Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Test Drive: Land Rover Defender 90 MY 2012

Test Drive: Land Rover Defender 90 MY 2012

Stefano Signori | 20 aprile 2012 18:31

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012

Incurante  dei  suoi  64 anni, il  Land  Rover  Defender  ampiamente  aggiornato  ne l 2007, ma  indissolubilmente   legato  all’originale  capostipite  presentato  nel  lontano  1948, compie  un  altro  importante  passo  in  avanti  verso  la  modernità, introducendo  su  tutta  la  gamma  il  nuovo  motore  turbodiesel  2.2  Euro  5, che  sostituisce  l’unità  di  2.4  litri Euro 4  montata finora.

 

In attesa quindi di entrare definitivamente nella storia dell’auto, come uno dei 4x4 piùTest  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012 longevi ed essere sostituito dal fuoristrada derivato dal prototipo DC 100 apparso negli ultimi tempi nei più importanti saloni automobilistici di tutto il mondo, il Defender sposta ancora più in là la data del suo annunciato pensionamento, accontentando con il “Model Year 2012” tutti gli appassionati di off-road (e non solo), che ancora oggi lo considerano il numero uno. Nonostante la cilindrata inferiore, il nuovo motore Euro 5 eroga gli stessi valori di potenza e coppia del precedente propulsore ma, grazie alla presenza del filtro antiparticolato (DPF) che abbassa notevolmente le emissioni nocive, permette al rinnovato Defender di presentarsi come il più “verde”, mai prodotto finora. In grado di sviluppare una potenza di 122 cavalli a 3.500 giri ed una coppia massima di 360 Nm a 2.000 giri, il nuovo quattro cilindri turbodiesel di 2.2 litri consente alTest  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012 Defender di raggiungere i 145 km/h di velocità massima contro i 132 km/h della precedente versione e di accelerare da 0 a 100 km/h in 15,8 secondi. Le emissioni di CO2 nel ciclo combinato si attestano a 266 gr/km per il Defender 90 ed a 295 gr/km per i modelli con passo 110 e 130. Abbinato ad un cambio manuale a 6 rapporti, con una sesta marcia molto lunga per favorire i trasferimenti autostradali, il Defender 90 si accontenta in media di 10,2 litri di gasolio ogni 100 chilometri. Praticamente invariato nell’estetica e nell’architettura degli interni, il MY2012 prevede l’aggiunta su tutti i modelli dei vetri oscurati e l’opzione dei sedili parzialmente in pelle. Inoltre sulle versioni Station Wagon e Hard Top sono disponibili dei nuovi cerchi in lega Saw Tooth in finitura Gloss Back con pneumatici MTR. Per accontentare anche la clientela più esigente, il Defender di ultima generazione può essere ulteriormente personalizzato con due speciali pacchetti di accessori (Pelle e Off-Road), per rendere ancora più completo e raffinato l’allestimento di serie del 4x4 britannico.


TRAZIONE 4x4

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012A dispetto delle numerose novità introdotte con il “Model Year 2012”, il Defender si affida come in passato al classico sistema di trazione integrale permanente con marce ridotte, che gli consente di muoversi in tutta sicurezza su qualsiasi terreno. La potenza viene distribuita ai due assi tramite un differenziale centrale, che può essere bloccato per ottenere una migliore motricità, quando le condizioni del fondo stradale diventano più impegnative. Le diverse modalità di funzionamento del sistema di trazione integrale permanente sono attivabili tramite l’apposito selettore ad H, che posizionato vicino alla leva del cambio permette di bloccare sui terreni più insidiosi, il differenziale centrale ed eventualmente inserire le marce ridotte.

 

VERSIONI & PREZZI

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012

Con l’introduzione del “model Year 2012”, la gamma del Land Rover Defender si articola in 9 versioni, che differiscono nell’allestimento (Pick-up, Soft Top, SW, Crew Cab) e nel passo (90, 110, 130). Tutti i modelli sono equipaggiati con il nuovo turbodiesel 2.2 TD4 da 122 cavalli, abbinato al cambio manuale a 6 marce.

 

Questi sono i prezzi su strada:

 


Defender 90 2.2 TD4 Pick up E--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 26.761

Defender 90 2.2 TD4 Soft Top E--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 26.761

Defender 90 2.2 TD4 S.W. E-----------------------------------------------------------------------------------------------€ 28.778

Defender 110 2.2 TD4 Pick up E-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 29.484

Defender 110 2.2 TD4 Hard-top E---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 29.786

Defender 110 2.2 TD4 Crew Cab E--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 30.996

Defender 110 2.2 TD4 S.W. E-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 32.005

Defender 130 2.2 TD4 Crew Cab E--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 34.425

Defender 130 2.2 TD4 Tipper 3---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------€ 35.493

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012Di serie: antifurto, chiusura centralizzata, impianto stereo con CD.


Optional: Pacchetto Pelle (sedili parzialmente in pelle, volante in pelle), Pacchetto Off-Road (ABS, cerchi heavy duty e pneumatici MTR, gancio di traino e barra di protezione sottoscocca).

 


 

ON ROAD

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012Cambiano le versioni e gli allestimenti, ma non cambia il carattere rude ed un pò spartano, che da sempre contraddistingue il Defender, vera e propria icona dell’off-road che paga l’innata predisposizione per i terreni più accidentati, con un comportamento stradale decisamente sotto tono, soprattutto se paragonato a quello dei moderni SUV. Tutto sul Defender è progettato e sviluppato per affrontare al meglio i percorsi più impervi, quindi un liscio tratto asfaltato rappresenta per il 4x4 britannico un ambiente poco ospitale, nel quale muoversi con una cerca circospezione. Appollaiato su un posto di guida decisamente elevato, il conducente deve inoltre fare i conti con una pedaliera ancora troppo disassata rispetto al volante e con un propulsore che, seppur aggiornato, dispone di soli 122 cavalli, sufficienti a garantire una discretaTest  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012 mobilità in ogni circostanza, ma non certo prestazioni paragonabili a quelle dei 4x4 di ultima generazione. La scarsa insonorizzazione dello stesso propulsore e le vibrazioni innescate dalle sospensioni ad assale rigido condizionano notevolmente il comfort degli occupanti, soprattutto di quelli che siedono dietro, penalizzati anche dalla problematica accessibilità ai due sedili posteriori. Una volta entrati in “sintonia” con l’ultimo nato della dinastia dei Defender, se ne apprezza la buona erogazione del nuovo turbodiesel di 2.2 litri da 122 cavalli e 360 Nm di coppia, che abbinato ad un cambio a 6 marce, assicura prestazioni dignitose ed un buono spunto in accelerazione e ripresa. Pur dovendo fare i conti con un baricentro molto elevato, il 4x4 inglese grazie alla presenza della trazione integrale permanente, vanta un’ottima tenuta di strada ed un comportamento, che anche sul bagnato rimane estremamente sicuro.

 

OFF-ROAD

Test  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012Se esistesse una classifica dei 4X4 più efficaci di sempre, il Land Rover Defender salirebbe senz’altro sul podio, quasi sicuramente anche sul gradino più alto. Un dato di fatto, che trova ampi riscontri anche sulla più recente versione del formidabile fuoristrada britannico, capace ancora oggi di dettar legge sui terreni più accidentati, alla faccia degli sport utility più moderni e raffinati che attualmente vanno per la maggiore. Nell’off-road più impegnativo escono infatti allo scoperto tutte le caratteristiche vincenti del Defender che, oltre a poter contare su un robustissimo telaio a longheroni, su sospensioni dall’ampia escursione e su una rilevante altezza da terra, si affida ad unTest  Drive:  Land  Rover  Defender  90  MY  2012 efficientissimo sistema di trazione integrale permanente con tanto di marce ridotte, che assicura una motricità ideale anche sui fondi più sconnessi. Non cambia più di tanto invece l’apporto del generoso turbodiesel di 2.2 litri che, mantenendo in pratica gli stessi valori di potenza e coppia del precedente propulsore, assolve alla perfezione il suo compito garantendo con la sua erogazione fluida e costante lo spunto necessario a superare gli ostacoli più impervi.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Telaio: a longheroni e traverse, 3 porte, 4 posti

Motore: anteriore longitudinale, 4 cilindri in linea, ciclo Diesel

Cilindrata: 2.198 cc

Potenza max: 90 KW (122 CV) a 3500 giri

Coppia max: 360 Nm a 2000 giri

Distribuzione: bialbero, 16 valvole

Alimentazione: forzata con turbocompressore, iniezione diretta common rail

Dimensioni: lunghezza 3.922 mm, larghezza 1.790, altezza 1.980, passo 2.360, carreggiate 1.486/1.486

Peso a vuoto: 1.777 kg

Capacità serbatoio: 60 litri

Sospensioni anteriori: ad assale rigido

Sospensioni posteriori: ad assale rigido

Pneumatici: 235/85 R16

Freni: a disco

Cambio: manuale a 6 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando

Angolo di attacco: 49°

Angolo di dosso: 30°

Angolo di uscita: 47°

Altezza minima da terra: 220 mm

Pendenza massima superabile: 45°

Capacità di guado: 500 mm

Diametro di svolta: 13,2 m

Velocità massima: 145 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 15,8 sec

Emissioni medie di CO2: 266 gr/km

Consumi:

Percorso urbano: 11,7 litri/100 km

Percorso extraurbano: 9,4 litri/100 km

Percorso misto: 10,2 litri/100 km

 




Commenti

Inviato da Cristiano il 17 luglio 2014 16:06
L'errore piu grosso che può fare mamma Land Rover è togliere dal mercato questa icona del vero fuoristrada....per favore continuate a farlo!!!!!
Inviato da Il Landista il 03 agosto 2012 00:21
Semplicemente..... se pensano di cambiare l'aspetto del Defender per incrementare le vendite, fanno uno sbaglio clamoroso, possibile che non se ne rendano conto! E' l'icona del fuoristrada, un vero mezzo da lavoro, senza troppi fronzoli inutili, ripeto inutili. Non capisco perchè si ostinino a voler cambiare un'icona, ma quale altro mezzo è SENZA TEMPO? E' bella adesso e sarà ugualmente bella tra vent'anni. Se il mezzo che sostituirà il mitico Defender dovesse essere quella specie di "bidèt" chiamato DC100, si salvi chi può! Spero vivamente sia uno scherzo di dubbio gusto, non voglio credere che un mito venga così vergognosamente violentato. Se hanno tanta smania di inventarsi un nuovo SUV che lo facciano, ma non possono stravolgere il Defender.
Per fortuna mi gusto tutti i giorni (da 15 anni e mezzo) il mio Defender 90 300 TDI, che mi ha accompagnato FEDELMENTE per circa 300.000 Km e continuerà a farlo..... per altre migliaia di chilometri.
Inviato da Seb il 10 luglio 2012 11:47
Un'icona, amo profondamente quest'auto.
Negli anni ha raggiunto la perfezione e tra poco la toglieranno dal mercato...
Chi ha la fortuna di possederla se la tenga tutta la vita, io ci voglio invecchiare assieme.
Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori