Siete qui:

  1. Home
  2. Concept
  3. Audi AI:TRAIL quattro (IAA 2019)

Audi AI:TRAIL quattro (IAA 2019)

| 11 settembre 2019 15:51

Audi AI:TRAIL quattro (IAA 2019)
Audi ha presentato a Francoforte il concept off-road elettrico AI:TRAIL quattro, il fuoristrada del futuro a guida autonoma di Livello 4 - Design futuristico, scocca multimateriale ed estese superfici vetrate - Quattro motori elettrici, 435 CV, 1.000 Nm e autonomia di 500 km WLTP- Trazione integrale elettrica quattro e gonfiaggio adattivo degli pneumatici

Audi ha presentato in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile (IAA) di Francoforte un prototipo avveniristico di veicolo fuoristrada a trazione elettrica. Audi AI:TRAIL quattro è un’interpretazione futuristica della mobilità sostenibile off-road. Grazie all’unveiling di AI:TRAIL quattro, la Casa dei quattro anelli completa la gamma dei prototipi elettrici Audi AI. Aicon, AI:ME, AI:RACE e AI:TRAIL saranno per la prima volta esposte insieme durante lo IAA 2019 presso lo stand Audi all’interno del padiglione 3.Audi AI:TRAIL quattro (IAA 2019)
Audi AI:TRAIL quattro coniuga eccellenti performance off-road e guida autonoma di Livello 4. L’abitacolo, caratterizzato da superfici vetrate eccezionalmente estese, può contare su di una visibilità impareggiabile. La capacità della batteria garantisce una generosa autonomia anche in assenza di una rete di ricarica capillare.
Trail è il termine inglese che identifica il sentiero, la traccia fuoristrada, ed evoca il concetto d’esplorazione nella natura. Per questo, a bordo della concept Audi AI:TRAIL quattro, non sono presenti schermi per seguire serie TV in streaming o partecipare a videoconferenze, bensì sono previste superfici vetrate estese che rendono possibile un’esperienza immersiva nell’ambiente circostante.
Con AI:TRAIL sveliamo una concept off-road a trazione elettrica ed emissioni zero", ha dichiarato Marc Lichte, Responsabile Design Audi, "ideata per un’innovativa esperienza di guida fuoristrada. Coerente con questa visione è la scelta di un corpo carrozzeria monolitico dominato dalle superfici vetrate, così da dare vita a una relazione diretta con l’esterno”.

 

Gamma AI: le avveniristiche concept Audi

Audi AI:TRAIL quattro completa la gamma delle avveniristiche concept a trazione elettrica dei quattro anelli. Una famiglia nata nel 2017 (proprio al Salone di Francoforte) con Audi Aicon, show car concepita per la guida totalmente autonoma e per le lunghe percorrenze. Successivamente, nel 2018 a Pebble Beach, ha debuttato una monoposto a zero emissioni destinata ai circuiti di gara: Audi PB18 e-tron. Vettura che, in occasione dello IAA 2019, è stata ribattezzata AI:RACE, così da sottolinearne il DNA sportivo e l’appartenenza alla famiglia delle concept AI.
Terza della serie, Audi AI:ME, presentata al Salone di Shanghai 2019, è una city car a guida autonoma dedicata alle megalopoli. Consente ai passeggeri di non doversi preoccupare del traffico urbano, garantendo massima connessione con il mondo circostante e proponendo un’ampia gamma di soluzioni d’infotainment per trascorrere il tempo in modo utile e rilassante.
Con AI:TRAIL quattro, Audi estende lo spettro d’utilizzo della propria gamma di concept al mondo off-road. L’auto è dotata di quattro motori elettrici, di molteplici sistemi di guida assistita e automatizzata oltre che della trazione integrale quattro.
Ad accomunare Aicon, AI:ME, AI:RACE e AI:TRAIL non sono solo i sistemi propulsivi a zero emissioni e le linee futuristiche, ma anche la marcata specializzazione. Gli avveniristici veicoli Audi non sono chiamati a scendere a compromessi, bensì nascono per destinazioni d’uso specifiche. In futuro, in base alle proprie esigenze e ai propri gusti, i clienti potranno accedere a queste vetture attingendo a un vero e proprio pool di auto on demand e noleggiando il veicolo per un determinato periodo di tempo.
Quest’inedito approccio alla mobilità non implicherà alcuna rinuncia in termini di personalizzazione. Sin dall’attivazione del noleggio, sarà possibile configurare il veicolo tenendo conto dei gusti e delle preferenze dell’utente. Colori, allestimenti e dotazioni tecniche potranno essere opzionati online mediante app oppure richiamando i dati noti del conducente memorizzati nel sistema myAudi, porta d’accesso all’ecosistema digitale della Casa dei quattro anelli. Sin dal primo accesso all’abitacolo, il cliente troverà così ad attenderlo la temperatura preferita, la corretta regolazione dei sedili e la libreria musicale personale.

 

Design One-Box e scocca multimateriale

Audi AI:TRAIL quattro è lunga 4,15 metri, larga 2,15 metri e alta 1,67 metri. I cerchi da 22 pollici, gli pneumatici XXL, l’altezza minima da terra di 34 cm e la capacità di guado di oltre 50 cm lasciano presagire l’elevato potenziale off-road della vettura. La generosa luce dal suolo scongiura contatti indesiderati tra terreno e batteria integrata nel pianale.
L’abitacolo si presenta come un ampio spazio vetrato poligonale, in grado di ospitare quattro passeggeri. A sottolineare lo stretto legame con le concept Aicon e AI:ME è il caratteristico spigolo rivolto verso l’esterno che “spezza” i cristalli laterali. Un tratto ideale che si estende tanto verso l’avantreno quanto verso il retrotreno, avvolgendo come una linea di cintura l’intera carrozzeria e dando vita a un corpo monolitico. Questo design avveniristico, definito One-Box, diventerà lo standard per la futura epoca della mobilità elettrica, nella quale non sarà necessario prevedere alcuno spazio per motori termici e serbatoi del carburante.
La leggerezza e la rigidità della struttura sono requisiti tecnici imprescindibili per un fuoristrada. Per questo, la scocca di Audi AI:TRAIL quattro è realizzata in un mix di materiali hi-tech: acciaio, alluminio, Kevlar e fibra di carbonio. Nonostante la batteria ad alte prestazioni, il peso è contenuto in 1.750 kg.
Il design di Audi AI:TRAIL quattro abbina creatività e funzionalità. L’estensione e la conformazione dei cristalli laterali, ad esempio, garantiscono ai passeggeri una superiore abitabilità all’altezza delle spalle e dei gomiti così come una visuale eccezionale, estesa fino al pianale. I designer Audi hanno voluto regalare agli occupanti dell’abitacolo un nitido contatto visivo con l’ambiente circostante, eliminando la separazione tra veicolo e mondo esterno. Durante la marcia, lo sguardo non si concentra esclusivamente sul percorso, bensì è libero di spaziare. Il relax e la tranquillità sono inclusi nella dotazione di serie della concept dei quattro anelli.

 

Quattro motori elettrici, sino a 500 chilometri di autonomia

Audi AI:TRAIL quattro non è stata concepita con l’obiettivo di ottenere accelerazioni brucianti o velocità mozzafiato. La concept dei quattro anelli nasce piuttosto per l’utilizzo in aree prive d’infrastrutture di ricarica. L’autonomia dell’auto diviene pertanto un parametro fondamentale, al punto che AI:TRAIL quattro può percorrere sino a 500 chilometri a ogni ricarica (secondo lo standard WLTP) su strada o in presenza di facili sterrati. Nel fuoristrada più impegnato, dove le perdite d’aderenza sono frequenti, la batteria agli ioni di litio consente comunque di percorrere oltre 250 km.
La velocità massima di AI:TRAIL quattro è autolimitata a 130 km/h. Un valore contenuto, a vantaggio dell’autonomia. Quanto al powertrain, la concept Audi si avvale di quattro motori elettrici, uno per ciascuna ruota, che evolvono ulteriormente la trazione integrale elettrica quattro, portata al debutto da Audi e-tron, prima vettura integralmente elettrica del Brand di Ingolstadt. Analogamente a e-tron, non sono necessari alberi di trasmissione o blocchi dei differenziali meccanici, a vantaggio tanto dell’efficienza quanto della leggerezza. Le perdite di grip da parte dei singoli pneumatici sono scongiurate, o permesse qualora ciò favorisca la mobilità in presenza di fondi a ridotta aderenza, dalle elettroniche di potenza che regolano il flusso d’energia ai motori elettrici. Complessivamente, la vettura può contare su di una potenza massima di 435 CV e una coppia di 1.000 Nm.