Siete qui:

  1. Home
  2. SUV
  3. TEST DRIVE: CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC GPL

TEST DRIVE: CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC GPL

Stefano Signori | 30 marzo 2010 17:52

CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL

 

Inalterata dal punto di vista estetico rispetto ai modelli a gasolio, la Captiva abbina ora la sua linea moderna e grintosa alla versone Eco Logic, ponendosi come una valida alternativa alle motorizzazioni diesel anche dal punto di vista economico, garantendo costi di esercizio addirittura più contenuti.

 

Forte di una notevole esperienza maturata nel campo della doppia alimentazione benzina/GPL, la Chevrolet CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL ha completato la propria gamma di vetture bi-fuel, con la Captiva, che a circa due anni dal debutto, affianca alle apprezzate versioni con motore turbodiesel 2.0 VCDi, gli inediti modelli Eco Logic. Disponibile sia con trazione 2WD che a 4 ruote motrici, come quella utilizzata per la nostra prova, la Captiva Eco Logic rilancia la motorizzazione a benzina di 2.4 litri da 136 cavalli che, seppur finora un po' trascurata a favore delle più convenienti versioni a gasolio, si pone come una valida alternativa a queste ultime anche dal punto di vista economico, garantendo costi di esercizio addirittura più contenuti. Montato all'origine, ovvero omologato direttamente dal costruttore, l'impianto GPL della BRC ha comportato anche una serie di modifiche, come ad esempio le sedi delle valvole rinforzate, allo scopo di garantire un corretto funzionamento nel tempo e prevenire gli eventuali danni al motore causati dall'alimentazione a gas.CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL Dal punto di vista estetico, la versione Eco Logic mantiene inalterata la linea moderna e grintosa di tutte le Captiva. Le uniche differenze rispetto al modello benzina da cui deriva, si notano sulla plancia centrale, in cui stato posizionato l'apposito indicatore del livello del gas e nell'ampio vano bagagli, dove al posto della ruota di scorta è stato sistemato il serbatoio del GPL. Oltre a garantire un basso livello di emissioni nocive, la presenza dell'impianto a gas aumenta considerevolmente l'autonomia della Captiva, che grazie ai 43 litri di GPL, oltre ai 65 del serbatoio a benzina, è in grado di percorrere più di 1.000 chilometri prima di fermarsi al distributore. Ovviamente l'autonomia garantita dalla sola alimentazione a gas è decisamente inferiore e si attesta in media intorno ai 340 chilometri. Se la presenza dell'impianto a GPL si ripercuote positivamente sui costi d'esercizio, che si abbassano notevolmente rispetto a quelli della normale versione a benzina (un pieno di gas costa meno di 30 euro), comporta di contro un lieve calo delle prestazioni, riscontrabile soprattutto nell'utilizzo più gravoso. Nelle normali condizioni di marcia, la Captiva 2.4 LT Eco Logic raggiunge una velocità massima di 183 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi.

 

TRAZIONE 4X4

La Chevrolet Captiva è equipaggiata con un semplice quanto efficace sistema di trazione integrale permanente, CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL che si basa su una frizione a dischi multipli, utilizzata per collegare l'asse anteriore a quello posteriore. In normali condizioni di aderenza, la coppia motrice viene inviata quasi completamente all'avantreno, per essere progressivamente trasferita in modo automatico anche al retrotreno fino ad un rapporto 50:50, non appena le condizioni del fondo stradale lo richiedono. In mancanza di bloccaggi e marce ridotte, un valido aiuto per affrontare in tutta sicurezza le discese più ripide è rappresentato dal DCS (Descent Control System), il dispositivo che frena automaticamente il veicolo sui pendii più scoscesi.

 

VERSIONI & PREZZI

La gamma della Chevrolet Captiva è composta da 6 versioni,CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL di cui due a trazione anteriore. Oltre al propulsore di 2.4 litri da 136 cavalli con alimentazione benzina/GPL, l'offerta prevede un propulsore di analoga cilindrata, ma con potenza di 127 cavalli destinata ad equipaggiare la versione a benzina 2WD e un brillante turbodiesel ad iniezione diretta common da 150 cavalli. Tutte le versioni sono dotate di cambio manuale a 5 marce, ad eccezione del modello 2.0 Sport, che è equipaggiato di serie con una trasmissione automatica a 5 rapporti. Questi sono i prezzi su strada.


CAPTIVA 2.4 2WD GPL Eco Logic                                 € 28.650
CAPTIVA 2.4 LT GPL Eco Logic                                    € 30.650
CAPTIVA 2.0 VCDi 2WD                                             € 28.650
CAPTIVA 2.0 VCDi LT                                                € 31.150
CAPTIVA 2.0 VCDi LTZ                                              € 33.650
CAPTIVA 2.0 VCDi SPORT                                          € 36.650

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Di serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico, impianto stereo con CD, MP3 e comandi al volante, interni in pelle, fari fendinebbia, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, controllo della stabilità ESC, cerchi in lega leggera da 18 pollici, sensori posteriori di parcheggio, vetri posteriori oscurati barre portatutto sul tetto.

Optional: vernice metallizzata (500 euro).

 

ON ROAD

Progettata per un utilizzo più stradale che non fuoristradistico, la Chevrolet Captiva a trazione integrale equipaggiata con il generoso quattro cilindri di 2.4 litri da 136 cavalli soddisfa in pieno chi cerca un SUV versatile e maneggevole, dalla guida facile e poco CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL impegnativa. Dotato della doppia alimentazione benzina/GPL, il propulsore della sport utility americana pur senza vantare una potenza straripante, assolve al meglio il proprio compito dimostrandosi ugualmente valido con entrambi i tipi di carburante. Poco potente, ma sufficientemente elastico per garantire un buono spunto sia in accelerazione che in ripresa, il quattro cilindri della Captiva 2.4 LT Eco Logic offre in ogni caso prestazioni più che dignitose, risultando un po' in affanno solo quando si sfrutta l'alimentazione a GPL nelle situazioni più impegnative, come ad esempio quando si affrontano ripide salite a pieno carico. In tutte le altre condizioni di marcia, l'alimentazione a GPL pur con qualche cavallo in meno rispetto a quella a benzina, assolve alla perfezione in proprio ruolo, assicurando tra l'altro un consistente risparmio d'utilizzo. Saldamente ancorata all'asfalto anche sul bagnato, la Captiva LT Eco Logic vanta un'eccellente tenuta di strada ed un comportamento praticamente neutro, che pur con un rollio abbastanza accentuato, risulta facilmente gestibile anche da guidatori poco esperti. Tutto ciò grazie alla presenta della trazione integrale permanente che offre una motricità ideale in ogni condizione di guida ed al controllo elettronico della stabilità ESC, che correggendo eventuali errori nell'impostazione delle traiettorie, permette di superare agevolmente le situazioni più rischiose. Ben supportata da uno sterzo molto preciso e reattivo la Captiva 2.4 LT Eco Logic può anche contare su un potente impianto frenante, che mantiene intatte le sue doti anche dopo un uso molto intenso.

 

OFF ROAD

Sport utility dalla vocazione prevalentemente stradale, la Captiva 2.4 LT Eco Logic ripropone lo stesso copione recitato dalle più potenti versioni con motore turbodiesel 2.0 VCDi da 150 cavalli, che si dimostrano adatte ad un utilizzo turistico su terreni non troppo accidentati, ma poco attrezzate per affrontare percorsi CHEVROLET CAPTIVA ECO LOGIC  GPL off road più impegnativi. Ai noti limiti, comuni a tutte le versioni, prive di marce ridotte e con una insufficiente altezza da terra, la Captiva Eco Logic aggiunge la scarsa potenza del propulsore, che soprattutto sfruttando l'alimentazione a GPL, perde ulteriormente slancio quando si devono superare ostacoli di una certa difficoltà. Perfettamente a suo agio sugli sterrati e sui terreni a scarsa aderenza come le strade innevate, la Captiva può comunque contare su un valido sistema di trazione integrale permanente, che pur privo di bloccaggi, offre una motricità sufficiente a garantire una guida piacevole e sicura. Molto utile sui pendii più ripidi, risulta anche il DSC (Descent Control System), il prezioso dispositivo elettronico che mantiene costante la velocità del veicolo, senza che il conducente debba intervenire sui freni.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Telaio: monoscocca, 5 porte, 7 posti
Motore: anteriore trasversale a benzina, 4 cilindri in linea
Cilindrata: 2.405 cc
Potenza max: 100 KW (136 CV) a 5.000 giri
Coppia max: 220 Nm a 2.200 giri
Distribuzione: 2 assi camme in testa, 16 valvole
Alimentazione: iniezione elettronica Multi-point
Dimensioni: lunghezza 4.635 mm, larghezza 1.850, altezza
1.755, passo 2.705, carreggiate 1.562/1.572
Peso a vuoto: 1.780 kg
Capacità serbatoio: 65 litri
Sospensioni anteriori: indipendenti, schema MacPherson
Sospensioni posteriori: indipendenti, a 4 bracci trasversali
Pneumatici: 235/55 R18
Freni: a disco autoventilanti, ABS, EBD
Cambio: manuale a 5 marce
Sterzo: a cremagliera con servocomando
Angolo di attacco: 34°
Angolo di uscita: 27°
Altezza minima da terra: 190 mm
Diametro di sterzata: 11,5 m
Velocità massima: 183 km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 11,5 sec

Consumi:
Percorso urbano: 12,6 litri/100 km
Percorso extraurbano: 7,3 litri/100 km
Percorso misto: 9,3 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori