Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. GRANTURISMO
  4. La Bugatti Veyron va in pensione (2005-2015)

La Bugatti Veyron va in pensione (2005-2015)

| 28 febbraio 2015 00:40

La Bugatti Veyron va in pensione (2005-2015)

 

Generalmente nei saloni internazionali vengono presentati, oltre ai concept e alle show car, gli ultimi modelli di auto che nel giro di qualche mese arriveranno sui mercati di tutto il mondo, ma alla prossima edizione del Salone di Ginevra (che apre al pubblico il 5 marzo) si svolgerà anche un evento inedito destinato a chiudere uno dei capitoli più affascinanti e discussi della recente storia del’automobile.  Sulla passerella del Palexpò uscirà definitivamente di scena la mitica Bugatti Veyron, la ipercar che ha fatto sognare negli ultimi dieci anni gli appassionati delle auto sportive di tutto il mondo.  La notizia era già nell’aria da tempo ed è stata ufficializzata nelle scorse settimane con la diffusione di un comunicato della Bugatti che proprio a Ginevra presenta nel suo stand l’ultima vettura delle 450 costruite (300 coupé e 150 roadster). La Grand Sport Vitesse "La Finale" calato il sipario sul salone, prenderà il volo verso il Medio Oriente per essere consegnata al suo nuovo proprietario che ha sborsato una cifra vicina ai 2,3 milioni di euro.  Le cause del ritiro dalla produzione sono legate agli eccessivi costi sostenuti in questi anni dal Gruppo Volkswagen (proprietario del marchio) che sembra rimettesse su ogni esemplare circa 5 milioni di euro per cui, a conti fatti, il passivo registrato nei dieci anni di produzione si aggira sui 2 miliardi di euro.  Ma per l’auto di serie più veloce di sempre, capace di conquistare il record mondiale di 431,072 kmh, la storia forse non è ancora finita poiché già si parla della sua erede che, grazie alla tecnologia ibrida, dovrebbe sviluppare addirittura 1.500 cavalli!

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori