Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Off-Road No-Limits
  4. Nissan Ariya: la grande sfida di oltre 27.000 km.

Nissan Ariya: la grande sfida di oltre 27.000 km.

| 27 maggio 2022 17:13

 Nissan Ariya: la grande sfida di oltre 27.000 chilometri

Il crossover coupè 100% elettrico di Nissan protagonista in un viaggio di oltre 27.000 chilometri - La Casa giapponese ha annunciato una collaborazione con l'avventuriero britannico Chris Ramsey, che per la prima volta in assoluto viaggerà dal Polo Nord al Polo Sud a bordo di un veicolo 100% elettrico.

 

Protagonista a quattro ruote di questa avventura sarà Nissan Ariya con trazione integrale e-4ORCE.

Il “Pole to Pole”, la cui partenza è prevista a marzo 2023 dalla Regione Artica, si snoderà per oltre 27.000 chilometri attraverso America Settentrionale, Centrale e Meridionale, fino all’Antartico.

Dai ghiacciai ai valichi montuosi fino alle vaste dune del deserto, Nissan Ariya e il suo equipaggio affronteranno i paesaggi più affascinanti, inesplorati ed estremi del pianeta, sfidando temperature comprese tra i -30⁰C e i 30⁰C. Nissan Ariya: la grande sfida di oltre 27.000 chilometri

 “Siamo orgogliosi della collaborazione con Chris Ramsey e il suo team”, ha dichiarato Asako Hoshino, Executive Vice President Marketing & Sales Nissan Global, “e la spedizione ‘Pole to Pole’ è un’ottima occasione per dimostrare i punti forti di Ariya, capace di percorrere lunghissime distanze e muoversi con sicurezza su ogni percorso grazie alla trazione integrale e-4ORCE”.

Questa avventura supporta la visione aziendale a lungo termine Nissan Ambition 2030, che prevede l’elettrificazione della gamma Nissan e lo sviluppo di veicoli e tecnologie in grado di migliorare la mobilità e la vita delle persone.

Per affrontare i tratti più impegnativi e le temperature più estreme, Nissan Ariya è stato modificato e rinforzato nella parte esterna ed equipaggiato con cerchi, penumatici e sospensioni appositamente sviluppate per la guida in fuori strada. Un secondo Nissan Ariya e-4ORCE di serie fornirà il proprio supporto durante l’attraversamento delle Americhe.

Frutto della grande tradizione Nissan nei veicoli fuoristrada, e-4ORCE è il più avanzato sistema di trazione integrale Nissan, costituito da due motori elettrici, uno per ogni asse, e da un sofisticato sistema che regola forza motrice e azione del freno sulle quattro ruote. e-4ORCE offre prestazioni brillanti e controllo estremo, per affrontare al meglio ogni tipo di percorso e superficie. Il beccheggio della vettura è ridotto al minimo grazie alla frenata rigenerativa sull’asse posteriore e non solo sull’anteriore come nelle altre vetture elettriche o ibride. Il risultato è un eccezionale comfort di marcia.

Per Chris Ramsey questa non è la prima avventura a bordo di un veicolo elettrico Nissan. Nel 2017, in team con la moglie Julie e a bordo di Nissan LEAF,  è stato il primo a completare il Mongol Rally a bordo di un veicolo interamente elettrico, un percorso di 16.000 chilometri che ha impegnato il team per 56 giorni.

 “Il nostro obiettivo è dimostrare che i veicoli elettrici sono in grado di affrontare gli ambienti più impervi”, ha commentato Chris Ramsey, ideatore della spedizione ‘Pole to Pole’, “dal freddo rigido dei poli al caldo umido della giungla del Sud America e capaci al tempo stesso di regalare grandi emozioni. Poter contare su un partner importante e innovativo come Nissan, sulle sue vetture e sulle sue tecnologie è per noi fondamentale”.

 

A proposito di Polo Nord e Polo Sud…

 Nissan Ariya: la grande sfida di oltre 27.000 chilometri“Questa è la prima nota ufficiale rilasciata dalla Nissan sulla spedizione ‘Pole to Pole’, ma gli appassionati di off-road, soprattutto quando sono anche collaudati globetrotter delle regioni polari, si aspettano qualche notizia in più nei prossimi comunicati, sia per quanto riguarda il capolinea di partenza che quello di arrivo. Affermare che la partenza avverrà ‘da una Regione Artica’ è molto vago e non dice niente talmente è vasta l’area in questione. Altrettanto approssimativo (ed anche un tantino elusivo) è la definizione ‘fino all’Antartico’.  Cosa vuol dire? Che dopo il presumibile arrivo ad Ushuaia (capolinea terminale della Terra del Fuoco) l’auto andrà in Antartide? E l’ambizioso nome (‘Pole to Pole’) della spedizione significa che si spingerà fino al Polo Sud (impresa già realizzata in numerose occasione con veicoli 4x4) o si limiterà ad una breve percorrenza sul pack? Siamo ansiosi di conoscere ulteriori particolari sull’impresa!”.  (g.r.)

 




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori