Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Land Rover Story
  4. CAPITOLO 52: Un fuoristrada a prova di bomba

CAPITOLO 52: Un fuoristrada a prova di bomba

| 21 marzo 2011 19:05

UN FUORISTRADA  A PROVA DI BOMBA

 

Viaggiare in assoluta tranquillità a bordo di un fuoristrada, sia in termini di sicurezza UN FUORISTRADA  A PROVA DI BOMBA attiva che passiva, rappresenta ormai un fattore della massima importanza nella fase di progettazione del veicolo.  In alcuni casi però le richieste della clientela sul versante della sicurezza vanno ben oltre le peculiarità espresse dalla produzione di serie.  Soprattutto quando occorre soddisfare quelle esigenze abitualmente estranee alle normali condizioni di guida, come ad esempio salvaguardare la propria incolumità anche nei confronti di eventuali aggressioni da parte di malintenzionati.  In queste situazioni è necessario ricorrere alla blindatura del veicolo, una trasformazione che fa registrare oggi un sempre maggiore numero di richieste.  Anche la Land Rover, grazie all’esperienza maturata negli ultimi anni con la fornitura di veicoli ai corpi di Polizia e dell’Esercito, ha sviluppato un’ampia gamma diUN FUORISTRADA  A PROVA DI BOMBA offerta anche in questo particolare settore della mobilità individuale.  Negli ultimi anni la richiesta di veicoli blindati è aumentata considerevolmente in tutto il mondo, ed in particolar modo dopo i tragici fatti dell’11 settembre 2001, registrando un incremento del 50%.   E non soltanto nelle alte sfere della politica, ma anche nel mondo dei manager internazionali, degli atleti e delle rockstar, tutti accomunati dall’esigenza di rendere più sicuri gli spostamenti in auto e fronteggiare adeguatamente eventuali tentativi di furto, rapina o sequestri.  A tale proposito venne creata all’interno del gruppo Ford (che acquisì la Land Rover nella primavera del 2000) una speciale divisione, denominata “Protection & Security”, con di compito di progettare e commercializzare con il marchio Land Rover una serie di veicoli destinati a quei clienti che richiedono la massima sicurezzaUN FUORISTRADA  A PROVA DI BOMBA nei propri spostamenti senza rinunciare al comfort e alle prestazioni offerte da un fuoristrada di alta classe.  Sulla scia di queste considerazioni nell’autunno del 2002 arriva sul mercato la nuova Range Rover Versione Blindata prodotta dall’americana “O’Gara-Hess & Eisenhart”, il maggior produttore mondiale di blindature per veicoli, in collaborazione con la sua filiazione francese “Labbè S.A.”.  Questa nuova Range, assemblata negli stabilimenti di Solihull, venne sottoposta ad una speciale preparazione prima di ricevere le protezioni (applicate da tecnici specializzati) secondo le specifiche richieste che, in questi casi, variano da cliente a cliente.  Questa operazione, oltre a consentire la massima flessibilità in sede di progettazione, assicura un elevato grado di personalizzazione che costituisce l’elemento essenziale di questa categoria di veicoli.  L’allestimento base prevedeva un sempliceUN FUORISTRADA  A PROVA DI BOMBA kit rappresentato dalla serie completa di vetri antisfondamento, riservato a chi desidera proteggersi da eventuali attacchi della microcriminalità, per passare successivamente alla blindatura vera e propria disponibile in quattro diversi gradi di allestimento.  Il primo livello (B4) è il più richiesto ed è appositamente studiato per proteggere gli occupanti da attacchi portati da colpi di pistola.  Il secondo livello garantisce dai proiettili di fucile automatico d’assalto, come il famigerato Kalashnikow e i suoi derivati.   Il terzo livello protegge da assalti portati da fucili da incursione ad alta velocità, come l’M16 i cui proiettili risultano devastanti.  Con il quarto livello si è protetti da un attacco sferrato con pallottole munite di nucleo in acciaio temperato sparate da un Fal o da un arma similare.  Fanno parte della blindatura anche un sistema antincendio situato nel vano motore, mentre per comunicare verso l’esterno è prevista l’adozione di una radio rice-trasmittente.




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori