Siete qui:

  1. Home
  2. Crossover
  3. TEST DRIVE: NISSAN QASHQAI +2 AWD TECNA

TEST DRIVE: NISSAN QASHQAI +2 AWD TECNA

Stefano Signori | 01 gennaio 2009 17:18

NISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNA

 

Look moderno ma non troppo appariscente, interni eleganti ma sobri al tempo stesso, un versatile bagagliaio che accoglie due posti supplementari e un brillante propulsore di 2.0 litri (150 CV) che consente di sfiorare i 190 kmh, fanno del Qashqai un crossover di successo abituato ormai da tempo ai primi posti nelle hit delle vendite.

 

Cosa avrà mai più degli altri crossover, la Nissan Qashqai per macinare un successo dietro l'altro? Ce lo siamo chiesto anche noi e per rispondere a questo amletico quesito, abbiamo provato la Qashqai+2 2.0 dCi 4WD nell'esclusivo allestimento Tekna. In grado di offrireNISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNA una maggiore abitabilità rispetto al modello tradizionale, grazie alla terza fila di sedili, la Qashqai+2 è più lunga di una ventina di centimetri e si distingue oltre che per il passo maggiorato anche per la presenza del tetto panoramico in cristallo. "In medio stat virtus", ovvero la virtù sta nel mezzo, recita una celebre locuzione latina, che più di tante parole sintetizza il segreto che si cela dietro il successo della Qashqai. Perché a ben vedere, il dinamico crossover Nissan, non si distingue per particolari eccellenze, eppure la sua forza è rappresentata dalla somma di tutti i componenti, che come in un puzzle, quasi per magia si incastrano l'un con l'altro. Così a partire dall'aspetto estetico, moderno e ben proporzionato, ma allo stesso tempo poco appariscente, per non parlare degli interni, caratterizzati da una sobria eleganza, tutto sulla Qashqai è stato progettato per offrire la massima funzionalità e non per stupire con effetti speciali.NISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNA Ecco quindi il comodo posto di guida, che "copia" quello di una normale autovettura per non stravolgere le abitudini dell'automobilista italiano, il versatile bagagliaio in cui sono incuneati i due sedili supplementari riservati a passeggeri di statura contenuta ed il pratico sistema di trazione "All Mode 4x4", che per non impensierire più di tanto il guidatore, si gestisce facilmente tramite l'apposito rotore posto subito dietro la leva del cambio. Seguendo la logica della "normalità", anche il brillante turbodiesel 2 litri dCi da 150 cavalli, premia più la fruibilità che non la potenza pura, esaltando con la sua spiccata elasticità, un'erogazione fluida e progressiva. Abbinato ad un cambio a 6 marce, questo propulsore equipaggiato di serie con filtro antiparticolato DPF, spinge la Qashqai+2 a 189 km/h di velocità massima e le consente di scattare da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi. Il tutto con un consumo medio di 7 litri di gasolio ogni 100 chilometri. Prestazioni, che si possono considerare nella norma, per la versione top di gamma di un crossover, che bada più alla sostanza che non all'apparenza.

 

TRAZIONE 4X4

Per assicurare un'eccellente motriciità su qualsiasi terreno, la Qashqai+2 NISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNAsi affida al noto sistema di trazione integrale All Mode 4x4, già adottato con successo anche sulla Nissan X-Trail. Grazie al pratico rotore posto sulla consolle centrale, il guidatore può scegliere fra tre diverse modalità di funzionamento. Con quella "2WD", da preferirsi sull'asfalto asciutto, il Qashqai+2 si comporta come una normale vettura a trazione anteriore, mentre selezionando la funzione "Auto", la distribuzione della coppia motrice, viene automaticamente ripartita a seconda delle condizioni del fondo stradale, sui due assi. Per affrontare con la massima sicurezza i terreni più accidentati si deve passare alla modalità "Lock" che, bloccando il differenziale centrale, distribuisce equamente la potenza tra avantreno e retrotreno.

 

VERSIONI & PREZZI

Come il Qashqai a 5 posti da cui deriva, anche il modello Qashqai+2 a 7 posti è disponibile in un'ampia gamma di versioni, sia a trazione anteriore, che 4WD. Quattro sono le motorizzazioni a disposizione, due a benzina di 1,6 (115 cv) e 2 litri (140 cv) ed altrettante a gasolio dCi di 1,5 (103 cv) e 2 litri (150 cv). Tre sono invece i livelli di allestimento (Visia, Acenta, Tekna). I modelli con motore di 1.6 litri a benzina sono equipaggiati di serie con cambio manuale a 5 marce, tutti gli altri, con una trasmissione sempre manuale a 6 rapporti.
I prezzi su strada variano, in base al modello e al tipo di allestimento, da un minimo di 20.850 a 32.450 euro.

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Di serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico bi-zona, impianto stereo con comandi al volante, fendinebbia, filtro antiparticolato DPF, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, computer di bordo, controllo elettronico della stabilità ESP, tetto panoramico, vetri posteriori oscurati, cerchi in lega da 18", sensori di parcheggio, barre portatutto su tetto.

Optional: cambio automatico a 6 marce (1.500 euro), navigatore satellitare (1.200 euro), vernice metallizzata (500 euro).

 

ON ROAD

Che si tratti di un SUV, lo si vede dalla carrozzeria e dal posto di guida rialzato, ma trascurando questi particolari una volta che ci si mette al volante, la Qashqai+2 potrebbe benissimo essere una station wagon o una monovolumeNISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNA. La guidabilità del crossover Nissan ha infatti un‘impostazione tipicamente automobilistica, con comportamenti e reazioni molto vicine a quelle di una normale vettura a trazione anteriore. L'assetto abbastanza ribassato per una sport utility, lo sterzo molto diretto ed una gommatura tutt'altro che fuoristradistica, sono gli elementi distintivi, che permettono alla Qashqai+2 di muoversi con la massima agilità e maneggevolezza sui percorsi asfaltati, sfruttando per lo più la sola trazione anteriore. Solo sul bagnato e sui tracciati più impegnativi si può ricorrere alla modalità "Auto" dell'avanzato sistema di trazione integrale "All Mode 4x4", così da assicurarsi, una tenuta di strada impeccabile anche nelle condizioni più avverse. NISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNAA garantire una marcia fluida e prestazioni di tutto rispetto al Qashqai+2, provvede efficacemente il brillante turbodiesel 2 litri dCi da 150 cavalli che, accoppiato ad una trasmissione manuale a 6 rapporti, sfrutta al meglio la rilevante coppia motrice sprigionata da questo propulsore. Ben supportata da uno sterzo molto preciso e reattivo, che grazie al ridotto raggio di svolta, facilita non poco le manovre in spazi ristretti e da un impianto frenante con dischi autoventilanti ABS ed EBD impeccabile in qualsiasi situazione, la Qashqai+2 si dimostra sempre all'altezza delle aspettative anche quando, magari esagerando con il gas, deve intervenire per mantenere nella corretta trattoria il controllo della stabilità ESP.

 

OFF ROAD

Non abbiamo fatto sconti alla Qashqai+2 e per la nostra prova off-road, dopo averla impegnata su sterrati e fondi di media difficoltà, l'abbiamo utilizzata per risalire una pista di sci. Anche alle prese con un terreno decisamente impegnativo per un veicolo NISSAN QASHQAI +2 2.0 DCI AWD TECNAdi questa categoria, la versatile sport utility Nissan non ha deluso le aspettative evidenziando (seppur con i prevedibili limiti derivanti da un'impostazione decisamente automobilistica) anche buone doti fuoristradistiche. Indubbiamente la scarsa altezza da terra rispetto ad un vero fuoristrada, abbinata ad una gommatura del tutto inadeguata per questo utilizzo, impongono di procedere con estrema cautela. Ancor di più quando si chiede alla Qashqai+2 di superare dislivelli ed ostacoli di una certa difficoltà, ma con le dovute precauzioni, l'agile crossover giapponese, offre un comportamento più che soddisfacente anche su fondi particolarmente accidentati. Nella maggior parte dei casi infatti, il collaudato sistema di trazione integrale permanente "All Mode 4x4", è più che sufficiente per garantire con la funzione "Lock", una buona motricità anche sui terreni più sconnessi. A patire la mancanza delle marce ridotte, è semmai la frizione che, se sottoposta ad un uso intenso, evidenzia chiari sintomi di stress come ad esempio l'inconfondibile odore di bruciato.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Telaio: monoscocca, 5 porte, 7 posti
Motore: anteriore trasversale, 4 cilindri, ciclo Diesel
Cilindrata: 1.995 cc
Potenza max: 110 KW (150 CV) a 4.000 giri
Coppia max: 320 Nm a 2.000 giri
Distribuzione: un asse a camme in testa, 16 valvole
Alimentazione: forzata con turbocompressore, iniezione
diretta common rail
Dimensioni: lunghezza 4.525 mm, larghezza 1.780, altezza 1.645,
passo 2.765, carreggiate 1.540/1.550
Peso a vuoto: 1.755 kg
Capacità serbatoio: 65 litri
Sospensioni ant: indipendenti, schema MacPherson
Sospensioni post: indipendenti, tipo multilink
Pneumatici: 215/55 R18
Freni: anteriori e posteriori a disco autoventilanti, ABS, EBD
Cambio: manuale a 6 marce
Sterzo: a cremagliera con servocomando
Angolo di attacco: 19°
Angolo di uscita: 30°
Altezza minima da terra: 200 mm
Diametro di svolta: 11 m
Velocità massima: 189 km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 11,3 sec

Consumi
Percorso urbano: 8,9 litri/100 km
Percorso extraurbano: 5,9 litri/100 km
Percorso misto: 7 litri/100 km 

 

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori