Siete qui:

  1. Home
  2. Pole Position
  3. Raduni ed Eventi
  4. DeserTerios 2010: L’edizione dei record!

DeserTerios 2010: L’edizione dei record!

| 05 novembre 2010 19:27

La quinta edizione del  DeserTerios è iniziata sotto il segno dei record e così si è conclusa, sabato 30 ottobre. Da primato il numero delle richieste di partecipazione, ben 1.183, il numero delle vetture (8), quello dei partecipanti (23) e infine anche i chilometri percorsi: circa 2.200, il 10% in più rispetto alla media delle edizioni precedenti. Di vertice anche la tecnologia MedSky, DeserTerios 2010: L’edizione dei record!che ha consentito di seguire su internet, letteralmente passo dopo passo, il viaggio delle carovana di Terios. In qualsiasi momento è stato possibile controllare la posizione esatta di tutte le vetture all’interno di una mappa satellitare, essere informati sullo stato di accensione e spegnimento del motore, avere dati come la percorrenza giornaliera, la velocità media, il tempo effettivo di guida e altri parametri. Il raid tunisino è stato anche un prezioso banco di prova per i Terios e, per la prima volta, anche per i lubrificanti.  Alessandro Di Maio, ingegnere di Exxon Mobil, ha partecipato alla spedizione, effettuando prelievi di olio a intervalli prestabiliti, per determinare il comportamento del liquido in condizioni di stress.  Naturalmente i Terios, rigorosamente di serie se si eccettuano le protezioni sottoscocca, non hanno avuto alcun inconveniente tecnico, a parte un’unica foratura. Anche i modelli da 1.300 cc hanno affrontato senza problemi piste e dune, asfalto sconnesso e persino l’infida superficie del lago salto dello Chott El Djerid. Al di là dei puri dati tecnici, è stato da record anche l’entusiasmo di tutti i partecipanti, e in particolare di Alberto Maffuccini, Antonio Tufo e Sara Paesani, i tre vincitori del concorso. Per loro, il conteggio che ha superato ogni primato non è stato quello dei chilometri, ma quello delle emozioni.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori