Siete qui:

  1. Home
  2. Attualitą
  3. MOTO
  4. GENNAIO 2022: Bene il mercato moto (+9,8%)

GENNAIO 2022: Bene il mercato moto (+9,8%)

| 01 febbraio 2022 19:02

GENNAIO 2022: Inizia bene il mercato moto (+5,9%)

Resi noti i dati di vendita del mercato moto che evidenzia nel mese di gennaio una crescita del 9,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno - Bene ciclomotori e moto, stabili gli scooter. Per una analisi più approfondita pubblichiamo integralmente il comunicato stampa dell'ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).


Malgrado le difficoltà di approvvigionamento che colpiscono globalmente l’industria delle mobilità,GENNAIO 2022: Inizia bene il mercato moto (+5,9%) il mercato delle due ruote a motore prosegue nella sua tendenza positiva. Dopo un 2021 chiuso con un robusto +21,2%, che ha riportato i volumi di immatricolazione al periodo pre-pandemico, il nuovo anno si apre ancora con il segno più. I dati del mercato di moto, scooter e ciclomotori di gennaio 2022, diffusi in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), descrivono infatti un incremento complessivo del 5,9% sullo stesso mese dell’anno scorso. Molto positivo l’andamento dei ciclomotori (+47,5%), bene anche le moto (+23,3%), stabile invece quello degli scooter, che registrano un +0,3%.

Per il presidente di ANCMA, Paolo Magri, “L’industria di riferimento continua a dare risposte concrete alla nuova domanda di mobilità, al tema della sostenibilità ambientale e al crescente desiderio di due ruote: nonostante le incognite, il mercato si conferma molto dinamico, rafforzando il protagonismo di alcuni segmenti come quello delle crossover e delle naked, con l'arrivo di nuove proposte e il consolidarsi di modelli più fruibili ed economici, capaci di attirare un pubblico di nuovi appassionati e anche di utenti più giovani”.

 

IL MERCATO DI GENNAIO

Passando all’analisi dei dati, il mese di gennaio chiude in positivo con una crescita dell’intero settore (ciclomotori, scooter e moto) del 5,9%, corrispondente a 14.938 veicoli immessi sul mercato. Il dato più eclatante è quello dei ciclomotori, che fanno segnare +47,5%, pari 1.684 mezzi venduti, benché non si possa trascurare il rimbalzo tecnico dovuto al confronto con un gennaio 2021 che registrava un calo del 36%, mentre replicano il risultato dello scorso anno gli scooter, che targano 6.041 mezzi (+0,3%). In grande salute, infine, il mercato delle moto, che immatricolano 7.756 veicoli e segnano una crescita a doppia cifra (+23,3%).

 

MERCATO ELETTRICO

Ottima la performance dei veicoli elettrici, che raddoppiano i volumi di gennaio 2021 (+117,2%) e immettono sul mercato 1.060 veicoli, ma anche in questo caso si registra un rimbalzo tecnico sul primo mese dello scorso anno, che segnava una flessione del 35%. Particolarmente lusinghiero il risultato dei ciclomotori, con 675 veicoli registrati e un incremento del 156,6%, sebbene sul dato pesi l’effetto di commesse legate alla sharing mobility.

L’industria delle due ruote, alla quale ANCMA offre rappresentanza istituzionale, impiega circa 20.000 dipendenti diretti e fattura 5 miliardi di euro. La produzione italiana di biciclette (2,3 milioni di unità) e motocicli (300 mila unità) occupa saldamente il primo posto a livello europeo. Nel nostro Paese operano nel settore circa 5.000 punti vendita e, complessivamente, il commercio di bici, moto, ciclomotori, scooter, componenti e accessori, tenendo conto anche dell’indotto, dà lavoro a circa 60.000 persone. Confindustria ANCMA è socio unico di EICMA Spa.