Siete qui:

  1. Home
  2. PROVE E DINTORNI
  3. Aziende
  4. Addio a Sergio Marchionne (1952-2018)

Addio a Sergio Marchionne (1952-2018)

| 25 luglio 2018 16:06

 Addio a Sergio Marchionne (1952-2018)

John Elkann, presidente della FCA, ha annunciato stamane la scomparsa di Sergio Marchionne che dal 2004 ricopriva l’incarico di Amministratore Delegato al quartier generale del Lingotto.

 

Sfortunatamente, ciò che temevano si è avverato”, ha dichiarato commosso John Elkann, “e Sergio Marchionne, un uomo e un amico, se n’è andato. Io e la mia famiglia gli saremo grati per sempre”.

 Addio a Sergio Marchionne (1952-2018)Le condizioni di Sergio Marchionne, nato 66 anni fa a Chieti, si erano aggravate la scorsa settimana in seguito alle complicazioni dovute ad un intervento alla spalla subito in un ospedale di Zurigo, dove era ricoverato dalla fine di giugno. Pochi giorni prima aveva fatto la sua ultima apparizione pubblica a Roma, in occasione della consegna di una Jeep Wrangler all’Arma dei Carabinieri, apparendo già abbastanza affaticato, nonostante le dichiarazioni (“Starò via per poco”) rilasciate nel corso dell’ultima intervista. Nella stessa giornata di venerdì i vertici FCA avevano annunciato che Mike Manley (ex-CEO di Jeep e RAM) avrebbe assunto la carica di Amministratore Delegato di FCA.

Artefice dell’alleanza tra il Gruppo Fiat e la Chrysler, Marchionne è entrato nel Consiglio di Amministrazione Fiat nel 2003, divenendo Amministratore Delegato l’anno successivo. Nel 2009 diviene CEO di Chrysler, quando la Fiat acquisì il 20% del colosso americano; nel 2011 la quota Fiat passò al 53,5% e nel 2014, proprio sotto la guida di Marchionne, Fiat e Chrysler si fusero assieme dando origine alla FCA (Fiat Chrysler Automobiles). Sarebbe andato in pensione nell’aprile 2019.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori