Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Stefano Signori | 27 gennaio 2014 23:11

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Praticamente ad un passo da sua maestà Range Rover, il nuovo Discovery volta definitivamente pagina  con  l’ultimo  restyling  e, pur  mantenendo  perfettamente  intatte  le  eccellenti  doti  fuoristradistiche  da  sempre  vanto  di  questo  fortunato  modello, prosegue  il  costante  avvicinamento  al mondo  delle  sport-utility.

 

Il grande passo in avanti, il Land Rover Discovery l’ha compiuto nel 2012 conTest Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE l’introduzione della quarta generazione che, in seguito al  recente lieve restyling, presenta contenuti tecnici ed estetici ancora più esclusivi, perfettamente in linea quindi con il nuovo corso intrapreso dal formidabile 4X4 britannico.  Abbandonata una volta di più l’intonazione rude e spiccatamente fuoristradistica dei modelli che l’hanno preceduto, il nuovo arrivato segna così un altro punto a suo favore nella tappa di avvicinamento ai SUV di categoria superiore, che hanno nella Range Rover da poco completamente rinnovata, una delle  regine più acclamate. Considerato un’alternativa giovane e dinamica alle sport utility più lussuose ed esclusive, il Discovery si appresta con il Model Year 2014 a vivere una seconda giovinezza accentuando ulteriormente due aspetti all’apparenza contrastanti, quali l’eccezionale efficacia off-road e l’elevatissimo comfort di bordo che l’ultima generazione è in grado di offrire ai suoi occupanti. Praticamente invariato per quanto riguarda l’abitacolo che, sulle versioni HSE, prevede un largo impiego di materiali pregiati, come le finiture in alluminio e la selleria in pelle, il Discovery di ultima generazione si distingue dal punto di vista estetico, soprattutto per il look aggiornato del frontale. Sottoposta ad un vistoso restyling, la zona anteriore cambia “volto” non solo grazie alla griglia ed al paraurti dal design più moderno, ma anche per i nuovi fari conTest Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE luci a LED incorporate.  A sottolineare ulteriormente l’esclusività del MY2014, provvede anche l’apparizione del nome “Discovery” sul cofano anteriore, che per la prima volta sostituisce il classico  “Land Rover”, così come sul portellone posteriore il numero 4 che indica l’attuale generazione, è stato rimosso per lasciar posto al solo lettering “Discovery”.  Tra le novità tecnologiche del Discovery MY2014, c’è anche la possibilità di scegliere tra due sistemi di trazione integrale: quella classica con il riduttore, oppure senza per tutti quei clienti che non hanno intenzione di affrontare percorsi off-road particolarmente impegnativi. Al top della rinnovata gamma Discovery, spicca la versione 3.0 SDV6, che equipaggiata con un potente V6 turbodiesel da 249 cavalli abbinato alla trasmissione automatica ZF a 8 rapporti, raggiunge i 180 km/h di velocità con consumi ed emissioni che, ulteriormente ridotti rispetto al modello precedente, fanno registrare valori rispettivamente di 8 litri/100 km e 213 gr/km.

 

TRAZIONE  4X4

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSECome in passato anche il Discovery 4 MY 2014 si affida al classico sistema di trazione integrale permanente a controllo elettronico con “Terrain Response”, che garantisce un’eccellente motricità su qualsiasi terreno.  Al conducente non resta che scegliere, tra le cinque modalità disponibili, quella più adatta al percorso che si deve affrontare: a tutto il resto ci pensa il “Terrain Response”.  I programmi azionabili tramite l’apposito rotore posto sulla console centrale sono: guida generica, condizioni di scarsa aderenza sia su asfalto che in fuoristrada, fango e solchi profondi, sabbia e fondo roccioso.  Agendo in stretto contatto con tutti i sistemi elettronici di bordo, il “Terrain Response” provvede quindi a variare in base alle condizioni del fondo stradale, la percentuale di bloccaggio dei differenziali posteriore e centrale, inserendo quando necessario, le marce ridotte o l’HDC (Hill Descent Control), per limitare la velocità in discesa. 

 

 

VERSIONI  &  PREZZI

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSELa rinnovata gamma del Discovery 4 si articola in  5 versioni, con due tre diversi allestimenti (S, SE, HSE)  e due propulsori 6 cilindri turbodiesel di 3.0 litri da 211 e 249 cavalli. Tutti i modelli sono equipaggiati di serie con cambio automatico a 8 marce. Questi sono i prezzi su strada: 

DISCOVERY 4  3.0 TDV6  -  € 45.270

DISCOVERY 4  3.0 TDV6 S  -  € 47.990

DISCOVERY 4  3.0 TDV6 SE  -  € 53.540

DISCOVERY 4  3.0 TDV6 HSE  -  € 59.790

DISCOVERY 4  3.0 SDV6 SE  -  € 55.160

DISCOVERY 4  3.0 SDV6 HSE  -  € 61.500

 

EQUIPAGGIAMENTO  ACCESSORISTICO

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSEDi serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico bi-zona, impianto stereo con CD, MP3 e comandi al volante, fendinebbia, cambio automatico a 8 marce, fari allo xeno, navigatore satellitare Premium HDD, sospensioni pneumatiche, controllo elettronico della stabilità DSC, cerchi in lega leggera da 19”  interni in pelle, specchietti regolabili  e riscaldabili elettricamente,  controllo elettronico della trazione ETC,  filtro antiparticolato DPF, sensori parcheggio.

Optional: climatizzatore posteriore (1.088 euro), tetto apribile elettricamente (1.607 euro), vernice metallizzata (926 euro).

 

ON  ROAD

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSECon l’ultimo restyling il Discovery volta definitivamente pagina e, pur mantenendo perfettamente intatte le eccellenti doti fuoristradistiche da sempre vanto di questo fortunato modello, prosegue il costante avvicinamento al mondo delle sport-utility, mostrando evidenti progressi per quanto riguarda la guidabilità ed il comfort di bordo. Praticamente ad un passo da sua maestà Range Rover, il possente 4X4 britannico pur con qualche raffinatezza in meno rispetto a quest’ultima, dimostra su strada l’evidente metamorfosi proseguita nel corso degli anni, al fine di smussare il suo carattere rude e proporsi come veicolo docile e versatile, ampiamente sfruttabile quindi su qualsiasi percorso.  Una volta prese le misure con la notevole altezza del posto di guida e con la taglia XL della carrozzeria, il Discovery 4 si doma facilmente, riuscendo a sfruttare al meglio le sue incredibili potenzialità anche nei classici spostamentiTest Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE quotidiani, dal traffico cittadino alle strade extraurbane. Grazie al sofisticato sistema di trazione integrale permanente con “Terrain Response”, che per la marcia su asfalto mette a disposizione l’apposito programma “guida generica”, il Discovery 4 rimane praticamente incollato a terra anche sul bagnato, permettendo di sfruttare al meglio il raffinato bagaglio tecnologico che contraddistingue la versione 3.0 SDV6 HSE. Così senza preoccuparsi più di tanto, ci si possono togliere parecchie soddisfazioni, spremendo a dovere il brillante 6 cilindri turbodiesel di 3.0 litri da 249 cavalli che, oltre ad evidenziare un’erogazione molto rapida e costante, mette a disposizione del conducente una coppia motrice a dir poco straripante, che raggiunge il valore massimo di 600 Nm a soli 2.000 giri.  A rendere ancora più efficace e piacevole la guida contribuisce anche l’efficientissimo cambio automatico a 8 rapporti, che permettendo uno sfruttamento ideale della potenza a disposizione, esalta le prestazioni del Discovery 4 senza penalizzare i consumi.

 

OFF-ROAD

Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSECertamente più raffinato ed elegante, il Discovery 4 MY 2014 non ha comunque perso alcunché per quanto riguarda l’efficacia sui percorsi off-road che, come per i modelli delle precedenti generazioni, possono essere affrontati in tutta sicurezza, senza particolari precauzioni, se non quelle dettate dal buon senso.  Non a caso infatti, il formidabile 4X4 inglese è stato progettato e sviluppato per rendere il più facile possibile l’approccio anche con i fondi più sconnessi, a cominciare quindi dal robustissimo telaio ed alle fenomenali sospensioni pneumatiche che in presenza di ostacoli particolarmente impegnativi, innalzano l’altezza minima da terra fino a 31 centimetri. Fondamentale nella guida in fuoristrada si rivela come sempre il valido sistema di trazione integrale permanente con “Terrain Response” che, una volta impostata la modalità specifica per il terreno da affrontare, adegua automaticamente tutte le funzioni del veicolo, al fine di garantire una motricità ideale anche nei passaggi più impervi. Il tutto  egregiamente supportato dal brillante V6 turbodiesel da 249 cavalli, che con la sua spiccata elasticità permette di muoversi con un filo di gas,  anche a bassissima velocità e con le ridotte inserite.

 

LA  TECNICA  IN  SINTESI

Telaio: a longheroni e traverse integrato con la scocca, 5 porte, 7 postiTest Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Motore: anteriore longitudinale, 6 cilindri a V, ciclo Diesel

Cilindrata: 2.993 cc

Potenza max: 249 CV)a 4.000 giri

Coppia max: 600 Nm a 2.000 giri

Distribuzione: 2 assi a camme in testa per bancata, 24 valvole

Alimentazione: forzata con turbocompressore, iniezione diretta common rail

Dimensioni: lunghezza 4.829 mm, larghezza 1.915, altezza 1.887, passo 2.885, carreggiate 1.605/1.612Test Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Peso a vuoto: 2.583 kg

Capacità serbatoio: 82 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, bracci trasversali

Sospensioni posteriori: indipendenti bracci trasversali

Pneumatici: 255/50 R 19

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, ABS, EBDTest Drive: LR Discovery4 3.0 SDV6 HSE

Cambio: automatico a 8 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando

Angolo di attacco: 36°

Angolo di dosso: 27°

Angolo di uscita: 29°

Altezza minima da terra: 240 mm

Pendenza massima superabile: 45°

Capacità di guado: 700 mm

Diametro di svolta: 11,8 m

Velocità massima: 180 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 9,3 sec.

Emissioni medie di CO2: 213 gr/km

Consumi:

Percorso urbano: 8,7 litri/100 km

Percorso extraurbano: 7,6 litri/100 km

Percorso misto: 8,0 litri/100

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori