Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Viaggi in 4x4
  4. SAHARA EXPEDITION 2004

SAHARA EXPEDITION 2004

| 29 agosto 2010 10:35

SAHARA EXPEDITION 2004

 

Divenuto negli ultimi anni una delle mete più frequentate dagli appassionati diSAHARA EXPEDITION 2004 fuoristrada e viaggi-avventura, il Sahara rappresenta senzìaltro una delle destinazioni più ambite dai driver a trazione integrale. La relativa vicinanza dal nostre coste infatti (da Genova è sufficiente una notte di navigazione per sbarcare a Tunisi) consente di arrivare sulle dune in circa due giorni, mentre l'introduzione delle moderne tecnologie di navigazione satellitare, come ad esempio il GPS, hanno reso inoltre le spedizioni decisamente più tranquille per quanto riguarda la sicurezza. In diverse occasioni inoltre i viaggi nel Sahara costituiscono SAHARA EXPEDITION 2004anche un ottimo banco di prova per testare i moderni 4x4 di recente produzione, allo scopo di valutare sul campo le caratteristiche di motricità e resistenza dei veicoli, come nel caso della "Sahara Expedition 2004". Organizzata dalla testata Autoruote 4x4, la spedizione si proponeva di collaudare sulle dune del Grand Erg Orientale il pick-up Mitsubishi L200 ed è stata realizzata grazie alla partecipazione di alcuni importanti sponsor tra cui (oltre ad Autoruote 4x4 e alla Mitsubishi Motors Italia) la Grimaldi Group Grandi Navi Veloci, la Pirelli Pneumatici e il tour operator Latitudini. Dopo l'arrivo a Tunisi la SAHARA EXPEDITION 2004carovana (oltre al pick-up Mitsubishi L200 la spedizione comprendeva anche alcuni veicoli di supporto poiché, com'è noto, non bisogna mai affrontare le traversate impegnative con un solo veicolo) si è diretta verso sud per raggiungere la famosa oasi di Kairouan, per dirigersi successivamente alla volta di Douz considerata la "porta del deserto" da dove è iniziata la traversata attraverso la sconfinata distesa di dune che porta a Ksar Ghilane. Nel corso della "Sahara Expedition 2004" sono stati compiuti complessivamente circa 3.000 chilometri, di cui la meta in fuoristrada, oltre a quasi 200 chilometri in fuoripista realizzatiSAHARA EXPEDITION 2004 sulle dune del Grand Erg Orientale in un paesaggio fatto da un orizzonte di sabbia esteso a 360°. Oltre al test del Mitsubishi L200, rivelatosi sempre all'altezza della situazione anche nei tratti più impegnativi di sabbia finissima, il raid ha rappresentato un difficile banco di prova anche per i pneumatici Pirelli Scorpion A/T (All Terrain performace) che hanno evidenziato un handling eccezionale grazie all'aggressivo disegno del battistrada e alla particolare disposizione dei tasselli di spalla, adeguati anche per l'off-road più estremo. All'arrivo al meeting point di Bir Soltane, uno dei principali punti di ritrovo dei fuoristradisti in transito sulle piste sahariane tunisine, le emozioni accumulate sono tantissime e talmente intense da sembrare tangibili.  Solo dopo aver percorso un SAHARA EXPEDITION 2004habitat così unico e suggestivo si riesce a capire le motivazioni che, in ogni stagione, spingono un sempre crescente numero di off-roader a girovagare sulle dune. Ma attenzione però, anche in questo caso ci sono delle regole (non scritte) alle quale attenersi poiché non bisogna mai dimenticare che il Sahara merita rispetto e amore. Un ambiente così magico e incontaminato, e al tempo stesso insidioso, non va assolutamente affrontato come campo di imprese sportive, né come esercizio di ardimento personale; un viaggio all'interno del più grande deserto del mondo richiede una accurata documentazione ed una attenta preparazione psicofisica per evitare che un viaggio di lavoro, una spedizione di studio, o semplicemente una vacanza, si trasformino in una drammatica esperienza.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori