Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. Sport
  4. Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenza

Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenza

Giorgio Rosato | 07 luglio 2017 20:35

Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenza

Alle fine della due giorni di controlli e verifiche tecniche, finalmente è arrivata la cerimonia di partenza dalla Piazza Rossa di Mosca, nel cuore della capitale russa, con una coreografia particolarmente ricca e fastosa dove, naturalmente, dominava il colore rosso. Sui sponde della Moscova ancora una volta la Piazza Rossa si è vestita a festa per celebrare l’inizio della 7a edizione del Silk Way Rally.

 

In tarda mattinata le squadre leader si sono ritrovate presso il parco chiuso,Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenza ai piedi della cattedrale di San Basilio, per incontrare Alexeï Miller, CEO di Gazprom, e per dare un’ultima occhiata di controllo ai loro veicoli. In questa occasione il boss del maggiore sponsor della manifestazione ha ribadito il suo supporto alla gara.
Il Silk Way Rally è uno degli eventi sportivi più spettacolari e sorprendenti del mondo. La sfida della corsa sfida l'immaginazione e unisce la gente dei tre Paesi amici. Gazprom accoglie favorevolmente il riavvicinamento con la Cina e non abbiamo dubbi che quest'anno il Silk Way Rally sarà molto di più di un rally, più luminoso dell'avventura!
Dopo una sfilata di bandiere, i discorsi ufficiali e diversi spettacoli, è arrivato il momento per la prima auto a salire sul podio di partenza, posto al centro della Piazza Rossa. Il primo equipaggio a salire sulSilk Way Rally 2017: Cerimonia di partenza podio è stato quello formato dai francesi Cyril DESPRES e David Castera  (vincitori della precedente edizione) a bordo della Peugeot DKR 3008, bersagliata da un’autentica esplosione di flash dei fotografi scatenata da un “esercito” formato da oltre 150 giornalisti (russi e stranieri) dei media accreditati all’evento.

"Certamente faremo tutto nel nostro potere per difendere il nostro titolo al Rally Silk Way”, ha commentato Cyril DESPRES, “e come sempre il nostro più grande rivale sarà il deserto, un avversario formidabile. E poi ci sono i nostri compagni di squadra, Sebastian Loeb con i suoi nove campionati mondiali di rally e Stephane Peterhansel con le sue 13 vittorie a Dakar. Fortunatamente non ci sono ordini di squadra, così può vincere il migliore!

Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenzaNessun compito facile”, secondo il direttore di Peugeot Sport Bruno FAMIN,  Per il 2017, il Silk Way Rally sarà sicuramente il più duro rally del mondo...”.

Quando è arrivato il turno dei camion, il pubblico russo era chiaramente schierato con Ayrat MARDEEV e il suo gigante Kamaz. “Sono felice di essere in corsa contro i nostri principali rivali sul Silk Way Rally”, ha dichiarato Mardeev, “che quest’anno sarà molto lungo e impegnativo. Sarà certamente una battaglia dura”.
E mentre i “mostri del deserto” e i loro equipaggi sfilavano sul podio di partenza accompagnati da un assordante concerto prodotto dai clacson dei veicoli, gli organizzatori, guidati dal loro project director Vladimir CHAGIN, erano visibilmente orgogliosi di poter avviare un'altra avventura straordinaria.

Silk Way Rally 2017: Cerimonia di partenzaVorrei ringraziare tutte le squadre presenti, così come i nostri sponsor”, ha dichiarato Chagin, “senza i quali sarebbe stato impossibile organizzare l'evento. Questa edizione 2017 del Silk Way Rally sarà la più esigente tra quelle organizzate finora. Stiamo per intraprendere una gara straordinaria...”.

Domani, sabato 8 luglio, prende il via la prima tappa della manifestazione che porterà i concorrenti verso Tcheboksary. Il programma della tappa prevede una prova speciale veloce di 61 chilometri per raggiungere il primo bivacco del Silk Way Rally 2017.

 

I Partner del Silk Way Rally

GAZPROM: partner principale del Rally

Sponsor fin dalla prima edizione del Silk Way Rally nel 2009, la società russa PJSC Gazprom è impegnata nell'evento come partner principale per un minimo di due anni.

TOYOTA: «veicoli ufficiali» dell'organizzazione

Grazie al loro esclusivo design e alle eccellenti doti di motricità, i veicoli all-terrain TOYOTA hanno dimostrato la loro straordinaria resistenza sulle strade russe, kazake e cinesi, sia durante le varie ricognizioni che nel corso del rally. TOYOTA, che simboleggia la tecnologia più avanzata, fornisce i veicoli ufficiali del Silk Way Rally dal 2016, accompagnando il rally sulle sue strade e sulle piste selvagge.

SIBUR
Come partner tecnico del Silk Way Rally, SIBUR ha stabilito un premio speciale “Per la stabilità e la capacità di guidare veicoli in una situazione estrema”.


Silk Way Rally 2017: Programma

5 e 6 luglio 2017: Controlli amministrativi e verifiche tecniche a Mosca;

7 luglio 2017: Partenza dalla Piazza Rossa di Mosca;

Dal 8 al 22 luglio 2017: 14 tappe e 1 giorno di riposo;

16 luglio 2017 Giorno di riposo a Urumqi;

22 luglio 2017 Arrivo e premiazioni a Xi'an.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori