenza alla guida, quali  “occhiodilince” (Advanced forward detection system), “attentofrena” (Dual Sensor Brake Support), “guidadritto” (Lane departure prevention), “restasveglio” (Weaving alert function), “nontiabbaglio” – (High beam assist) e Adaptive Cruise Control, termini con cui simpaticamente vengono definiti i dispositivi per monitorare auto e pedoni a media e lunga distanza, di avviso anticollisione, di superamento della linea di carreggiata, anti colpo di sonno, per inserire automaticamente gli abbaglianti e del controllo della velocità che mantiene automaticamente la distanza con il veicolo che precede.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Test Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip TopTelaio: scocca portante, 5 porte, 5 posti

Motore: anteriore trasversale a benzina, 4 cilindri in linea

Cilindrata: 1.242 cc

Potenza max: 66 KW (90 CV) a 6.000 giri

Coppia max: 120 Nm a 4.400 giri

Motore elettrico: con batteria al litio

Potenza max: 1.9 KW (3 CV)

Coppia max: 50 Nm

Distribuzione: bialbero, 16 valvole

Alimentazione: iniezione elettronica multipoint

Dimensioni: lunghezza 3.840 mm, larghezza 1.735, altezza 1.505, passo 2.450, carreggiate 1.520/1.525

Peso a vuoto: 1.035 kg.

Serbatoio: 37 litriTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top

Sospensioni anteriori: indipendenti, schema MacPherson

Sospensioni posteriori: a ruote interconnesse

Pneumatici: 185/55 R16

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, ABS, EBD

Cambio: manuale a 5 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando elettrico    

Altezza minima da terra: 150 mmTest Drive: Suzuki Swift 1.2 Hybrid 4wd AllGrip Top

Diametro di svolta: 9,6 m

Velocità massima: 170 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 12,6 sec

Emissioni medie di CO2: 101 g/km  

Consumi

Percorso urbano: 4,9 litri/100 km

Percorso extraurbano: 4,2 litri/100 km

Percorso misto: 4,5 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori