Siete qui:

  1. Home
  2. PROVE E DINTORNI
  3. ANNIVERSARY
  4. MINI celebra 20 anni di produzione

MINI celebra 20 anni di produzione

| 27 aprile 2021 11:46

 Il marchio MINI celebra 20 anni di produzione

Il marchio MINI e gli stabilimenti di produzione britannici del BMW Group a Oxford e Swindon celebrano 20 anni di produzione dell'originale nel segmento delle compatte premium per il XXI secolo - Un successo che dura ormai da due decenni: all’inizio del 2001, prese il via a Swindon la produzione delle parti della carrozzeria MINI.

 

Era il 26 aprile 2001 quando la prima nuova MINI lasciò la linea di produzione di Oxford. Da allora, MINI ha costruito più di cinque milioni di veicoli premium in Gran Bretagna. Solo nello stabilimento di Oxford attualmente vengono assemblate la MINI 3 porte, la MINI 5 porte, la MINI Clubman e la MINI Cooper SE completamente elettrica, tutte sulla stessa linea di produzione. Il marchio MINI celebra 20 anni di produzione

Il presidente del Consiglio di amministrazione del BMW Group Oliver Zipse è stato responsabile della produzione nello stabilimento MINI di Oxford dal 2007 al 2008. In occasione del ventesimo anniversario dall'inizio della produzione, ha dichiarato: ”Congratulazioni agli stabilimenti MINI di Oxford e Swindon per aver raggiunto un così grande traguardo produttivo. Conservo ancora dei ricordi molto belli del mio periodo a Oxford. È stato un vero piacere lavorare nella casa e nel cuore del marchio MINI con persone così coinvolgenti e appassionate, di cui quasi un quarto ha dedicato questi 20 anni o più alla costruzione delle nostre vetture”.

Attualmente, più di 4.500 dipendenti altamente qualificati lavorano negli stabilimenti MINI di Oxford e Swindon, compresi 130 apprendisti. Insieme, questa grande squadra assicura che circa 1.000 MINI nascano nel Regno Unito ogni giorno, una ogni 67 secondi.

Peter Weber, Managing Director degli stabilimenti di Oxford e Swindon dal 2019, aggiunge: “Sono estremamente orgoglioso dei nostri team di Oxford e Swindon e dell'incredibile lavoro che svolgono. Il continuo impegno e la loro passione negli ultimi 20 anni hanno contribuito a rafforzare la reputazione di MINI in tutto il mondo”.

Gli stabilimenti di Oxford e Swindon vantano una lunga tradizione come siti di produzione: vi si costruiscono automobili da 65 anni (Swindon) e addirittura da 108 anni (Oxford). Per molto tempo tutto questo è avvenuto in silenzio, ma negli ultimi anni lo stabilimento di Oxford è diventato una calamita per i turisti, come testimonia il tour della fabbrica MINI che ha registrato finora la partecipazione di circa 26.000 appassionati di MINI.

Lo stabilimento di Oxford ha fatto un notevole balzo verso il futuro nel 2020 quando la MINI Cooper SE, il primo modello completamente elettrico del marchio, ha lasciato la linea di produzione.

Ed è solo l'inizio: a partire dal 2030, MINI sarà il primo marchio del BMW Group ad avere l’intera gamma modelli alimentata esclusivamente da elettricità. Negli ultimi 20 anni, gli stabilimenti di Oxford e Swindon hanno svolto un ruolo decisivo nel rendere la produzione MINI più sostenibile e sono diventati indispensabili nella strategia del BMW Group per ridurre ulteriormente le emissioni.  

 

Il marchio MINI e la produzione in Gran Bretagna

26 aprile 2001: inizio della produzione MINI nello stabilimento di Oxford;

2002: solo 13 mesi dopo l'inizio della produzione, la 100.000ª MINI lascia la linea di produzione dello stabilimento di Oxford;

2004: Il BMW Group annuncia un investimento di 40 milioni di sterline nello stabilimento di Swindon. Viene presentata la MINI Cabrio;

2006: lo stabilimento di Hams Hall produce una nuova generazione di motori e rifornisce Oxford per la produzione di MINI, creando il “British MINI production triangle” composto da tre stabilimenti per la produzione MINI. Viene presentata la MINI Cooper S con il kit John Cooper Works GP;

2007: lo stabilimento MINI di Oxford diventa pioniere di una tecnologia di verniciatura innovativa. Lo stabilimento di Oxford è il primo sito di produzione del BMW Group ad utilizzare l'IPP (Integrated Paint Process). Questo sistema altamente innovativo porta ad un risparmio energetico e ad una riduzione delle emissioni di oltre il dieci per cento nel processo di verniciatura delle carrozzerie;

2008: viene lanciata MINI Clubman;

2009: inizio dei test per la MINI E, sostenuti dal governo britannico. Prova sul campo in tutto il mondo da parte del BMW Group per valutare gli aspetti tecnici e sociali nel guidare un veicolo completamente elettrico nella vita quotidiana;

2010: viene lanciato il primo modello a trazione integrale del marchio: MINI Countryman;

2011: espansione della gamma di modelli per includere la MINI Coupé,

2012: viene lanciata MINI Roadster;

2013: première della MINI Paceman;

2014: viene lanciata la prima MINI 5 porte. Viene installato uno dei più grandi parchi solari della Gran Bretagna sul tetto dello stabilimento MINI di Oxford. Il parco solare conta più di 11.500 pannelli, che coprono 20.000 metri quadrati (cinque campi da calcio). Genera abbastanza elettricità da alimentare l'equivalente di 850 famiglie (oltre 3 megawatt). Questo permette allo stabilimento di Oxford di ridurre la sua impronta di carbonio di circa 1.500 tonnellate di C02 all'anno;

2015: viene presentata la nuova MINI John Cooper Works GP;

2016: viene annunciata l'ultima generazione della MINI Cabrio;

2017: viene presentata la seconda generazione della MINI Countryman;

2019: lo stabilimento MINI di Oxford costruisce la sua 10.000.000ª MINI; vengono annunciate due novità nella gamma dei modelli: la terza MINI John Cooper Works GP e la produzione del primo veicolo completamente elettrico del marchio, la MINI Cooper SE;

Gennaio 2020: la produzione della MINI Cooper SE inizia nello stabilimento di Oxford. La MINI puramente elettrica è completamente integrata nel processo di produzione. Questo lo rende il primo stabilimento del BMW Group a gestire i veicoli elettrici sulla stessa linea dei modelli con motori a combustione, permettendo una produzione flessibile in linea con la domanda globale. Entro la fine del 2020, un totale di 17 580 veicoli viene consegnato ai clienti di tutto il mondo;

Ottobre 2020: MINI annuncia i futuri piani di prodotto e la nuova strategia, concentrandosi sull'elettromobilità, l'introduzione di un nuovo modello crossover e la produzione di modelli in Cina a partire dal 2023;

Marzo 2021: MINI conferma che l'ultimo modello del marchio con un motore a combustione interna sarà presentato nel 2025. Dall'inizio del 2030 il marchio si guiderà esclusivamente in modo elettrico.

Il consumo di carburante, le emissioni di CO2 e il consumo di energia sono stati misurati utilizzando i metodi richiesti secondo il regolamento VO (CE) 2007/715 e successive modifiche. Si riferiscono a veicoli sul mercato automobilistico in Germania. Per quanto riguarda le gamme, le cifre NEDC tengono conto delle differenze nelle dimensioni delle ruote e degli pneumatici selezionati, mentre il WLTP tiene conto degli effetti di eventuali equipaggiamenti opzionali.