Siete qui:

  1. Home
  2. Pole Position
  3. Raduni ed Eventi
  4. La FIF sceglie Suzuki per il 4x4

La FIF sceglie Suzuki per il 4x4

| 24 maggio 2012 00:26

La  FIF  sceglie  Suzuki  per   il   4x4

 

Presentata  al  Sestriere  la  partnership  tra  la  Suzuki  e  la  Federazione  Italiana  Fuoristrada  -  La  concretizzazione  dell'accordo  va  oltre  il  lato  commerciale  per  inserirsi  in  una  serie  di  progetti  condivisi  tra  professionisti  della  guida  e  costruttore  di  automobili, col  fine  unico  di  rafforzare  reciprocamente  l’uno  il  valore  dell’altro.

 

Competenza e passione sono gli elementi essenziali per poter contribuire concretamenteLa  FIF  sceglie  Suzuki  per   il   4x4 alla formazione di una cultura automobilistica che richiede al di là delle capacità d’insegnamento e divulgazione della materia, la volontà che questa possa essere applicata sempre e solo nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza, su e fuori strada. La partnership che oggi vede protagoniste Suzuki Italia e FIF, è strutturata al fine di voler offrire oltre il lato puramente emozionale, come quello di poter guidare a contatto con la natura, la diffusione del valore per l’ambiente stradale e la conoscenza basilare delle potenzialità e delle principali caratteristiche dei veicoli con trazione integrale. Con oltre quarant’anni di esperienza, 250 club distribuiti su tutto il territorio nazionale, forte di un corpo istruttori che conta ben 300 professionisti, la Federazione Italiana Fuoristrada ha scelto di raccogliere e condividere l’impegno che Suzuki Italia porta avanti daLa  FIF  sceglie  Suzuki  per   il   4x4 sempre nello sviluppo di automobili capaci di offrire prestazioni, sicurezza e innovazione. Con una quota di mercato dei 4x4 che nell’ultimo anno ha superato il 4% Suzuki rappresenta un vero e proprio punto di riferimento, sia in ambito sportivo, grazie ai successi ottenuti con Grand Vitara nel campionato italiano Cross Country nel 2007, 2008 e 2011, sia per il cliente, che può trovare in gamma il mezzo più adatto alle proprie esigenze: purista ma ricercato con Jimny, oggi disponibile nella nuova versione battezzata “SHIRO”; raffinato e esigente del comfort senza compromessi, con Grand Vitara; o amante della guida informale su 4x4, con Swift e SX4. La collaborazione tra Suzuki Italia e FIF nasce per poter corrispondere a queste necessità, con l’obiettivo, grazie ai corsi di guida che verranno offerti fino al prossimo 30 giugno ai 120 acquirentiLa  FIF  sceglie  Suzuki  per   il   4x4 di Jimny SHIRO, di far vivere l’emozione del fuoristrada, contribuendo nell’insieme alla formazione della sicurezza e al corretto utilizzo della trazione integrale. “FIF Sceglie Suzuki”, dunque, non vuol essere solo un pay-off pubblicitario, quanto la concretizzazione di un accordo che va oltre il lato commerciale per inserirsi in una serie di progetti condivisi tra professionisti della guida e costruttore di automobili, col fine unico di rafforzare reciprocamente l’uno il valore dell’altro, un punto di partenza che avrà un seguito certo oltre il lancio delle attività dei corsi di guida sicura in fuoristrada offerti in occasione della campagna con Jimny SHIRO. Grazie al supporto della Federazione Italiana Fuoristrada, Suzuki oggi può aggiungere ancora più valore alla passione per l’off-road divertente, sicuro e rispettoso della natura.


F.I.F.: formazione,  passione  e  coscienza  per  l'off-road  da  oltre  40  anni

La Federazione italiana fuoristrada si costituisce nel novembre del 1973, con lo spirito di raggruppare gli appassionati, e col desiderio di formare una regolamentazione unitaria per questa passione, in corrispondenza con la fiorente attività sportiva dell'epoca. Ad oggi la Federazione può contare sul supporto di circa 8.000 associati, suddivisi in ben 250 club all'interno di tutto il territorio nazionale.La  FIF  sceglie  Suzuki  per   il   4x4 L'evoluzione del prodotto automobilistico, l'avvento di una mobilità differente dalla concezione d'origine e da purista del 4x4, ha fatto si che proprio perla sua formazione istituzionale, FIF divenisse un vero e proprio punto di riferimento non solo per le discipline agonistiche, gli istruttori Federali, hanno infatti lavorato per la crescita e la formazione del “fuoristradista”, promuovendo corsi e attività essenziali alla corretta pratica di quello che oggi rappresenta certo un divertimento ma, in alcuni casi, una professione che richiede perizia e competenza. La scuola federale e il corpo istruttori, sono il braccio operativo della FIF che da sempre collabora nella promozione e nella realizzazione di eventi e collaudi dedicati al lancio di nuovi prodotti automobilistici, favorendone dunque non soltanto la comunicazione, ma anche lo sviluppo e il perfezionamento. la Federazione gestisce, oltre le esigenze puramente commerciali, tradizionali rapporti di collaborazione con le istituzioni e con il settore professionale e lavorativo del 4x4. Le attività di formazione per Polizia di Stato, Esercito, Protezione Civile, e Guardia di Finanza, così come quelle svolte per Enel, Terna, e Ferrovie dello stato, hanno confermato negli anni la competenza e la preziosa collaborazione nel settore dell'addestramento, fornita degli istruttori FIF. Come in ambito automobilistico si pone l'obiettivo di promuovere una guida consapevole, la Federazione, ha da sempre come punto focale quello di voler contribuire alla formazione di una coscienza civica per l’utilizzo consapevole del 4x4, favorendo le attività “open-air” e off-road nel pieno rispetto della natura e dell'ambiente circostante, promuovendo quindi l'agonismo regolamentato e il diporto consapevole.




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori