Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Land Rover Story
  4. CAPITOLO 69: GBE 2004 – The Atlantic Experience

CAPITOLO 69: GBE 2004 – The Atlantic Experience

| 27 gennaio 2012 18:30

CAPITOLO 69: GBE 2004 � The Atlantic Experience

 

Divenuto ormai uno dei classici appuntamenti organizzatiCAPITOLO 69: GBE 2004 � The Atlantic Experience dalla Land Rover per la stampa specializzata, la Global Brand Expedition celebra nel 2004 la quarta edizione.  Nata nella primavera del 2001 con una splendida avventura a Dubai,  per festeggiare il primo anniversario della nascita di Land Rover Italia (dopo il divorzio dalla BMW e l’approdo del gioiello della Regina alla corte di Detroit), la Global Brand Expedition si ripropone ogni anno alla vigilia dell’estate con una nuova destinazione.  Per l’edizione 2004, oltre alle tradizionali motivazioni riassumibili in una full-immersion tra natura e cultura all’insegna del relax e dei valori del marchio (tecnologia, innovazione e amore per l’avventura), la Global Brand Expedition ha avuto un ulteriore stimolo legato al debutto europeo  del nuovo Discovery 3 al Salone di Madrid. Sulla scia di queste considerazioni, esaurita la presentazione nella capitale spagnola, la carovana del GBE si trasferisce a Praya de’l Rey, in Portogallo, capolinea di partenza della Global Brand Expedition 2004 denominata in questa occasione “The Atlantic Experience”.  Questo è il nome scelto  dalla Land Rover per la spedizioneCAPITOLO 69: GBE 2004 � The Atlantic Experience attraverso alcune delle località più pittoresche della costa portoghese a bordo di una flotta di Range Rover e Freelander.  Ritirati i veicoli in attesa nel parcheggio dell’Hotel Marriot, la carovana si dirige verso Sud alla volta di Peniche, un piccolo villaggio di pescatori arroccato su un promontorio roccioso a picco sull’oceano Atlantico; una volta doppiato il faro che si staglia sulla penisola di Cabo Cavoeiro, si arriva all’“Autoestradas do Atlantico” per puntare nuovamente verso Sud in direzione della splendida baia di Azenhas do Mar, un pittoresco villaggio sviluppatosi attorno ai mulini a vento presenti nella zona; in una magica atmosfera, dove il tempo non sembraCAPITOLO 69: GBE 2004 � The Atlantic Experience scandito dalle lancette dell’orologio, le Range Rover si addentrano nel dedalo di vicoli e stradine che formano l’agglomerato urbano locale prima di raggiungere un famoso ristorante a picco sul mare noto per alcune prelibate specialità locali.  Tra queste, una delle più apprezzate è rappresentata dai gustosi “percebes”, dei piccoli molluschi che si sviluppano solo dove le acque dell’oceano sono molto pulite e particolarmente agitati dalle onde.  Una breve escursione a Sintra, l’antica residenza situata  ai piedi della Serra omonima (a circa 30 Km a NO di Lisbona), e il convolgio rientra alla base dopo aver percorso complessivamente circa 300 chilometri.  La mattina successiva il programma prevede un ampio spazio dedicato al relax e al tempo libero, ma (in sintonia con lo migliore spirito Land Rover) la maggior parte dei partecipanti si rimette subito al volante delle Range per visitare i monasteri di Alcobaca e Batalha, altre due perle della storia e dell’architettura portoghese.  Dopo l’ennesima sosta gastronomica in un famoso ristorante nei pressi di Leiria, si raggiunge finalmente la famosa cittadina di Obidos, importanteCAPITOLO 69: GBE 2004 � The Atlantic Experience centro medievale le cui abitazioni gravitano attorno alla maestosa Rocca che domina l’intero paesaggio circostante.  All’indomani la spedizione “Land Rover Global Brand Expedition 2004” volge ormai al termine. Una rapida trasferta verso Lisbona per un fugace giro nel modernissimo porto, per ammirare il celebre ponte che ricorda da vicino i mastodontici bridge americani, e di corsa verso l’aeroporto con la mente già in volo verso l’edizione del 2005.

 

(69 - Continua)




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori