Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. Anfibi
  4. Anfibio Exuma: Off-Road&Off-Shore in Polinesia

Anfibio Exuma: Off-Road&Off-Shore in Polinesia

| 28 ottobre 2011 18:10

ANFIBIO EXUMA: Off-Road&Off-Shore in Polinesia

 

Concedersi una vacanza in Polinesia Francese è senz'altro il sogno segreto dei più incalliti globetrotterANFIBIO EXUMA: Off-Road&Off-Shore in Polinesia abituati a saltare da un capo all'altro del mondo con la massima disinvoltura.   Anche se, con i tempi che corrono, sembra ormai un sogno destinato a restare a lungo nel cassetto.  Per gli appassionati di off-road inoltre l'idea di poter utilizzare i 4x4 nello splendido arcipelago corallino del Pacifico rappresenta un'esperienza senz'altro indimenticabile, oltre che unica nel suo genere.   Come quella vissuta dalla nostra redazione quando, alcuni anni fa, ha seguito i raccoglitori di cocco sull'isola di Bora-Bora che si spostano tra i vari atolli; rigorosamente a bordo di piccole imbarcazioni sulle quali viene caricato un piccolo fuoristrada (Suzuki Samurai) per spostarsi agevolmente una volta sulla terraferma.   Torniamo sull'argomento per un nuovo exploit del fuoristrada anfibio Terramare, realizzato dall'Iveco in collaborazione con l'ingegnere milanese Maurizio Zanisi, che stavolta si presenta nella elaborata versione Exuma fotografato qualche mese fa proprio nelle acque della Polinesia.  Questo veicolo, allestito per un cliente belga, è stato particolarmente curato (rispetto al prototipo sperimentale sul quale abbiamo recentemente navigato a Carrara) sia nel design che nelle rifiniture all'interno dell'abitacolo, interamente rivestito in pelle e materiali pregiati.  Oltre ai due posti anteriori, l'Exuma presenta quatto posti nel vano posteriore che,ANFIBIO EXUMA: Off-Road&Off-Shore in Polinesia trattandosi di un anfibio, potremmo definire anche pozzetto di prora, disposti su due sedili contrapposti situati su ciascun lato.  Nessuna modifica per quanto riguarda le caratteristiche meccaniche del mezzo che, analogamente agli altri prototipi, si muove in acqua grazie ad un motore idrojet. Un nuovo dispositivo, introdotto da Zanisi dopo un anno di lavoro, consiste in una sofisticata variante di propulsione che consente all'Exuma di ruotare in acqua su 360° rimanendo praticamente sempre nella stessa posizione. Le foto che illustrano questo servizio documetano un'escursione quotidiana a bordo dell'Exuma, utilizzato come tender dal proprietario del lussuoso ed omonimo yacht (lungo 50 mt), attualmente in navigazione tra la Polinesia e la Nuova Zelanda.




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori