Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip

Stefano Signori | 05 giugno 2017 10:54

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP

Arrivata da qualche mese sul mercato, la nuova Suzuki Ignis si rivela una originale city car a 5 porte che si è adeguata ai trend del momento proponendo, oltre alle dimensioni extra small, la collaudata trazione integrale 4WD ALLGRIP ed il semplice quanto efficace sistema ibrido SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki).

 

A sparigliare le carte nel combattutissimo segmento delle citycar, ci ha pensatoTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP da qualche mese a questa parte, la Suzuki Ignis, un’originale cinque porte ultra-compatta che si è adeguata ai trend del momento, proponendo oltre alle dimensioni extra small, la collaudata trazione integrale 4WD ALLGRIP ed il semplice quanto efficace sistema ibrido.Smart SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki). Il tutto accompagnato, come tradizione della Casa giapponese, da un equipaggiamento di serie molto completo e da un prezzo estremamente favorevole. Caratterizzata da un design esterno inconfondibile, la nuova arrivata, ha nell’abitacolo sorprendentemente spazioso e nel bagagliaio ambio e ben modulabile, un altro dei suoi punti di forza, che le conferisce una versatilità senza eguali nel suo segmento di appartenenza. Determinate, per garantire ottime  prestazioni e consumi ridotti, è anche il peso molto contenuto, ottenuto utilizzando acciai ad alta resistenza che, senza gravare sulla bilancia, mantengono comunque elevati livelli di rigidità. Tra gli aspetti più curati della nuova Ignis, ci sono certamente gli avanzati sistemi di sicurezza disponibili sulle versioni più costose, che si avvalgono di due telecamere anteriori in grado di monitorare la distanza tra l’auto ed i veicoli circostanti. Partendo da questa innovativa tecnologia Suzuki ha sviluppato tre inediti sistemi di sicurezza attiva: il Dual CameraTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP Brake Support (Attentofrena), il Lane Departure Warning (Guidadritto) ed il Weaving Alert (Restasveglio). Così se il guidatore si distrae, l’elettronica previene nella maggior parte dei casi  le collisioni con gli altri veicoli o gli investimenti dei pedoni, garantendo la massima sicurezza degli occupanti. A spingere la Ignis provvede il brillante quattro cilindri 1.2 DualJet ad iniezione diretta di benzina (90 CV), che permette alla citycar giapponese di raggiungere i 165 km/h di velocità massima e di scattare da 0 a 100 km/h in 13,5 secondi. Per incrementare l’efficienza di questo propulsore, abbattendo ulteriormente i consumi e le emissioni di CO2, interviene  il sistema ibrido SHVS, compatto e leggero, composto da un dispositivo ISG (Integrated Starter Generator) in cui è integrato un generatore, un motore elettrico ed un pacco batterie agli ioni di litio. Si tratta quindi di un sistemaTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP molto semplice, appositamente progettato per le auto compatte che, pur non permettendo alla vettura di viaggiare nella sola modalità elettrica, garantisce migliori prestazioni a fronte di consumi ed emissioni di CO2 più contenute, che nel caso della versione utilizzata per la nostra prova, fanno registrare valori rispettivamente di 4,7 litri/100 km e di 106 gr/km. Al top della gamma 1.2 Hybrid, spiccano le versioni dotate di trazione integrale ALLGRIP AUTO che, grazie alle ottime doti di motricità ed alla ragguardevole altezza da terra (180 mm), permettono alla Ignis di muoversi senza problemi anche sui percorsi off-road più accidentati. 


TRAZIONE 4X4

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOPPer muoversi con la massima sicurezza su qualsiasi terreno, la Suzuki Ignis adotta un sistema di trazione integrale a giunto viscoso, denominato ALLGRIP AUTO, che nella normale marcia su asfalto invia la coppia motrice quasi totalmente all’asse anteriore. Una volta percepito, che le ruote anteriori stanno perdendo aderenza, il sistema distribuisce automaticamente la potenza anche a quelle posteriori. La trazione ALLGRIP AUTO riesce così a conciliare efficienza ed ottime prestazioni, garantendo al conducente una notevole tranquillità nella guida di tutti i giorni, anche su strade scivolose o superfici innevate.

 

VERSIONI & PREZZI

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOPLa Suzuki Ignis  è proposta in 8 versioni, di cui 4 dotate di trazione integrale 4WD ALLGRIP. Disponibile in 3 allestimenti (iCOOL, iTOP e iADVENTURE), la compatta giapponese è offerta con un unico propulsore, il 1.2 DualJet a benzina, che equipaggia anche le versioni HYBRID. Tutti i modelli montano il cambio manuale a 5 marce, ad eccezione della versione iTOP AGS che dispone di una trasmissione automatica a 5 rapporti.

 

Questi sono i prezzi su strada:

IGNIS 1.2 DualJet 2WD iCOOL  € 14.050Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP

IGNIS 1.2 DualJet 2WD iTOP  € 15.800

IGNIS 1.2 DualJet 2WD iTOP AGS  € 16.500

IGNIS 1.2 DualJet 4WD Allgrip iTOP   € 17.300

IGNIS 1.2 DualJet 4WD Allgrip iADVENTURE  € 18.000

IGNIS 1.2 HYBRID 2WD iTOP€  16.800

IGNIS 1.2 HYBRID 4WD Allgrip  iTOP € 18.300

IGNIS 1.2 HYBRID 4WD Allgrip iADVENTURE  € 19.000

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOPDi serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico, cruise control, navigatore satellitare, USB e AUX, bluethoot, fendinebbia, specchietti regolabili e riscaldabili  elettricamente, cerchi in lega da 16”,  luci diurne a LED, controllo elettronico della stabilità ESP e della trazione  TCS, telecamera posteriore, sensore luci, vetri posteriori oscurati, barre portatutto sul tetto.

Optional: vernice metallizzata (500 euro).

 

ON & OFF ROAD 

Test Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOPUnica nel suo genere, la nuova Suzuki Ignis abbina gli elevati contenuti che caratterizzano le sport-utility di ultima generazione, ad un corpo vettura dalle dimensioni estremamente contenute, così da costituire l’ideale grimaldello per dribblare il traffico più caotico e per muoversi con la massima agilità anche sui percorsi off-road più impervi. A dispetto degli ingombri davvero lillipuziani, la versatile cinque porte giapponese, dispone infatti della migliore tecnologia sviluppata negli ultimi anni da Suzuki ed ampiamente collaudata su altri modelli della Casa del Sol Levante. A cominciare dal brillante  quattro cilindri Dualjet di 1.2 litri da 90 cavalli che, grazie alla doppia alimentazione per ogni cilindro, permette di ottimizzare la miscela aria-carburante, così da abbattere in sol colpo emissioni e consumi. A migliorare ulteriormente l’efficienza di questo moderno propulsore, provvede sulle versioni Hybrid l’avanzato sistema ibrido SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki) che, pur con il suo modesto contributo in termini di potenza (3 CV), contribuisce a garantire uno spunto più vivace soprattutto  in fase di accelerazione. Dalle sorelle più grandi, la Ignis ha ereditato anche il valido sistema di trazione integrale a giunto viscoso ALLGRIP AUTO, che concilia alla perfezione, la tenuta ed il piacere di guida, indipendentemente dalle condizioni climatiche e del tipo di fondo stradaleTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP sul quale ci si muove. Grazie alla notevole altezza da terra (180 mm), la nuova city car Suzuki affronta senza problemi anche i percorsi più accidentati ed offre al contempo una posizione di guida rialzata, che assicura un’ottima visibilità e permette di entrare ed uscire più facilmente dalla vettura. Gli ingombri ridotti al minimo ed un raggio di sterzo davvero contenuto, esaltano ancor di più la maneggevolezza e l’agilità della Ignis, che può eseguire un’inversione completa in spazi davvero ristretti. Pur senza vantare una precisione da record, lo sterzo con servo-assistenza elettrica si dimostra abbastanza preciso e reattivo in tutte le fasi di guida, risultando piacevolmente leggero in fase di manovra. All’altezza della situazione è anche il cambio a 5 marce che, pur con qualche resistenza nell’utilizzo veloce, presenza inserimenti piuttosto rapidi e precisi. Dotata degli utilissimi controlli elettronici della stabilità ESP e della trazione TCS, che incrementano notevolmente la sicurezza su strada, la Ignis può inoltre contare su ulteriori sistemi di assistenza alla guida, quali “Attentofrena”, Guidadritto” e “Restasveglio”, con cui simpaticamente vengono definiti i dispositivi di avviso anticollisione, quello di superamento della linea di carreggiata e l’anti colpo di sonno.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Telaio: scocca portante, 5 porte, 5 postiTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP

Motore benzina: anteriore trasversale 4 cilindri in linea

Cilindrata: 1.242 cc

Potenza max: 90 CV a 6.000 giri

Coppia max: 120 Nm a 4.400 giri

Motore elettrico: con batteria al litio

Potenza max: (3 CV)

Distribuzione: bialbero, 16 valvole

Alimentazione: iniezione elettronica Multipoint

Dimensioni: lunghezza 3.700 mm, larghezza 1.690, altezza 1.595, passo 2.435, carreggiate 1.460/1.470

Peso a vuoto: 960 kg

Serbatoio: 30 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, schema MacPherson

Sospensioni posteriori: assale rigidoTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP

Pneumatici: 175/60 R16

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a tamburo, ABS, EBD

Cambio: manuale a 5 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando elettrico  

Altezza minima da terra: 180 mm

Diametro di svolta: 9,4 m

Velocità massima: 165 km/hTest Drive: Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip iTOP

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 13,5 sec

Emissioni medie di CO2: 106 gr/km

Consumi

Percorso urbano: 5,2 litri/100 km

Percorso extraurbano: 4,4 litri/100 km

Percorso misto: 4,7 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori