Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. VW Arteon e Arteon Shooting Brake (2020)

VW Arteon e Arteon Shooting Brake (2020)

| 26 giugno 2020 11:54

VW Arteon e Arteon Shooting Brake (2020)

Nel 2020 la nuova Volkswagen Arteon debutta in anteprima mondiale con propulsione ibrida plug-in e in versione sportiva R - Offerta per la prima volta anche come Shooting Brake - Una gamma, due modelli. La nuova Arteon Shooting Brake viene introdotta sul mercato accanto alla Arteon aggiornata - Arteon e Arteon Shooting Brake si distinguono per il loro design unico all’esterno e all’interno -  I modelli R sono dotati di serie di trazione integrale con il nuovo Torque Splitter, per un dinamismo ancora più marcato.

 

La Arteon è un modello all’avanguardia e versatile allo stesso tempo, nonché grintosoVW Arteon e Arteon Shooting Brake (2020) ed efficiente. Ora la Volkswagen amplia la gamma presentando in anteprima mondiale una seconda versione: l’inedita Arteon Shooting Brake, una cinque porte sportiva ed evoluta. Il nuovo modello verrà lanciato in tutta Europa nella seconda metà dell’anno. Ralf Brandstätter, Chief Operating Officer e neo-designato CEO della marca Volkswagen: “La Arteon Shooting Brake offre più spazio ed è stata progettata per tutti quei Clienti che apprezzano uno stile inconfondibile, abbinato a tecnologie innovative, grande funzionalità e versatilità ottimale”. Non s’era mai vista una Volkswagen come questa. Klaus Zyciora, Responsabile Design del Gruppo Volkswagen: “Nella Arteon Shooting Brake si fondono l’evoluto dinamismo di una Gran Turismo e il versatile concept di una Variant, dando vita a un look molto espressivo”.

 

Arteon eHybrid: Zero emissioni in città

Propulsore ibrido plug-in da 218 CV. Parallelamente al debutto della Arteon Shooting Brake, la Volkswagen presenta un profondo aggiornamento della gamma. Tutti i nuovi sviluppi verranno implementati in entrambe le varianti di carrozzeria e, tra questi, figura per la prima volta anche il propulsore ibrido plug-in da 218 CV. “La domanda di propulsioni ibride è in crescita in tutto il mondo. Ecco perché per noi era importante”, afferma Jürgen Stackmann, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen per i settori Vendite, Marketing e Post Vendita, “offrire entrambe le Arteon nella versione eHybrid con propulsione ibrida plug-in entro il 2020”. Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen con Responsabilità per lo Sviluppo, aggiunge: “L’autonomia esclusivamente elettrica è così ampia da consentire a molti dei guidatori della Arteon eHybrid e della Arteon Shooting Brake eHybrid di effettuare le loro percorrenze giornaliere a emissioni zero”. Entrambe le Arteon sono tra i primi modelli del loro segmento a essere disponibili con propulsione ibrida plug-in. Jürgen Stackmann: “La Arteon eHybrid e la Arteon Shooting Brake eHybrid si propongono come vere unicità in questa fascia di prezzo”.

 

Arteon R: Dinamismo da Business Class

Vettura sportiva con 320 CV. I tratti fondamentali della Volkswagen R si riflettono in ogni modello ad alte prestazioni: lo spirito da pista è in perfetta armonia con la massima idoneità per l'uso quotidiano. Queste peculiarità caratterizzano anche i primi modelli R della gamma Arteon, che d'ora in poi rappresenteranno la punta di diamante della famiglia sportiva. Jost Capito, Responsabile della Volkswagen R: “Con la Arteon R e la Arteon Shooting Brake R, la Volkswagen fa un altro passo nel segmento delle alte prestazioni. Ad affascinare, in questo caso, non è solo la pura potenza di 320 CV, ma anche il modo in cui queste vetture la trasformano in spinta propulsiva. Abbiamo sviluppato a tal fine una nuova tecnologia innovativa che abbiamo chiamato ‘R-Performance Torque Vectoring’. Il Torque Splitter (ripartitore di coppia) distribuisce la forza motrice non solo in modo variabile tra gli assi, ma anche tra le ruote posteriori, a seconda delle situazioni. E ciò assicura un comportamento dinamico assolutamente inedito in questa classe”.

 

Sei TDI e TSI high-tech

Elevata efficienza, basse emissioni. Per la Arteon e la Arteon Shooting Brake saranno disponibili complessivamente tre motori turbo benzina (TSI), due Turbodiesel (TDI) e, come accennato, un propulsore ibrido plug-in (eHybrid). I TSI erogano potenze di 190, 280 e 320 CV, nel caso del TSI R. Anche per la versione eHybrid viene impiegato un TSI, che mette a disposizione una potenza pari a 156 CV, integrata dai 115 CV sviluppati dal motore elettrico. I TDI saranno offerti con potenze di 150 e 200 CV. Comuni a tutti i motori sono l’elevata efficienza, i bassi valori delle emissioni e una generosa coppia massima. Grazie all’innovativa gamma di motorizzazioni, le nuove Arteon e Arteon Shooting Brake soddisfano un ventaglio estremamente ampio di differenti esigenze di mobilità. L’elevata efficienza dei motori viene ottenuta grazie a innovative tecnologie, in tutte le parti del motore e del trattamento dei gas di scarico.

 

Il motore TSI con ciclo di combustione B

Una delle innovazioni tecniche nel campo dei motori benzina riguarda il 2.0 TSI 190 CV. Per questo motore, infatti, il cosiddetto ciclo di combustione B consente una compressione particolarmente elevata, in grado di ottimizzare il grado di efficienza fino al 10%. Le conseguenze percepibili: riduzione dei consumi e delle emissioni, nonché una potente coppia massima già ai bassi regimi (320 Nm da 1.500 a 4.100 giri).

 

Il motore TDI con twin dosing

La Volkswagen impiega nuove tecnologie anche nel campo dei motori Turbodiesel a iniezione diretta. Grazie al twin dosing, un sistema basato su un doppio catalizzatore SCR (SCR: Selective Catalytic Reduction) che prevede iniezioni di AdBlue separate, questi motori limitano le emissioni di ossidi di azoto (NOX) fino all’80% a seconda delle versioni. Finora il twin dosing era disponibile solo per potenze fino a 150 CV. Oggi, con la nuova Arteon 2.0 TDI con una potenza di 200 CV, il twin dosing entra anche nella classe superiore. Questo motore Turbodiesel può essere abbinato alla trazione integrale 4MOTION.