Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Autostory 4x4
  4. ALFA ROMEO MATTA

ALFA ROMEO MATTA

| 04 aprile 2010 15:21

ALFA ROMEO MATTA

 

Agli inizi degli anni Cinquanta anche la produzione italiana, seppur tardivamente dopo alcuneALFA ROMEO MATTA esperienze nel settore dei camion militari, si cimenta nel campo dei fuoristrada. L'Alfa Romeo e la Fiat partecipano ad un concorso indetto dal Ministero della Difesa per la realizzazione di un veicolo militare leggero e nascono così la Matta e la Campagnola. L'Alfa Romeo Matta, così battezzata dall'ingegner Antonio Alessio (all'epoca direttore generale dell'Alfa) per le sue eccezionali doti di robustezza e l'estrema versatilità evidenziata (fino ad allora inedita) nell'utilizzo off-road di un veicolo, era caratterizzata da un avantreno a ruote indipendenti e un tipo di allestimento che, seppur adattabile ad impieghi civili, rimaneva tuttavia circoscritto in un ambito militare. ALFA ROMEO MATTAI primi studi iniziarono nel gennaio del '51 e già nell'aprile dello stesso anno era pronto il prototipo per i collaudi; il primo modello di serie uscì dalla catene di montaggio di Napoli nel marzo del 1952. L'Alfa Romeo Matta, prodotta complessivamente in 2.200 esemplari prima di uscire di produzione nel '53, fu protagonista di un'importante spedizione amazzonica nel Mato Grosso e in un'edizione della Mille Miglia si concesse persino il lusso di battere una Fiat Campagnola. Assai simili erano le caratteristiche tecniche della Fiat Campagnola, il cui debutto avviene alla Fiera del Levante di Bari del 1951, dove viene presentato il modello "D" ALFA ROMEO MATTAcon motore a benzina (1.9 lt) da cui deriva anche la versione militare denominata A.R. 52 (Autovettura da Ricognizione 1951); a partire dal 1953 la Campagnola viene costruita anche nella versione con motore diesel e le successive versioni resteranno in produzione fino al 1973.
Il soprannome "Matta" le venne assegnato per una riuscita campagna pubblicitaria di grande effetto, basata su una serie di servizi nei quali si vedeva il veicolo impegnato nella "scalata" dei gradini della Basilica di S. Francesco, ad Assisi; sul versante agonistico l'Alfa Romeo Matta conquistò anche alcune vittorie sportive, come l'affermazione alla Mille Miglia (nel 1952) nella categoria veicoli militari, oltre ad alcune partecipazioni come veicolo di supporto al Tour de France al seguito del grande campione del ciclismo Fausto Coppi.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori