Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Hummer Story
  4. CAPITOLO 5: HUMMER: UN GIGANTE AL LAVORO

CAPITOLO 5: HUMMER: UN GIGANTE AL LAVORO

| 27 marzo 2010 12:38

HUMMER: UN GIGANTE AL LAVORO

 

Diversamente da altri veicoli progettati per soddisfare le esigenze legate alla mobilità in ambito militare,HUMMER: UN GIGANTE AL LAVORO e successivamente approdati nella normale produzione di serie, l'Hummer ha avuto un percorso leggermente diverso in attesa di arrivare sul mercato automobilistico internazionale. Prima dell'esplosione del "fenomeno Hummer" infatti, il prestigioso fuoristrada prodotto dalla AM General ha compiuto un ulteriore rodaggio (dopo quello sui campi di battaglia di mezzo mondo) nell'altrettanto impegnativo settore dei veicoli a trazione integrale utilizzati nelle più disparate attività lavorative.  Le generose dimensioni del veicolo, abbinate alle straordinarie capacità di carico espresse nella versione pick-up e alle innumerevoli trasformazioni rese possibili dalla sua ampia carreggiata, hanno svolto indubbiamente un ruolo fondamentale nel trasformare l'Hummer in un vero e proprio gigante del lavoro.HUMMER: UN GIGANTE AL LAVOROLe proverbiali doti di robustezza, potenza e versatilità erano inoltre espresse chiaramente anche nelle prime brochure realizzate per la promozione del veicolo, che raffiguravano in copertina un animale dall'aria molto aggressiva nel quale erano riconoscibili i tratti fisionomici di diversi mammiferi carnivori. E lo stesso slogan ("Il numero di lavori che un Hummer può affrontare è limitato solo dalla tua immaginazione...") adottato per la campagna pubblicitaria in occasione del lancio delle svariate trasformazioni disponibili nel programma "Aftermarket modifications", lascia pochi dubbi sulle sue potenzialità di applicazione.HUMMER: UN GIGANTE AL LAVORODalla gru aerea, munita di braccio pieghevole e pedana di supporto, alla gru di carico per il trasporto di merci pesanti sul cassone; dalla versione con pompa idraulica ai vari tipi di ambulanza allestiti per la protezione civile; dallo spazzaneve ai mezzi di ricognizione usati nei grandi parchi nazionali americani; dalle versioni trasformate in camper (con cellula abitativa in vetroresina) destinate al trasporto dei turisti a quelle aperte riservate agli "hunting-tour" nei parchi sudafricani; dai mezzi operativi di cantiere, allestiti nelle più svariate configurazioni di carrozzeria, ai veicoli destinati al soccorso stradale; dai mezzi speciali per il servizio antincendio alle versioni utilizzate per le trivellazioni. Ufficialmente sono disponibili 20 trasformazioni base dell'Hummer H1, in grado di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza lavorativa, ma le possibilità di impiego sono in realtà praticamente illimitate. E qualunque siano le modifiche, o il livello di trasformazione, adottati nell'aftermarket, l'Hummer mantiene praticamente inalterate tutte le sue straordinarie doti di mobilità estrema.

(5 - Continua

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori