Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. TRUCKS & VAN
  4. Nuovo Mercedes-Benz Sprinter 4x4

Nuovo Mercedes-Benz Sprinter 4x4

| 24 dicembre 2018 15:55

Nuovo Mercedes-Benz Sprinter 4x4

La terza generazione di Sprinter è disponibile anche con trazione integrale - Grazie al comfort, ergonomia e funzionalità Mercedes-Benz Sprinter ridefinisce il vertice del segmento ai livelli delle vetture della Casa della Stella - Con un’ampia gamma di varianti, nuovi sistemi multimediali e moderni sistemi di assistenza alla guida si conferma come veicolo intelligente, interattivo e innovativo per eccellenza - Grazie alla trazione 4ETS e all’Adaptive ESP Sprinter 4x4 dà il meglio di sé superando con disinvoltura i valichi più impegnativi, anche in condizioni climatiche e di aderenza estreme.

Sin dal suo lancio sul mercato nel 2011, lo Sprinter 4x4 è diventato sinonimoNuovo Mercedes-Benz Sprinter 4x4  di Van di grandi dimensioni in grado di affrontare con successo anche le condizioni di guida più difficili, pur conservando le caratteristiche di comfort dei modelli con configurazioni di trazione tradizionali. La terza generazione dello Sprinter a trazione integrale sfida, senza esitazione, gli innevati passi di montagna come il Timmelsjoch, sulle Alpi, o su strade dissestate, in condizioni meteo difficili, migliorando così la sicurezza e la dinamica di marcia. Il prezzo base per il furgone con passo standard è pari a circa 43.000 euro (IVA escl.), per la versione autotelaio 39.000 euro (IVA escl.). Per lo Sprinter è anche disponibile, per la prima volta, il cambio automatico 7G-TRONIC PLUS, che coniuga un cambio di marcia estremamente fluido con un risparmio di carburante eccellente.      


Comandi ed equipaggiamenti ad un nuovo livello

Mai come oggi Mercedes-Benz Vans utilizza le tecnologie del gruppo Daimler per ridefinire ex-novo la classe dei van sul fronte del comfort, dell’ergonomia e della funzionalità. Il nuovo Sprinter convince per molti particolari di equipaggiamento e soluzioni di comando che elevano il segmento Large Van ad un livello mai raggiunto prima. Tra le principali novità figurano tra l’altro i nuovi sistemi multimediali MBUX (Mercedes-Benz User Experience), il concept di azionamento dei comandi e visualizzazione sulla plancia, sedili ergonomici e moderni sistemi di assistenza.
“Lo Sprinter 4x4 è il van più versatile tra i nostri prodotti e viene sempre ordinato dai nostri clienti quando la trazione posteriore e la trazione anteriore, recentemente introdotta, raggiungono i loro limiti" ha dichiarato Norbert Kunz, responsabile Sprinter Product Management presso Mercedes-Benz Vans, "e questo vale ad esempio per operazioni in cantiere su terreno difficile o per l’uso come navetta VIP nelle località sciistiche. I dati di vendita del modello a trazione integrale erano già in costante crescita per la seconda generazione dello Sprinter ed intendiamo accelerare questa tendenza con la nuova terza generazione. Desideriamo inoltre rafforzarla ulteriormente nei mercati più importanti, come gli Stati Uniti e l’Europa”.


Un’ampia scelta di varianti

Cantieri e montagne, regioni innevate e campagna: il nuovo Sprinter 4x4 dimostra in differenti contesti il proprio valore. Questo vale sia per le operazioni in cantiere, per i settori alberghieri e del turismo. Inoltre, gli amanti dell’avventura apprezzano anche l’abbinamento di vano di carico generoso e comfort a livello di una vettura. Per soddisfare questa vasta gamma di applicazioni differenti, la scelta delle varianti è più ampia che mai. Le varianti base Furgone, Tourer e Telaio, più le configurazioni della cabina, le lunghezze, le portate e le altezze del vano di carico, insieme a trazione anteriore, posteriore ed integrale, consentono di ottenere oltre 1.700 diverse versioni. Diversamente da quanto avviene su altri modelli, la trazione integrale dello Sprinter è inseribile riducendo al minimo i consumi di carburante nell’impiego quotidiano.

     
Perfettamente connessi con il sistema multimediale MBUX

La terza generazione dello Sprinter definisce parametri assolutamente inediti a livello di telematica. I nuovi sistemi multimediali soddisfano qualsiasi desiderio in tema di connessione e di tecnologie all’avanguardia. Il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) è dotato di display da 7 (di serie) o 10,25 pollici con definizione HD e si attiva mediante pulsanti sul volante, touchscreen o un nuovissimo sistema di comando vocale. Il display centrale è il centro di comunicazione per tutte le informazioni che si raccolgono qui. I servizi di connessione Mercedes PRO, come il navigatore dinamico Live Traffic, sono supportati da algoritmi intelligenti: il sistema telematico acquisisce una conoscenza dell’utente in base ai suoi comportamenti precedenti e fornisce utili suggerimenti come destinazioni, contatti o stazioni radio. È anche possibile aggiungere dei POI (punti di interesse) personali mediante interfaccia USB o mediante Mercedes PRO connect. È inoltre possibile visualizzare ulteriori informazioni, quali il prezzo del carburante in diverse stazioni di servizio nei pressi o dati sul meteo per la prossima gita in montagna.


Nuovi sistemi di assistenza alla guida per la terza generazione dello Sprinter

Il nuovo Sprinter 4x4 è totalmente orientato alla sicurezza. Questo è in parte dovuto al fatto che i moderni sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida svolgono un ruolo particolarmente importante nel segmento dei Large Van, in quanto i veicoli ad uso commerciale sono spesso utilizzati tutti i giorni, percorrono molti chilometri e devono rimanere controllabili anche in situazioni e condizioni stradali difficili, nonostante le dimensioni relativamente grandi. Per questo motivo, una serie di sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida opzionali prima riservati alle sole autovetture sono ora disponibili per Mercedes-Benz Vans. Questi comprendono il sistema di assistenza alla regolazione della distanza DISTRONIC basato su radar, l’Active Brake Assist, il sistema antisbandamento attivo e l’ATTENTION ASSIST, finalizzato ad evitare incidenti dovuti a cali di attenzione.  
Il pacchetto Parcheggio con telecamera a 360°, disponibile a richiesta, contribuisce ulteriormente a semplificare il lavoro del conducente. Il sistema Crosswind Assist, di serie, rende la guida molto più sicura alle alte velocità, ad esempio in autostrada. Il Traffic Sign Assist segnala i limiti di velocità, i divieti di accesso, i divieti di sorpasso ed il loro termine. Il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC, novità assoluta nel segmento dello Sprinter, alleggerisce il compito del conducente ad esempio nel traffico stop-and-go.


Sistema Wet Wiper e fari a LED garantiscono una visibilità ottimale

Anche il sistema Wet Wiper è una novità per lo Sprinter. Garantisce una visibilità ottimale anche durante il funzionamento del tergicristallo. Il liquido lavacristalli, incanalato nei bracci del tergicristallo, viene infatti spruzzato direttamente davanti alle spazzole ed immediatamente deterso. Questo migliora la pulizia dei cristalli e garantisce al conducente una visibilità ottimale, aumentando la sicurezza in condizioni di scarsa illuminazione e di strade invernali. Riduce inoltre il consumo di liquido ed evita di spruzzare involontariamente i veicoli o i pedoni nei pressi.
A una visibilità ottimale contribuiscono anche i fari a LED ad alte prestazioni, disponibili a richiesta, particolarmente importanti nei mesi invernali ed in condizioni di luce diffusa. I fari a LED assicurano una distribuzione più omogenea della luce, la cui durata è maggiore rispetto ai fari tradizionali o bi-xenon.


Completa integrazione nel controllo elettronico della stabilità (ESP) adattivo  

Quando il motore è acceso, è possibile selezionare la trazione integrale azionando un interruttore nella plancia, sia a veicolo fermo che a velocità ridotta (fino a 10 km/h). In questa modalità di guida e durante il normale funzionamento, la coppia viene distribuita sull’asse anteriore e posteriore dello Sprinter 4x4 con un rapporto di 35:65. In tal modo, nelle operazioni quotidiane, si ottengono caratteristiche di maneggevolezza che differiscono solo marginalmente da quelle dello Sprinter a trazione posteriore.
Il sistema elettronico di controllo della trazione (4ETS) contribuisce notevolmente all’ottimizzazione di maneggevolezza e guidabilità. È completamente integrato nel controllo elettronico della stabilità ‘Adaptive ESP’ e le sue caratteristiche sono state appositamente adattate alla trazione integrale. Al tempo stesso, si mantengono tutte le funzioni dell’Adaptive ESP: sistema di frenata antibloccaggio (ABS), regolazione antislittamento (ASR), ripartitore elettronico di frenata (EBV), Brake Assist (BAS) e sistema di assistenza in fase di spunto.
Nel caso in cui una o più ruote perdano aderenza su una superficie scivolosa (ad es. su neve o ghiaccio), il sistema 4ETS blocca automaticamente il movimento delle ruote mediante dei brevi impulsi, aumentando la coppia motrice nelle ruote con una migliore aderenza. A tal fine, il sistema 4ETS utilizza i sensori ABS nelle ruote. L’intervento di frenata automatica del sistema 4ETS può arrivare a eguagliare l’effetto di tre bloccaggi del differenziale: longitudinale, posteriore ed anteriore.


Possibilità di disattivare il sistema ASR in determinate condizioni di guida

A seconda delle condizioni di guida, il sistema antislittamento (ASR) dello Sprinter 4x4 può essere disattivato per un breve periodo tramite i pulsanti sul volante. In tal caso, le soglie di controllo vengono brevemente estese per ottimizzare la trazione, consentendo un maggiore slittamento (ad es. guidando con le catene da neve o sulla ghiaia). La funzione ASR si riattiva automaticamente quando si raggiunge una gamma di velocità compresa tra 40 e 60 km/h. Lo stesso accade quando lo slittamento aumenta in modo eccessivo o trascorrono più di dieci secondi con la modalità ‘ASR Off’ attivata. L’ESP, invece, rimane attivo in qualunque situazione.
Prima di tutto, però, il sistema 4ETS è utile a evitare le condizioni di marcia critiche. All’aumentare della velocità, l’effetto di blocco in uno degli assi viene ridotto, al fine di prevenire i movimenti d’imbardata (rotazione lungo l’asse verticale) e favorire la stabilità di marcia. Nonostante questo tipo di intervento, è impossibile che l’impianto frenante si surriscaldi: nel caso in cui la temperatura dei freni superi il livello accettabile durante operazioni off-road in condizioni estreme, il sistema 4ETS riduce l’effetto di blocco in maniera automatica fino al raffreddamento dei freni. Il veicolo informa il conducente a riguardo mediante una spia luminosa.
Date le numerose varianti di allestimento e possibilità di conversione dello Sprinter, il sistema di riconoscimento del carico e del baricentro (controllo adattivo del carico, LAC) assume particolare rilevanza. Per quanto riguarda gli allestimenti dedicati a scopi speciali, ad esempio, l’Adaptive ESP registra un baricentro alto ed adatta di conseguenza le caratteristiche di controllo. Nelle applicazioni off-road l’Adaptive ESP ottimizza la sicurezza, ad esempio quando si guida lungo pendenze con ampi angoli di inclinazione.
Se si richiede l’installazione in fabbrica di un gancio di traino, il sistema viene dotato di una funzione di stabilizzazione del rimorchio. Questa serve a contrastare il movimento oscillatorio del rimorchio mediante lo specifico intervento dei freni sulle singole ruote. La trazione integrale e l’ESP lavorano insieme in maniera impeccabile: il complesso veicolo/rimorchio viene stabilizzato immediatamente e riportato alle condizioni ottimali.

     
Fluidità di guida in montagna con il Downhill Speed Regulation

Il sistema di assistenza alla marcia in discesa Downhill Speed Regulation (DSR) è disponibile a richiesta insieme al riduttore. La sua funzione è garantire il mantenimento di una velocità preimpostata durante i tratti in discesa. Questo è possibile grazie all’interazione tra motore, cambio e intervento mirato dei freni. Il DSR si attiva con un pulsante nell’abitacolo. La velocità viene regolata tramite un interruttore basculante sul volante. A richiesta, Mercedes-Benz può dotare lo Sprinter 4x4 di un sistema di ausilio alla partenza in salita, ideale per la guida in condizioni invernali.


Ancora più aderenza: lo Sprinter 4x4 con riduttore

Il van a trazione integrale è disponibile a richiesta anche con riduttore ‘Low Range’. Quando il veicolo è fermo con il motore acceso, la modalità 4x4 attivata e la frizione innestata o con il cambio automatico in posizione ‘N’, questo sistema riduce il rapporto di trasmissione del 42%. Anche la velocità massima consentita dalle singole marce viene ridotta di conseguenza. Nel contempo, la forza di trazione aumenta. Questo implica che è possibile guidare lo Sprinter 4x4 in condizioni off-road con prudenza ed a velocità ridotta, riducendo l’usura della frizione. L’impiego del riduttore è consigliabile per limitare l’usura della frizione in caso di manovre frequenti a bassa velocità, lungo pendenze estreme in aree montuose o durante la marcia a pieno carico o il traino di un rimorchio off-road.


Motori potenti, emissioni ridotte e sistema ‘Drive Select’

Nello Sprinter di terza generazione, Mercedes-Benz Vans ha ottimizzato molti aspetti del sistema di propulsione. Nel complesso, tali miglioramenti hanno dato vita a una gamma di motori e cambi in grado di rispondere a requisiti di economia e prestazioni straordinari. Tutti i motori diesel per l’Europa sono disponibili con cambio manuale o automatico.
Il motore diesel più potente vanta 3 litri di cilindrata, sviluppa una potenza di 190 CV e una coppia di 440 Nm a 1600-2600 giri/min (consumo di carburante nel ciclo combinato: 9,9 lt/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 261 gr CO2/km, valori in base alla conf. standard tedesca). Essendo l’unico modello a sei cilindri nel segmento dei Large Van, questo veicolo non si limita a garantire una coppia straordinaria, ma anche la massima fluidità di funzionamento ed un comfort inimitabile. Come la versione da 3,0 litri, il motore diesel più piccolo da quattro cilindri presenta un sistema di iniezione diretta common-rail. Con la trazione posteriore, questo motore con 2,1 litri di cilindrata è disponibile in tre diverse categorie di potenza: 114 CV, 143 CV o 163 CV (consumo di carburante nel ciclo combinato: 7,5–6,8 lt/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 197–178 gr CO2/km, valori in base alla conf. standard tedesca).
La comprovata tecnologia BlueTEC contribuisce inoltre alla riduzione delle emissioni. Grazie alla tecnologia SCR (riduzione catalitica selettiva) per il post-trattamento dei gas di scarico, che include l’uso di AdBlue, la proporzione di ossidi d’azoto dopo la combustione risulta ridotta di oltre l’80%. Rispetto al modello precedente, la capacità del serbatoio di AdBlue è aumentata da 18 a 22 litri. Di conseguenza, questo estende la gamma operativa. Anche il rifornimento risulta più comodo, poiché il tubo di riempimento nel vano motore è più facile da raggiungere. Tutti i motori sono conformi alle normative locali applicabili sulle emissioni. In Europa, per esempio, soddisfano i requisiti della normativa Euro 6/VI. Insieme alla trazione integrale, il collaudato cambio automatico 7G-TRONIC PLUS può essere attivato tramite ‘Drive Select’. Il cambio garantisce la massima fluidità di cambio marce, un consumo di carburante ridotto e costi di manutenzione contenuti.


Carrozzeria rialzata per migliori capacità fuoristrada

Sebbene lo Sprinter 4x4 non si proponga come un fuoristrada, la carrozzeria rialzata di 155 millimetri nella parte anteriore e di 135 millimetri in quella posteriore fornisce un’indicazione visiva delle sue capacità nelle applicazioni off-road.
Ad esempio, con 3,5 tonnellate di peso lordo, l’angolo di attacco dello Sprinter è di 26 gradi (anziché 16, come per lo Sprinter a trazione posteriore convenzionale) e l’angolo di uscita è di 25 gradi (anziché 17) nella versione con sbalzo corto. L’angolo di dosso (fondamentale, appunto, nel superamento di dossi) è di 23 gradi (anziché 14, come per lo Sprinter 4x4 con passo standard). A seconda della motorizzazione, la capacità in salita è di circa il 20% migliore rispetto a quella di uno Sprinter convenzionale. Tutte queste straordinarie capacità fuoristrada consentono al nuovo Sprinter a trazione integrale di superare senza alcuno sforzo strade ghiacciate e cumuli di neve. Al tempo stesso, il veicolo mantiene la sua idoneità alle applicazioni commerciali impegnative nel quotidiano: l’incremento di peso rispetto alle configurazioni tradizionali è di appena 140 kg.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori