Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. Sport
  4. Nasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017

Nasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017

Giusy Concina | 24 luglio 2017 10:25

Nasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017

 

Si è conclusa sotto una pioggia torrenziale l’edizione 2017 della Baja Aragon,Nasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017 realizzata in provincia di Teruel. Una manifestazione che segna l’importanza della disciplina off-road in Spagna. Infatti la presenza di veicoli 4x4 nelle varie categorie, è stata incredibile: auto, quad, ATV, moto e camion, tutti si sono presentati a Teruel davanti al Parco Dinopolis per prendere il via in questa splendida gara realizzata su un terreno particolarmente coinvolgente. Ma andiamo con ordine, iniziando dal numero di partecipanti che quest’anno è stato da record, con oltre 200 iscritti nelle varie specialità. Non sono mancati i grandi nomi, che hanno dominato il top della classifica sin dall’inizio, come Nasser Al-Attiyah navigato dal bravissimo Matthiew Boumel sulla Toyota, ed ancora Nani Roma con Alex Haro sempre su Toyota. In casa Mini X Raid il nome di punta e’ stato MikkoNasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017 Hirvonen navigato dal collaudato Handy Schulz, che hanno dominato la classifica sin dal prologo. Non sono mancati i polacchi con Prokop e Prygonski, e naturalmente alta la partecipazione degli italiani. 5 i veicoli schierati al via dal R Team, con il Ford Raptor di Ricky Rickler che ha concluso terzo assoluto in categoria T2. Due le Nissan del Team Tecnosport, ma purtroppo i pirati del lago hanno avuto un sabato piuttosto duro, con un incidente e la rottura del differenziale, sia Valentina casella che Lorenzo Traglio sono stati costretti al ritiro durante la terza prova speciale. Il tracciato era suddiviso in una prova prologo di ben 9 chilometri attraverso un canyon rosso, che caratterizza l’area di Teruel, seguita dalle prove speciali del sabato hanno portato gli equipaggi a percorrere una prima speciale (210 km) eNasser Al-Attiyah vince la Baja Aragon 2017 una seconda (90 km) verso nord fino ad Alfambra, passando per Visedo ed altri splendidi centri abitati a netta prevalenza agricola. Il terreno, vario, molto secco, ha offerto un tracciato polveroso dove la visibilità ha causato non pochi problemi a tutti, con incidenti, forature e vari inconvenienti meccanici. Sin dall’inizio la Mini di Mikko Hirvonen ha dominato chiudendo la giornata di sabato a soli 10 secondi di vantaggio su Nasser Al-Attiyah che, con un abile colpo di coda, ha spinto al massimo ed alla fine ha vinto con più di due minuti. Ulteriori informazioni e le classifiche sono disponibili sul sito: http://www.bajaspain.com.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori