Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. GRANTURISMO
  4. Nuova McLaren 620R: dalla pista alla strada

Nuova McLaren 620R: dalla pista alla strada

| 12 dicembre 2019 15:31

Nuova McLaren 620R: dalla pista alla strada 

McLaren annuncia la 620R, la prima vettura della sua classe a vantare delle vere credenziali che arrivano dal mondo delle competizioni, in un pacchetto omologato da strada. Una serie limitata della coupè (sole 350 unità) vede l’evoluzione delle specifiche da corsa della McLaren 570S GT4 in modo da offrire un’esperienza da vettura da gara sia su pista che su strada.


La McLaren 570S GT4 è una GT di prima classe la quale avendo vinto gare in tutti i campionati nei quali ha partecipato dalla sua prima apparizione nel 2017”, ha dichiarato Mike Flewitt, Chief Executive Officer, McLaren Automotive, “e sta attirando un sempre maggior numero di squadre di clienti per le competizioni. Oggi, a seguito delle continue richieste da parte dei clienti, abbiamo omologato per la strada, questo pacchetto che è leader nella sua classe, nella nuova McLaren 620R, una coupé da 620CV in serie limitata, è la scelta perfetta per un appassionato che ricercal’autenticità dell’esperienza di guida del mondo delle corse – e prestazioni che siamo identiche – sia su strada che su pista”.Nuova McLaren 620R: dalla pista alla strada

McLaren ha riscosso un grande successo nelle gare GT con le squadre del Customer Racing, e nelle recenti stagioni la 570S GT4 è stata lo strumento ideale per aggiungere molti trofei in bacheca. Dal suo debutto nel 2017, la vettura è stata la GT da competizione costruita da McLaren con il maggior numero di successi, conquistando più vittorie e podi di qualsiasi altra vettura ad oggi; nel 2019, la 570S GT4 ha gareggiato in campionati in quattro continenti. Oggi la 620R, modello della Sports Series condensa le esperienze sportive, in un prodotto omologato da strada ma ugualmente pronto per scendere in qualsiasi momento in pista. Inevitabilmente destinata a diventare un raro pezzo da collezione, grazie alla sua produzione in serie limitata, celebra i brillanti risultati della 570S GT4.

La McLaren 620R è una proposta unica, che offre un’esperienza puramente sportiva in una autentica vettura da strada: ha l’aspetto di una vettura da competizione, si guida come una vettura da corsa, si comporta come una vettura da corsa e sembra di guidare una vettura da corsa. Il risultato è di poter vivere la transizione tra pista e strada e vice-versa senza percepirne il passaggio. La McLaren 620R è esclusiva ed estrema, mantenendo il DNA di una vettura interamente omologata da pista, ma libera dalle restrizioni e regole che si applicano alle vetture da competizione. Dalle prime fasi di sviluppo, era evidente quanto la 620S avesse in comune con la 570S GT4 da gara.

Hanno lo stesso telaio, l’ormai famosa cellula in carbonio Monocell II, che è l’essenza della forza e della leggerezza della vettura, con un peso a secco della vettura di 1280 kg. Il nucleo di fibra di carbonio, la firma McLaren, che vediamo in forma diversa in tutte le sue vetture, è inoltre alla base delle fantastiche prestazioni di precisione di guida della vettura su strada per la quale le vetture McLaren sono rinomate. Queste caratteristiche sono state portate ad un altro livello per la 620R montando gli elementi aerodinamici regolabili, i componenti derivanti dalle gare per le sospensioni e ricalibrando il motore cosi da incrementare la potenza e le prestazioni.

La 620R monta lo stesso motore M838TE 3.8 litri V8 bi-turbo che troviamo nella GT4, ma con una differenza significativa nell’erogazione della potenza: liberandosi dalle normative dei regolamenti da gara è stato ovviamente possibile riconfigurare la ECU del motore e la gestione dei turbocompressori per ottenere 620 PS (610bhp), rendendola il modello della Sports Series più potente oggi disponibile. La vettura eroga una coppia massima di 620Nm e segna anche il tempo del giro pista più importante nonché la velocità massima (di 320km/h) di una Sport Series, fa si che ne risultatino dati da prestazioni di riferimento con 0-100km/h in 2.9 secondi.

L'uso di supporti motore più rigidi riduce le forze di trasmissione in fase di accelerazione, minimizzando così l’effetto dell’inerzia sotto un carico elevato, mentre il cambio a 7 rapporti Seamless Shift offre tempi di cambio marcia velocissimi, che sono ulteriormente facilitati nel modello da pista dal McLaren “Inertia Push Technology”, il quale converte l’energia generata dal volano in una momentanea esplosione di coppia durante il cambio marcia. Per aggiungere ulteriori sensazioni “forti” quando si è al volante su strada, il pilota può selezionare la modalità “Sport” e sentire il “crack” creato da un taglio di una frazione di secondo della scintilla di accensione durante un cambio. Il montaggio degli ammortizzatori “coilover” bidirezionali regolabili manualmente della GT4, che dispongono di 32 scatti di regolazione per curva consentono al pilota di personalizzare i tassi di compressione e di rimbalzo per adattarsi al proprio stile di guida e alle condizioni della pista, si aggiunge alle credenziali di vettura da pista della 620R. Gli ammortizzatori contribuiscono alla riduzione del peso complessivo, essendo più leggeri di oltre 6 kg rispetto a quelli che equipaggiano la Sports Series. La sospensione è dotata di bracci trasversali leggeri e montanti in alluminio, barre antirollio e molle più

rigide rispetto a un normale modello della Sports Series, è ulteriormente migliorata sostituendo i supporti superiori in gomma con supporti in acciaio inossidabile per fornire notevoli miglioramenti nel controllo dello sterzo e nella sua risposta, migliorando gli standard molto elevati di cui godono tutte le vetture della McLaren.

La forza di arresto è garantita dal più recente sistema frenante di McLaren che rende più efficaci quelli delle precedenti generazioni. Questo è particolarmente evidente nella configurazione da gara che troviamo nella nuova 620R, nella quale i dischi in carbo-ceramica hanno un diametro maggiorato (390 mm anteriori e 380 mm posteriori), le pinze in alluminio forgiato e un booster per la frenata derivata dalla McLaren Senna. Le prestazioni in frenata sono indubitabilmente performanti su strada, dove la 620R monta di serie gomme Pirelli P Zero Trofeo R semi-slick, ma per i piloti in circuito sono disponibili come optional le gomme da competizione full-slick che aumentano sensibilmente le performance della frenata per una esperienza senza precedenti. Sviluppate appositamente dalla squadra da corse di Pirelli per McLaren, le gomme slick sono concepite per essere complementari al sistema di frenata da corsa e le sospensioni derivate dal mondo delle gare montata sulla 620R. Consentono anche di avere un 8% in più di area di contatto rispetto al pneumatico da strada, incrementando così la forza di gravità laterale e permettere giri pista più veloci.

Questa è la prima volta anche una vettura omologata da strada che monta gomme da 19 anteriori e 20 pollici sul posteriore è stata ingegnerizzata per essere guidata con le gomme slick senza la necessità di modificare assetti e regolazioni. Questo vuole dire che se le condizioni climatiche lo consentono, i proprietari possono, una volta arrivati al circuito, montare un secondo set di gomme oppure cambiarle e andare direttamente in pista. La vicinanza meccanica fra la 620R e la versione da pista è parte fondamentale del progetto ma sono le prestazioni aerodinamiche della vettura che le danno lo status di GT4 da gara omologata da strada. L’alettone posteriore regolabile, in fibra di carbonio, è lo stesso componente montato sulla 570S GT4 e rappresenta un elemento facilmente identificabile come caratteristica distintiva della 620R, derivato dalla vettura da competizione. Ma non è ovviamente il solo componente che è stato adattato secondo le specifiche da pista della GT4 per poter essere omologata da strada. Il paraurti e splitter anteriori e il cofano sono stati completamente ridisegnati, con lo splitter che conserva le lame aerodinamiche pronunciate e i “cut-out”, mentre il cofano in fibra di carbonio ha due aperture gemelle per aiutare la deportanza e pulire il flusso dell’aria sopra la vettura. ll carico aerodinamico nella parte anteriore della vettura è ulteriormente aumentato dai “dive planes” che creano vortici di aria a bassa pressione a livello della pista e aiutano ad accelerare il flusso d'aria lungo i lati della vettura, oltre a favorire significativamente il raffreddamento dei freni. Le prestazioni, le sensazioni, il responso e la manovrabilità della 620R non lasciano dubbi al pilota sul fatto che questa è una vettura da corsa, ma ci sono altri chiari indizi che possono essere trovati ancora prima che si accenda il motore. L’abitacolo, in maniera chiara ed evidente, evidenzia che la vettura si ispira alle corse e qualsiasi pilota GT4 si sentirà immediatamente a casa. Come qualsiasi vettura da gara, è stata spogliata di tutto il superfluo, essendo priva di tappetini e del classico vano porta-guanti. Stesso discorso per l’aria condizionata, il sistema di navigazione IRIS ed il sistema audio, assenti nella dotazione standard, ma c

he tuttavia possono essere richiesti come optional senza alcun costo aggiuntivo. E’ disponibile invece come optional a pagamento un sistema audio alleggerito Bowers & Wilkins. Il pilota e passeggero sono al sicuro nei sedili da corsa super-leggeri in fibra di carbonio, completi di cintura di sicurezza da gara a sei punti e forniti nella dotazione standard. Elementi chiave “da circuito” includono la striscia rossa sul volante e le cinghie sulle porte per facilitarne la chiusura quando si è seduti con le cinture di sicurezza sportive allacciate. Elementi in fibra di carbonio strutturali come le palette più grandi, i raggi del volante, e la consolle centrale aumentano la sensazione di essere nell’abitacolo di una vettura da corsa. La vettura è equipaggiata con il McLaren “Track Telemetry” (MTT) visualizzato sullo schermo touchscreen da 7 pollici montato centralmente. Se l’acquirente sceglie la vettura con il pacchetto opzionale “Roof Scoop Upgrade Pack” della MSO, che monta il sorprendente “scoop” visto per la prima volta nel 2018 su una Sports Series al Pebble Beach Concours d’Elegance, il sistema MMT può essere ulteriormente ampliato per includere il sistema a 3 telecamere anch’esso disponibile come optional. Ognuna delle 620R viene contraddistinta da una targa sulla consolle centrale con l’identificazione numerica (1of 350; 2 of 350; ecc..). Come per ogni vettura stradale di McLaren, la 620R può essere configurata per qualsiasi personalizzazione. Elementi singoli, come ad esempio le pinze dei freni, possono essere specificati individualmente; in alternativa gli acquirenti possono scegliere pacchetti per l’upgrade tipo il “Gloss Finish Visual Carbon Fibre Exterior Pack”, che aggiunge espressività a tutti gli elementi come le prese d’aria laterali ai gusci per gli specchietti retrovisori. La McLaren Special Operations (MSO) offre ulteriori soluzioni di personalizzazione con una gamma di soluzioni per elementi “MSO Defined Exterior” che includono il sistema di scarico “SuperSports” in titanio con “Nano Black Exhaust Finishes” e anche per gli interni vi è la possibilità di dare un tocco personale tramite le soluzioni MSO Defined che includono fra la scelta di colore per le cinture di sicurezza a sei punti. Tutti e tre I colori offerti come standard per la 620R sono ispirati alle GT4 da gara: McLaren Orange (con le strisce da gara bianche), Silica White (strisce arancioni) oppure Onyx Black (strisce arancioni), e tutte le versioni possono essere ordinate con le decalcomanie dei numeri di gara o degli sponsor/partner. Ulteriori colori sono disponili nella tavolozza di colori MSO, oltre alla livrea ancora più esclusiva, ispirata dalla McLaren Senna GTR. La produzione della 620R è limitata a 350 esemplari, tutte costruite a mano presso il McLaren Production Centre a Woking, Surrey. La produzione inizierà a gennaio, ed ogni vettura avrà un prezzo base di 307.500 €uro; per coloro che acquistano la vettura in Europa o Stati Uniti, il prezzo include una giornata in pista accompagnato da piloti professionisti denominato Pure McLaren Track Day.