Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 e ambiente
  3. NEWS&FULL ELECTRIC
  4. Volkswagen svela la nuova ID.4 GTX

Volkswagen svela la nuova ID.4 GTX

| 29 aprile 2021 14:58

Volkswagen svela la nuova ID.4 GTX

La GTX è il nuovo modello top di gamma ID.4 - La Casa di Wolfsburg potenzia la propria offensiva elettrica con l’offerta di un modello sportivo top di gamma: la ID.4 GTX è la nuova variante di vertice della proposta di modelli esclusivamente elettrici ID.4 - I suoi due motori, montati rispettivamente sull’asse posteriore e su quello anteriore, sviluppano insieme una potenza massima pari a 220 kW (299 CV) e sono in grado di funzionare in sinergia creando una trazione integrale elettrica - Il SUV ID.4 GTX debutterà sui mercati europei nell’estate 2021 - In Germania, il prezzo base è di 50.415 Euro. 

 

La gamma ID. viene arricchita con l’introduzione della versione GTX ad alte prestazioni. Dopo GTI e GTE, tocca ora alla denominazione GTX continuare a scrivere la storia di successo delle versioni sportive top di gamma della Casa tedesca, trasferendola sapientemente nel mondo dei veicoli elettrici.

Ecocompatibilità e sportività non si escludono a vicenda. La GTX offre uno straordinario piacere di guida a zero emissioni di CO2 per tanti clienti dai profili diversi.Volkswagen svela la nuova ID.4 GTX

Due motori creano la trazione integrale elettrica. La ID.4 GTX è equipaggiata con due motori elettrici: uno sull’asse posteriore e uno su quello anteriore. I due propulsori sviluppano insieme una potenza massima di 220 kW (299 CV) e sono in grado di funzionare in sinergia come una trazione integrale elettrica, una novità della gamma ID.
• Sportività. La gestione intelligente della trazione crea l’equilibrio perfetto tra massima efficienza e prestazioni elevate. La ID.4 GTX accelera da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e raggiunge la velocità di 180 km/h.
Prezzo della versione di accesso: 50.415 Euro. In Germania, il prezzo base della ID.4 GTX è di 50.415 Euro.

Autonomia elevata. La batteria mette a disposizione 77 kWh di energia (netta), garantendo così un’autonomia realistica fino a 480 km (WLTP). Grazie a una potenza di carica massima pari a 125 kW, può essere ricaricata rapidamente.

Aspetti pratici. La ID.4 GTX è versatile sotto ogni aspetto: offre ampi spazi interni, un bagaglio capiente e può rimorchiare fino a 1.200 chilogrammi.
Design ultramoderno. Gli esterni della ID.4 GTX sono caratterizzati da un look grintoso, mentre le sue linee slanciate assicurano ottime doti aerodinamiche. Elementi di design specifici fanno apparire il modello top di gamma sportivo ed elegante allo stesso tempo.

Nuove tecnologie di illuminazione. I fari a LED Matrix IQ.Light (disponibili di serie) emettono un fascio abbagliante a regolazione intelligente. Una serie di diodi luminosi inseriti nelle prese d’aria danno un tocco esclusivo alla firma luminosa notturna. Nella parte posteriore sono stati adottati gli innovativi gruppi ottici a LED 3D.

Open space per i passeggeri. All’interno dell’abitacolo, la ID.4 GTX offre lo stesso spazio di un SUV convenzionale appartenente alla categoria superiore, grazie in primis al passo lungo pari a ben 2,77 metri.
Sistema di comando avanzato. La dotazione di serie comprende anche display touch con diagonale fino a 12 pollici, sistema di comando vocale in grado di riconoscere la voce naturale con collegamento online, ID.Light, nonché volante multifunzione con comandi touch. A richiesta, è disponibile l’head-up display con realtà aumentata, grazie alla quale le indicazioni selezionate si fondono con la realtà.

Connettività intelligente. Il sistema di navigazione Discover Pro, i servizi online We Connect Start e i sistemi di assistenza IQ.Drive consentono di guidare in modo rilassante e nel pieno controllo.

Nuova piattaforma elettronica. Il software e l’hardware della ID.4 GTX seguono un’architettura completamente nuova che consente al cliente di ricevere regolarmente aggiornamenti a bordo della vettura anche dopo l’acquisto.

E-mobility sostenibile per tutti. L’offensiva elettrica della Volkswagen prosegue a pieno ritmo. La ID.4 GTX, prodotta nello stabilimento di Zwickau, viene consegnata ai clienti con un bilancio neutro in termini di emissioni di CO2.

Ricarica all’insegna della semplicità. Per tutti i modelli ID., la Volkswagen ha realizzato un ecosistema di mobilità sostenibile: dalla wallbox ID. Charger al servizio di ricarica We Charge, i clienti ottengono tutto ciò di cui hanno bisogno da un’unica fonte.

 

Ecocompatibile e sportiva al tempo stesso

La sigla GTX identifica la variante sportiva di punta all’interno della gamma ID.. Analogamente a GTI, GTE e GTD, è sinonimo di una denominazione di prodotto a sé stante, il cui compito è dare una carica di sportività, nuova e contemporanea, al mondo dell’e-mobility Volkswagen. Le lettere GT richiamano, ormai da tempo, il piacere di guida mentre la lettera X rappresenta ora l’anello di congiunzione con la mobilità del futuro: ecocompatibilità e sportività non si escludono a vicenda, ma si integrano alla perfezione. Dopo la ID.4 GTX, seguiranno altri modelli contrassegnati dalla nuova sigla.

 

Tappe principali dell’offensiva elettrica

La gamma di modelli ID.4 ha debuttato nel più ampio segmento di mercato a livello mondiale, ovvero la classe dei SUV compatti, rappresentando così una pietra miliare strategica nell’ambito dell’offensiva elettrica del Gruppo Volkswagen. L’anno scorso il Gruppo ha più che triplicato le vendite dei propri modelli completamente elettrici ed entro il 2025 punta a conquistare la leadership sul mercato mondiale per quanto riguarda la mobilità elettrica. Nei prossimi cinque anni sono in programma investimenti per circa 46 miliardi di Euro sul fronte dell’elettromobilità e dell’ibridazione della flotta ed entro il 2030 si prevede che la percentuale di veicoli esclusivamente elettrici in Europa aumenterà fino al 60%.

 

Ecosistema di elettromobilità sostenibile

 Intorno a questi nuovi modelli gravita un intero ecosistema di elettromobilità sostenibile. Ai clienti della ID.4 GTX, infatti, viene consegnata una vettura prodotta con un bilancio neutro in termini di emissioni di CO2. Se la ricaricano usando corrente prodotta da fonti sostenibili, come Volkswagen Naturstrom o PLT puregreen in Italia, anche il funzionamento dell’auto sarà neutro dal punto di vista climatico.

 

Motore e assetto

Un motore elettrico per ciascun asse. La trazione integrale della ID.4 GTX si fonda su un’architettura completamente inedita, basata su due motori elettrici che azionano rispettivamente le ruote posteriori e anteriori mediante un cambio monomarcia. Diversamente da una trazione integrale tradizionale, non esiste alcun collegamento meccanico tra i due assi, motivo per cui non è presente nell’abitacolo il classico tunnel centrale.

Da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi. I due motori elettrici presentano una struttura compatta e leggera. Un motore sincrono a magneti permanenti (PSM) con una potenza di 150 kW (204 CV) opera sull’asse posteriore e raggiunge un livello elevato di efficienza, mentre sull’asse anteriore è montato un motore asincrono (ASM). Il funzionamento sinergico di questi due motori elettrici sviluppa 220 kW (299 CV) di potenza massima, permettendo così al modello top di gamma della ID.4 di accelerare da 0 a 60 km/h in 3,2 secondi e di tagliare il traguardo dei 100 km/h in 6,2 secondi. La velocità massima limitata elettronicamente è di 180 km/h. Il consumo di corrente della ID.4 GTX è compreso tra 19,1 e 18,1 kWh/100 km secondo il ciclo NEDC.

 

Gestione delle quattro ruote motrici a garanzia di efficienza e dinamismo.

La gestione delle quattro ruote motrici applicata sulla ID.4 GTX si basa su un sistema di controllo intelligente che decide come ripartire la coppia motrice disponibile tra i due motori elettrici in modo da ottenere sempre il massimo in termini di efficienza, dinamica e stabilità di guida. In molte situazioni di guida, il PSM sull’asse posteriore è in grado di fornire da solo la trazione. Solo quando si desidera adottare uno stile di guida sportivo o quando serve maggiore trazione, viene attivato l’ASM sull’asse anteriore in base alla situazione: ciò avviene nel giro di pochi millisecondi e in modo così fluido che il guidatore neanche lo percepisce.