Siete qui:

  1. Home
  2. Pole Position
  3. Raduni ed Eventi
  4. REGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010

REGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010

| 20 maggio 2010 18:25

REGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010

 

Il primo raduno 2010 del Registro Italiano Land Rover ha condotto i 160 equipaggi, provenienti da tutta Italia,REGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010 alla scoperta dell'affascinante terra toscana, ospitati nella splendida cornice delle tenute Marchesi de' Frescobaldi, 700 anni di storia del vino ... Una famiglia fiorentina dedita da trenta generazioni alla produzione di grandi vini toscani, 5.000 ettari di proprietà, oltre 1.000 di vigneti, nove tenute in Toscana e una distribuzione di qualità in oltre 65 paesi del mondo. Uno stile Frescobaldi, che coniuga da sempre tradizione e innovazione. Capolinea di partenza della manifestazione, svoltasi il 24 e il 25 aprile scorsi, è stato il Castello di Nipozzano. Costruito nell'anno Mille come roccaforte difensiva, divenne nel 1400 il centro dellaREGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010 vita dell'omonimo borgo. Oggi il castello è sede delle cantine dove vengono prodotti e affinati in barriques i vini rossi della tenuta. La proprietà, nel cuore del Chianti Rufina, si estende su una superficie di 626 ettari ad un'altitudine fra i 250 e i 400 metri sul livello del mare. Questa è stata la cornice dell'evento tra percorsi off-road realizzati nei vigneti coltivati Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot. Dopo le consuete pratiche d'accredito ed una ricca colazione a base di prodotti locali, l'itinerario (interamente allestito su percorsi off-road) ha messo a dura prova tutti gli equipaggi intervenutiREGISTRO ITALIANO LAND ROVER: TOSCANA 2010 all'evento; a causa delle abbondanti piogge anche l'itinerario "principale" (40 km di sterrati con ben 14 varianti impegnative per i più avventurosi) ha presentato qualche imprevisto egregiamente superato anche dalle vetture meno equipaggiate presenti all'evento. Lungo l'itinerario era prevista inoltre la visita alle Cantine del Castello di Pomino "Marchesi Dè Frescobaldi", abbinata alla immancabile degustazione dei loro pregiati vini. La particolarità del territorio e la presenza radicata di vitigni internazionali, hanno valso a Pomino il riconoscimento della DOC Pomino Bianco e Rosso. Per la conclusione dell'evento, che ha visto la partecipazione di equipaggi provenienti dal Nord a sud Italia (tra le auto più lontane un Discovery 3 proveniente dalla Puglia, dalla Campania) si è svolto il tradizionaole pranzo previsto in un ristoro tipico al Passo della Consuma e le consuete premiazioni con i saluti finali.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori