Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. Skoda Octavia Wagon 4x4

Skoda Octavia Wagon 4x4

| 07 marzo 2013 23:01

Skoda  Octavia  Wagon  4x4

Anteprima  mondiale  al  Salone  dell’Auto  di  Ginevra  della  nuova  Skoda  Octavia  Wagon, il  veicolo  che  apre  una  nuova  fase  della  maggior  offensiva  di  prodotto  nella  storia  dell’Azienda  -  La  Wagon  viene  proposta  anche  nella  versione  4x4, con  trazione  integrale  permanente  con  frizione  Haldex  di  quinta  generazione. 

 

Rispetto al modello precedente, la vettura è cresciuta a 360°, siaSkoda  Octavia  Wagon  4x4 esternamente, sia internamente, e convince per l’elevata funzionalità, le tecnologie innovative e un design elegante e al contempo dinamico. La Octavia Wagon di terza generazione è un’auto fondamentale per la strategia di crescita ŠKODA 2018 e una colonna portante per il rafforzamento della posizione del Marchio. “Circa un terzo di tutte le Octavia vendute in 16 anni è costituito dalle versioni familiari” afferma Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA. “Con 124.500 unità consegnate, nel 2012 la ŠKODA Octavia Wagon si è aggiudicata il terzo posto nella classifica delle ŠKODA vendute a livello internazionale, dietro alla Octavia berlina e alla Fabia. Questo modello rappresenta uno dei pilastri del nostro successo e con la terza generazione intendiamo rafforzare ulteriormente la nostra posizione”.  La nuova Octavia Wagon apre una nuova fase della maggiore offensiva di prodotto nei 117 anni di storia dell’Azienda.  Entro il 2018, la Casa ceca punta a incrementare le proprie vendite a livello mondiale fino a toccare quota 1,5 milioni di unità all’anno.

 

Trazione  integrale  di  ultima  generazione  (con  frizione  Haldex  5)

Skoda  Octavia  Wagon  4x4Le versioni 4x4 della nuova ŠKODA Octavia Wagon dispongono di un nuovo sistema di trazione integrale, ulteriormente ottimizzato, che impiega una frizione Haldex di quinta generazione.  1,4 kg più leggera rispetto al passato, non necessita di un accumulatore di pressione e reagisce in modo estremamente rapido alle diverse condizioni di trazione, incrementando il livello di sicurezza attiva e il comportamento dinamico della vettura. In situazioni di marcia normali, la trazione è affidata all’asse anteriore, ma non appena sia richiesta più coppia oppure sia necessario un maggior grip per le ruote posteriori, si attiva l’asse posteriore su cui, all’occorrenza, è possibile trasferire fino a quasi il 100% della trazione.  Il sistema di trazione integrale interviene prima dello slittamento, escludendo in maniera pressoché totale una eventuale perdita di trazione.  L’attivazione preventiva del sistema avviene in funzione delle diverseSkoda  Octavia  Wagon  4x4 situazioni di marcia.  Normalmente, la trazione è affidata all’asse anteriore, mentre quello posteriore è disaccoppiato.  Quest’ultimo interviene soltanto in caso di necessità, nello spazio di qualche frazione di secondo, mediante la frizione Haldex azionata dalla pompa elettroidraulica dell’olio.  La ripartizione della trazione sulle quattro ruote avviene sempre in funzione delle condizioni di guida.  Una centralina calcola in modo continuo la quantità di coppia da inviare all’asse posteriore, che viene trasferita attivando la pompa dell’olio che agisce sulla frizione a lamelle: la pressione sulle lamelle aumenta proporzionalmente alla coppia necessaria.  Anche in fase di partenza rapida e di accelerazione, lo slittamento delle ruote della Octavia Wagon 4×4 viene impedito.  La centralina analizza, contemporaneamente, anche i dati relativi ai giri delle ruote e all’angolo di sterzata.  LaSkoda  Octavia  Wagon  4x4 Octavia Wagon 4×4 di terza generazione è dotata di bloccaggio elettronico del differenziale (EDS) e di differenziale a bloccaggio elettronico trasversale XDS ampliato.  Sia l’EDS, sia l’XDS sono attivi su entrambi gli assi e garantiscono che la forza motrice venga sempre ripartita in modo ottimale sulle quattro ruote.  Anche quando il conducente adotta uno stile di guida dinamico, l’XDS consente di mantenere un comportamento neutro in curva: nel caso in cui venga rilevata una velocità eccessiva di una delle ruote interne alla curva, il sistema interviene generando un’adeguata pressione frenante sulla ruota stessa, al fine di ripristinare l’aderenza e, quindi, la trazione ottimale.  L’XDS funge così da differenziale a bloccaggio trasversale, che consente di compensare il sottosterzo nella marcia in curva a velocità elevata.

 

Octavia  Wagon  4×4:  Motori  e  consumi

Skoda  Octavia  Wagon  4x4La Octavia Wagon 4×4 è  proposta con tre motorizzazioni: 1.8 TSI 180 CV (132 kW), 1.6 TDI 105 CV (77 kW) e 2.0 TDI 150 CV (110 kW).  Per la propria versione 4×4, la ŠKODA utilizza un nuovo sistema di trazione integrale permanente che impiega una frizione Haldex di quinta generazione.  I consumi (nella versione con  cambio manuale a 6 rapporti)  attestano a 4,7 l/100 km nel ciclo combinato, mentre le emissioni di CO2 sono pari a 122 gr/km (valori provvisori).  La coppia massima di 250 Nm viene erogata tra 1.500 e 2.750 giri. Il consumo combinato del 2.0 TDI 150 CV (110 kW)  è invece pari a 4,9 lt/100, con emissioni di CO2 di 124 gr/km (valori provvisori).  Per questa versione viene proposto un cambio manuale a 6 rapporti.  La coppia massima di 320 Nm viene erogata tra 1.750 e 3.000 giri.  Anche i dati relativi ai consumi delle varianti a trazione integrale sono sensibilmente inferiori rispetto a quelli del modello precedente.  In particolare, nel caso delle motorizzazioni Diesel, si è ottenuta una riduzione del 14%: a questo risultato hanno contribuito una notevole diminuzione del peso della vettura (fino a 40 kg in meno), i miglioramenti apportati al sistema di trazione integrale e l’impiego delle motorizzazioni Green tec.

 

Sistemi  di  assistenza  innovativi,  motorizzazioni  efficienti

Skoda  Octavia  Wagon  4x4Per la nuova Octavia Wagon sono disponibili, a richiesta, numerosi sistemi di assistenza alla guida come la funzione di frenata anti collisione multipla (Multi collision brake), il Front Assistant con funzione di frenata di emergenza City, il dispositivo di riconoscimento della stanchezza del conducente (Driver Activity Assistant), il sistema proattivo di protezione degli occupanti in caso di incidente (Proactive Crew Protect Assistant) o il dispositivo di assistenza per il mantenimento di corsia (Lane Assistant).  In caso di incidente, conducente e passeggeri sono protetti in maniera ottimale grazie a un pacchetto completo per la sicurezza passiva, che comprende fino a 9 airbag.  Diverse le funzioni comfort proposte a bordo della nuova Octavia Wagon, fin qui disponibili solo per vetture di segmenti superiori.  Tra queste, il nuovo Adaptive Cruise Assistant, dispositivo che mantiene automaticamente una distanza predefinita dal veicolo che precede, e l’Intelligent Light Assistant, un sistema che regola l’attivazione e la disattivazione automatica degli abbaglianti.  Anche sul fronte dell’infotainment c’è un’ampia scelta tra impianti radio e sistemi di navigazione di nuova generazione.

 



Commenti

Inviato da Luigi Gabriele il 02 agosto 2014 00:52

Sono proprietario di un'Octavia Wagon Tdi 90 CV 4x4 dal settembre del 2000. Adesso, dopo 14 anni, la macchina ha circa 500.000 km; è un pò malandata di carrozzeria ma ha ancora un motore brillante che non consuma una goccia d'olio. La reputo una macchina più che eccellente a parte alcuni piccoli difetti che si sono rivelati nel corso della sua vita. Dalla pubblicità che ho visionato ho notato molti miglioramenti sostanziali. Penso che in un prossimo futuro rifarò la stessa macchina......magari la versione a metano per abbattere ancora di più i già modesti consumi di gasolio.
Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori