Siete qui:

  1. Home
  2. Pole Position
  3. Raduni ed Eventi
  4. SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLD

SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLD

| 30 dicembre 2009 00:11

SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLD

 

Alla scoperta degli angoli più singolari della Sardegna per seguire il raduno organizzato dal Pajero World Club Italia che ha richiamato sull'isola una quarantina di equipaggi provenienti da diverse regioni italiane. Tre giorni all'insegna dell'off-road e dell'avventura lungo un itinerario di circa 500 chilometri esteso tra Olbia e Stintino.


Considerata da sempre come una delle mete di maggiore richiamo per gli appassionati di fuoristrada, la Sardegna rappresenta uno degli scenari più entusiasmanti e straordinari per effettuare lunghe traversate off-road in assoluta libertà eSARDEGNA 2009 by PAJERO WORLD a contatto con la natura più incontaminata. Se poi il viaggio è realizzato da uno dei più noti ed apprezzati Club monomarca presenti in Italia, la tentazione di tuffarsi tra le vegetazione e le spiagge di una delle più belle isole del Mediterraneo diventa irresistibile. L'occasione di scoprire le svariate bellezze della Sardegna ci viene offerta dal Pajero World Club Italia che (come avevamo anticipato nel servizio apparso sul numero di aprile) ha organizzato nel week.end a cavallo tra la fine di maggio e i primi di giugno un raduno di quattro giorni con un lungo itinerario ricco di percorsi in fuoristrada tra la Costa Smeralda e Stintino.
L'appuntamento dei partecipanti (circa 40 auto provenienti da molte regioni italiane) è presso la concessionaria Mitsubishi "Olbia Fuoristrada 4x4", trasformata per l'occasione in capolinea di partenza e quartier generale della manifestazione. Esaurite le formalità di registrazione e quelle legate al tradizionale briefing, nel corso del quale sono stati consegnati i road-book della prima giornata, la carovana si è messa in marcia alla scoperta dell'isola.SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLDAddentrandosi tra gli sterrati che si inerpicano sulle alture nei dintorni di Olbia ci si ritrova ben presti immersi all'interno della fitta macchia mediterranea, fino ad arrivare nei punti più elevati che vengono a formare de balconi panoramici mozzafiato dove la vista spazia per chilometri sul litorale della Costa Smeralda e sul dedalo di insenature frastagliate che formano il principale protagonista del paesaggio. Una breve deviazione dal percorso fino a Berchdda, la "capitale" del Vermentino per ammirare una suggestiva chiesetta del Seicento perfettamente restaurata, e si arriva nel cuore della Gallura a Tempio Pausania dove si conclude la prima tappa. Il secondo giorno si parte alle prime ore del mattino poiché i chilometri sul road-book sono oltre duecento e le cose da vedere sono molte. Per agevolare la marcia il tragitto è stato suddiviso in diverse sezioni, compresa una più tranquilla e scorrevole riservata ai SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLDpossessori di Outlander e agli offroader che non vogliano affaticarsi troppo, e una più adatta ai piloti esperti. In ogni caso non c'è da preoccuparsi poiché, in caso di emergenza, gli Istruttori della Scuola di Pilotaggio Ufficiale Mitsubishi sono pronti ad intervenire tempestivamente per assistere i driver con preziosi consigli, o guidandoli nel corso dei passaggi tecnici più impegnativi. E tra questi ultimi non poteva mancare naturalmente una "chicca" speciale offerta dal PWCI, rappresentata dall'emozione delle dune di sabbia nei pressi del lago Baratz in uno scenario naturale di rara bellezza incorniciato in lontananza SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLDdalle eliche delle centrale eoliche situate sulle alture in prossimità del lago e la cui presenza sembrava voler sottolineare lo spirito ecologico che ha animato la manifestazione. Una breve escursione alle famose grotte di Nettuno, le formazioni carsiche situata a circa venti chilometri da Alghero (scavate nel promontorio di Capo Caccia) e la carovana di Mitsubishi arriva a Stintino in perfetto orario per gustare la cena di gala nel ristorante sulla spiagga della "Pelosa", una delle più trendy della Sardegna, affacciata sulle coste dell'isola dell'Asinara. Un meritato riposo per le auto e i partecipanti, e tutti sono di nuovo pronti al via per affrontare la terza ed ultima tappa del raduno. Ancora una volta c'è la possibilità di scegliere il tipo di percorso (sia per quanto riguarda la lunghezza che il grado di difficoltà) in base alle proprie esigenza, ma per tutti i partecipanti viene fissato un "meeting point" enogastronomico nel casale del pastore Ignazio che ha offerto ai driver a trazione integrale la possibilità di gustare alcune tra le più prelibate leccornie della cucina locale: salumi, pecorino, ricotta al miele, olive, prosciutto di pecora, vino e l'inconfondibile mirto, servito anche nella variante meno nota di colore giallo paglierino.SARDEGNA 2009 by PAJERO WORLD
Dopo tre giorni indimenticabili, con clima assolato e temperature miti, le condizioni meteo volgono al peggio e un violento nubifragio accompagna il rientro della carovana ad Olbia. Appena il tempo dei saluti e di corsa verso il porto per imbarcarsi sul traghetto alla volta della penisola, Il prossimo appuntamento del Pajero World Club Italia è fissato a Carrara (10-11 ottobre) in occasione del salone del 4x4 Fest e toccherà alcuni degli angoli più suggestivi all'interno delle Cave di marmo. Per le iscrizioni ed ulteriori informazioni sul Raduno di Carrara basta visitare il sito www.pajeroworld.it.

 

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori