Siete qui:

  1. Home
  2. Concept
  3. VISION iV: il futuro elettrico di SKODA

VISION iV: il futuro elettrico di SKODA

| 10 marzo 2019 17:38

 VISION iV,anteprima del futuro elettrico di SKODA


La dinamica VISION iV rappresenta il prossimo passo di ŠKODA verso la mobilità elettrica - Crossover coupé esclusivamente elettrico con una potenza di 306 CV (225 kW) e trazione integrale - Anteprima del primo modello di serie ŠKODA basato sulla piattaforma MEB.

Il concept esclusivamente elettrico VISION iV fornisce un’anteprima VISION iV,anteprima del futuro elettrico di SKODA del futuro elettrico di ŠKODA. La prima auto ŠKODA basata sul pianale modulare per veicoli elettrici MEB del Gruppo Volkswagen rappresenta il prossimo passo del Marchio boemo verso la mobilità elettrica. Questo crossover coupé a cinque porte sfoggia emozionanti linee sportive e offre ampio spazio interno. L’esperienza di guida dinamica è assicurata dalla trazione integrale e dalla potenza di sistema di 306 CV (225 kW) fornita da due motori elettrici.
I tratti marcati di questo concept, caratterizzati dalla fascia di luci” ha dichiarato Oliver Stefani, Responsabile del Design ŠKODA, “conferiscono alla vettura un look decisamente moderno e sottolineano il suo aspetto imponente e disinvolto”.
VISION iV misura 4.665 mm di lunghezza, 1.926 mm di larghezza e 1.613 mm di altezza. Le linee dinamiche conferiscono un’estetica sportiva, mentre già dall’esterno si può intuire la spaziosità degli interni, grazie alle nuove proporzioni caratterizzate da un cofano corto e da un lungo abitacolo. VISION iV fornisce così una concreta anteprima del primo modello di serie ŠKODA basato sul pianale modulare per veicoli elettrici MEB del Gruppo Volkswagen.

 

Due motori elettrici e una significativa integrazione dello smartphone

La propulsione a emissioni zero di ŠKODA VISION iV è assicurata da due motori elettrici, uno sull’assale anteriore e uno sull’assale posteriore, che rendono VISION iV una vettura a trazione integrale con una potenza di sistema di 306 CV (225 kW) ripartita a seconda delle esigenze. In questo modo la guida è dinamica e sicura. L’autonomia massima raggiunge i 500 chilometri nel ciclo WLTP e sono sufficienti 30 minuti per ricaricare la batteria fino all’80% della sua capacità di accumulo. Scanner laser, sensori radar e telecamere permettono alla vettura di orientarsi perfettamente e, a seconda della situazione, di marciare autonomamente o parcheggiare da sola. Un collegamento in rete completo consente la comunicazione diretta con altri utenti della strada, veicoli e sistemi infrastrutturali.

 

Infotainment di ultima generazione

Il sistema di infotainment di ultima generazione, oltre a offrire l’accesso a numerosi servizi online mobili di ŠKODA, riconosce gesti e comandi vocali naturali, senza dimenticare che il concept di comando integra anche gli smartphone di conducente e passeggero anteriore. Utilizzando lo smartphone come chiave digitale, è possibile aprire e avviare VISION iV. Inoltre, il prototipo sorveglia la frequenza cardiaca del conducente, frenando automaticamente fino all’arresto in caso di emergenza e contribuendo così a una maggiore sicurezza.

 

La eMobility ŠKODA inizia nel 2019

L’era della mobilità elettrica inizia a Kvasiny e Mladá Boleslav. A Kvasiny nel 2019 inizia la produzione della prima vettura ibrida plug-in del Marchio. I modelli ŠKODA esclusivamente elettrici basati sul pianale modulare per veicoli elettrici MEB del Gruppo Volkswagen usciranno dallo stabilimento di Mladá Boleslav a partire dal 2020. Entro la fine del 2022 ŠKODA presenterà complessivamente dieci vetture, sia ibride plug-in sia esclusivamente elettriche. Il concept VISION iV rappresenta il prossimo passo di ŠKODA verso l’ulteriore ampliamento della sua offerta nel campo della mobilità elettrica.
Quest’anno ŠKODA AUTO dà il via al suo programma di mobilità elettrica”, ha dichiarato Bernhard Maier, CEO di ŠKODA AUTO, “un momento epocale nella storia dell’Azienda, che l’anno prossimo festeggerà il suo 125° compleanno. Si inizierà con i modelli SUPERB con motorizzazione ibrida plug-in e CITIGO nella versione esclusivamente elettrica. Entro la fine del 2022 i modelli parzialmente o completamente elettrificati introdotti sul mercato saranno più di dieci”.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori