Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Grandi Raid
  4. 7milamiglialontano: Lo Steed arriva a Kathmandu

7milamiglialontano: Lo Steed arriva a Kathmandu

| 06 settembre 2012 17:58

7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  Kathmandu

L’impresa umanitaria dello Steed 5 della Great Wall, donato dall’importatore italiano Eurasia al gruppo della 7milamiglialontano capeggiato dall’alpinista Mondinelli, ha raggiunto finalmente dopo  15.000  chilometri  la  sua  destinazione  in Nepal  presso il  presidio  ospedaliero  di  Maleku.

 

La  missione

7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  KathmanduLo Steed ricevuto dal piccolo ospedale sarà adibito ad ambulanza per portare soccorso anche nei punti più impervi della vallata nepalese.  Il gruppo benefico, costituito da Mondinelli detto “Gnaro” ed i suoi amici, era partito alla fine di luglio intraprendendo un percorso di 15.000 km attraverso l’Europa dell’est per poi inoltrarsi nell’immenso continente asiatico alla volta del Nepal.  Da sempre Great Wall, nata con la vocazione per la produzione di pick-up, predilige le imprese in fuoristrada, habitat naturale per i mezzi prodotti dalla Casa cinese, che da sempre esprimono il loro meglio al di fuori dei soliti tracciati comuni.  Sicuramente non comune è il percorso affrontato dallo staff della 7milamiglialontano attraverso le terre della Lituania, Lettonia, Repubblica Russa, Kazakistan, Cina, Pakistan, India e Nepal.

 

Il  percorso

7milamiglialontano: Il percorsoUn percorso capace di mettere alla dura prova anche i mezzi più blasonati, ma che lo Steed 5 ha affrontato a testa alta grazie al suo DNA ingegneristico, sviluppato presso l’avveniristico centro di sviluppo di Baoding, nel nord-est della Cina, dove sono progettati, sviluppati e testati tutti i mezzi Great Wall in linea con i più severi standards europei e statunitensi.  E’ anche grazie al contributo dell’affidabilità dello Steed 5 che i nostri amici hanno potuto attraversare non soltanto le frontiere semplicemente segnate arbitrariamente dall’uomo, ma anche quelle umane e culturali che troppo spesso diventano, nella nostra testa, uguali a quelle geopolitiche.  Il viaggio dello7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  Kathmandu Steed e del gruppo del “Gnaro”, infatti, oltre ad essere un’azione filantropica è una preziosa testimonianza.  Attraverso il racconto del viaggio, che potrete trovate sul blog di www.7milamiglialontano.com, è gettata un po’ di luce su di un mondo immenso e culturalmente eterogeneo, troppo spesso offuscato e semplificato fino allo stereotipo dalle cronache dei giornali e della televisione.  Leggendo il diario ci sembra di salire a bordo dello Steed in compagnia del “Gnaro”.  I finestrini dello Steed diventano una finestra sul mondo, dove si passa dalla cura per il bene comune e il patrimonio naturale che possiamo trovare dall’Austria fino alla Polonia, alla progressiva noncuranza dei territori di confine tra Europa e Asia; dove sentiamo la calorosa accoglienza di persone semplici, ma profonde, incontrate7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  Kathmandu in territori brulli e desolati come quelli del Kazakistan; entrando in Cina costatiamo le contraddizioni legate allo sviluppo di questo enorme paese, dove la costruzione di immense infrastrutture si scontra con la vita d’intere etnie; rimaniamo incantati dalla vista delle maestose catene montuose del Pakistan con vette che superano i 7.000 mt e dove capiamo che il terrorismo c’è, ma che probabilmente c’è più terrore nell’indifferenza e nell’ignoranza che mostriamo verso una popolazione che, per la stragrande maggioranza, è alla ricerca dello sviluppo e del cambiamento pacifico e sostenibile; ci tuffiamo nel turbinio di emozioni suscitate dalla grande onda di stimoli che avvolge un paese profondamente spirituale come l’India per poi entrare finalmente in Nepal, dove7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  Kathmandu l’accoglienza e la dignità di questa popolazione ci fanno sentire come a casa.  Un viaggio, un resoconto, una missione, un test, l’ennesimo test per questo mezzo della Great Wall, sempre pronta a raccogliere sfide nuove che avvalorino l’affidabilità di questo grande costruttore cinese, ancora poco conosciuto in Europa, ma già apprezzato sul mercato mondiale con oltre 500.000 unità vendute.


 

Promozioni

7milamiglialontano:  Lo  Steed  arriva  a  KathmanduSul mercato italiano la Great Wall annovera già un parco circolante di oltre 8.000 unità tra pick-up e SUV.  Un parco destinato a crescere nei prossimi mesi grazie a importanti novità di prossima uscita e alle interessantissime promozioni, come quella che riguarda il protagonista di quest’avventura.  Lo Steed, infatti, con le promozioni Great Wall, è in vendita fino al 30/09/2012 a partire dal prezzo, senza pari, di 16.500 €uro.




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori