Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Autostory 4x4
  4. CITROEN 2 CV 4x4 SAHARA

CITROEN 2 CV 4x4 SAHARA

| 30 dicembre 2009 12:24

CITROEN 2 CV 4x4 SAHARA 

 

La volpe del deserto

 

Costruita in circa 700 esemplari negli anni Sessanta, la piccola e versatile utilitaria francese si trasformò anche in una brillante vettura a trazione integrale grazie all'adozione di un secondo motore montato all'interno del bagagliaio

 

Nei "favolosi" anni Sessanta apparve nell'universo dei veicoli a trazione integrale una particolare versione di una delle utilitarie più famose della storia automobilistica mondiale che, grazie ad una singolare quanto ardita trasformazione, indossava i tradizionali panni del fuoristrada dimostrando di sapersela cavare anche in situazioni particolarmente impegnative come la traversata del Sahara. Citroen 2CV 4x4 SaharaStiamo parlando della mitica 2 CV, la straordinaria vetturetta prodotta dalla Citroen nel 1948 e sulla quale hanno sognato, viaggiato in tutto il mondo e fatto l'amore intere generazioni di giovani (sia all'anagrafe che nello spirito). L'avventura della 2 CV ha trazione integrale ha inizio verso la metà degli anni Cinquanta quando un appassionato di fuoristrada dell'alta Savoia (Bonnafous) decide di allestire una speciale versione off-road della utilitaria francese basandosi sul principio dei motori gemellati. L'idea di partenza era quella di montare un motore a due cilindri (identico a quello di serie che equipaggiava il veicolo) anche per trasmettere la trazione all'asse posteriore alloggiando il nuovo propulsore all'interno del bagagliaio. Il primo prototipo realizzato da Bonnafous montava i motori originali della 2 CV che nelle versioni originali era il classico bicilindrico raffreddato ad aria di 375 cc, ma già negli esemplari successivi venne adottato il nuovo motore di 425 cc. Citroen 2CV 4x4 Sahara A bordo della Citroen 2 CV Sahara tutto era fornito in doppia dotazione in quanto, oltre ai due motori, c'erano anche due serbatoi, due diversi dispositivi si accensione e due frizioni idrauliche abbinate e azionabili da un solo pedale; le sospensioni, seppur rinforzate per consentire al veicolo di sopportare adeguatamente le gravose sollecitazioni nell'utilizzo in fuoristrada, assicuravano comunque quel grado di comfort richieste dalle specifiche iniziali che hanno ispirato la progettazione, verso la metà degli anni Quaranta, della 2 CV tradizionale e in base alle quali "le sospensioni dovevano consentire l'attraversamento di un campo arato con un paniere di uova senza romperle...".  Il primo prototipo ufficiale esce dagli stabilimenti della Panhard (all'epoca di proprietà della Citroen) Citroen 2CV 4x4 Sahara nel marzo del 1958, mentre la normale produzione di serie ha inizio nel dicembre del 1960 riscuotendo un certo successo negli anni in cui l'imbargo petrolifero era ancora uno spettro lontanissimo. L'esercito coloniale impegnato in Marocco e in Ageria utilizzarono diversi esemplari, come la Guardia Civile spagnola, ma sul mercato civile la 2 CV Sahara non riuscì mai a sfondare a causa soprattutto del prezzo che, per le sue caratteristiche, era circa il doppio rispetto a quello del normale modello di serie. In una dozzina d'anni di produzione, dal '58 al '71, la 2 CV Sahara è stata prodotta in 694 esemplari (con un picco di 274 unità nel biennio 1961-62). Attualmente esistono ancora nel mondo 27 veicoli perfettamente restaurati e circolanti, tra cui il primo modello prodotto nel 1960 (siglato 0001) appartenente ad un capitano in pensione della Air New Zeland. Va ricordato inoltre che la 2 CV Sahara è stata protagonista di numerosi ed importanti raid africani, come l'indimenticabile "Transafrique" (organizzata dalla stessa Citroen negli anni Settanta) che si snodava lungo l'asse transahariano da nord a sud, con partenza da Tunisi e arrivo ad Abidjan in Costa d'Avorio.

 



Commenti

Inviato da Maurizio Livi il 14 maggio 2012 10:36

Grazie per il Vs breve, ma esplicativo articolo; cercavo da tempo qualcosa del genere.
Personalmente sarei interessato a conoscere dove, chi, ed a quanto potrei trovare per l'acquisto di una di queste spettacolari 2Cv 4x4.

Grato per una Vs risposta, vi saluto

Maurizio Livi

_____________________________________________________________________________


Per trovare una 2CV 4x4 Sahara basta andare su internet e cercare nei siti di auto usate o su eBay per scoprire diverse occasioni.



Inviato da Teddy il 19 marzo 2012 21:08

Grazie, grande articolo! Gli amici credevano che fossi grullo!
Che la 2CV bimotore l'avevo sognata.....
Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori