Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 e ambiente
  3. GPL & Metano
  4. GPL E METANO: IMMATRICOLAZIONI IN AUMENTO

GPL E METANO: IMMATRICOLAZIONI IN AUMENTO

| 02 gennaio 2009 13:36

Nel primo semestre del 2009, rispetto allo stesso periodo del 2008 sono diminuite le immatricolazioni di auto alimentate a benzina (-73.420, pari al -13,6%) e diesel (-178.694, pari a -27,1%), ma c'è stata una forte crescita delle immatricolazioni di auto gpl+benzina (+89.335, pari a +382,4%) e metano+benzina (+30.528, pari a +86,3%). La quota di mercato persa dalle auto alimentate a benzina è stata più che compensata dalla crescita di gpl+benzina. Nel solo mese di giugno 2009 il 16,05 % delle auto di nuova immatricolazione è alimentata a gpl+benzina e il 5,65 % è alimentato a metano+benzina. Claudio CarnevaleGPL E METANO: AUMENTANO LE IMMATRICOLAZIONI amministratore delegato del Gruppo Landi Renzo (azienda leader a livello mondiale nella produzione di impianti gpl e metano, da dicembre partner tecnologico di primo livello di Fiat negli impianti gpl di Panda, Grande Punto, Bravo, Lancia Musa e Lancia Y), ha dichiarato a tale proposito che "i dati di immatricolazione del primo semestre 2009 confermano la grande crescita delle vetture alimentate a gpl e metano: in pochissimi mesi, le auto ‘verdi' si sono affermate con grande velocità nel panorama automobilistico italiano, arrivando a rappresentare oggi una quota altamente significativa. Se a gennaio 2009 oltre il 9% delle auto di nuova immatricolazione era alimentata da motori gpl e metano - meno di una su dieci - a giugno, in soli sei mesi, la quota è di quasi il 22%, superando la proporzione di uno a cinque. Con importanti prospettive di crescita in questo segmento, sia per il mercato italiano sia per quello internazionale, nei primi tre mesi del 2009 la nostra azienda ha completato il processo di potenziamento della propria capacità produttiva in termini di allestimento di veicoli a GPL e metano quintuplicando a oltre 150 mila veicoli all'anno il potenziale produttivo."

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori