Siete qui:

  1. Home
  2. Crossover
  3. AUTONEWS: NISSAN JUKE

AUTONEWS: NISSAN JUKE

| 13 marzo 2010 18:41

NISSAN JUKE

Anteprima  mondiale  sulla  passerella  di  Ginevra  per  il  nuovo  crossover Juke, il  modello  con  il  quale  la  Nissan  consolida  ulteriormente  la  sua  presenza  in  questo  segmento  dopo  i  successi  del  Murano  e, soprattutto, del  Qashqai.

 

NISSAN JUKEProgettato nel cuore di Londra dalla Nissan Design Europe (NDE), e perfezionato nel Nissan Design Centre (NDC) in Giappone, il Juke sarà costruito nello stabilimento giapponese di Oppama e a Sunderland nel nord-est dell'Inghilterra. Decisamente originale nel design, il nuovo crossover della Nissan evidenzia una parte inferiore con la classica impostazione di un SUV, con ruote di grosse dimensioni e gomme larghe, un'adeguata altezza da terra e un assetto rialzato che conferisce un'impronta decisamente muscolosa. La parte superiore è invece decisamente sportiva: alta linea di cintura, finestrini laterali rastremati e tetto discendente; a prima vista sembra quasi una coupé, grazie anche alla soluzione adottata per le porteNISSAN JUKE posteriori, le cui maniglie sono "nascoste" nel telaio degli sportelli. All'insegna della sportività anche l'interno dell'abitacolo, costruito intorno al guidatore e dominato da una consolle centrale la cui forma ricorda quella del serbatoio di una motocicletta. Il nuovo Nissan Juke è basato sulla piattaforma B dell'Alleanza Renault-Nissan e ha un passo di 2.530 mm. Le versioni a trazione anteriore hanno sospensioni McPherson sull'avantreno e con barra di torsione sul retrotreno; i modelli a trazione integrale adottano un'architettura multi-link al posteriore, ispirata alle sospensioni della Qashqai.L'All-Mode 4x4-i di Juke è una nuova tappa evolutiva del sistema di trazione integrale a gestione elettronica di Nissan, che si arricchisce dellaNISSAN JUKE tecnologia Torque Vectoring per ottimizzare l'agilità e ridurre i fenomeni di sottosterzo in curva. Nella fase iniziale di commercializzazione sono previste tre motorizzazioni: un diesel e due unità benzina da 1,6 litri, tutti Euro 5. La variante top di gamma sarà il nuovo motore benzina turbocompresso (MR16DDT) a iniezione diretta, uno dei più potenti della categoria, con 190 CV e 240 Nm di coppia; il binomio turbo-iniezione diretta esalta le prestazioni ai livelli di un motore 2.5, con l'economicità tipica delle cilindrate inferiori.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori