Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Viaggi in 4x4
  4. VILLAR: IL PAESE DEI "CICIU"

VILLAR: IL PAESE DEI "CICIU"

Tiziana Andorno | 27 giugno 2013 01:08

VILLAR:  IL  PAESE  DEI  CICIU

Un suggestivo itinerario nel cuneese, a bordo della nuova Mitsubishi Outlander, alla scoperta dei "ciciu", le caratteristiche piramidi di terra che vengono a formare le singolari sculture morfologiche naturali inserite dal 1989 nella "Riserva Naturale dei Ciciu del Vilar".

 

VILLAR:  IL  PAESE  DEI  CICIUSituato nel comprensorio della Val Maira, in provincia di Cuneo, il comune di Villar San Costanzo è inserito all'interno della Riserva Naturale dei Ciciu del Vilar, uno degli habitat naturalistici più suggestivi del Piemonte.  La sua maggiore attrattiva è legata alla presenza nella riserva (fondata nel 1989) di caratteristiche formazioni rappresentate da piramidi di terra che nel corso dei secoli si sono trasformate in singolari sculture morgologiche naturali.  Divenuti famosi con il nome di "ciciu" (in piemontese sinomimo di pupazzo, fantoccio), questi monoliti  ricordano nella morfologia la forma di un fungo, con un gambo formato da accumuli di terra frammista a pietrisco, sormontato da un cappello cosituito da un unico masso erratico la cui grandezza più raggiungere anche le dimensioni di svariati metri di diametro (il più grandeVILLAR:  IL  PAESE  DEI  CICIU misura 8 metri).  Assai simili ai camini delle fate della Cappadocia, i ciciu di Villar hanno un'altezza variabile tra i 2 e i 7 metri e all'interno dell'ampia superficie (oltre  60  ettari) della  Riserva  Naturale  dei  Ciciu del  Vilar, in base al censimento effettuato nel 2000 dal dipartimento di Geografia Fisica dell'Università di Torino, ne sono stati individuati 479.  Dal punto di vista geologico i ciciu risalgono a circa 12.000 anni fa quando, all'indomani dell'ultima era glaciale, il ghiacciaio della Val Maira iniziò a ritirarsi e i corsi d'acqua e la pioggia diventarono gli unici scultori del paesaggio.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori