Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Grandi Raid
  4. GWM conclude la 1° tappa intorno al mondo

GWM conclude la 1░ tappa intorno al mondo

| 22 luglio 2014 16:09

GREAT WALL conclude la 2° tappa del giro del mondoI due mezzi di Eurasia S.p.A. (importatore Great Wall per l’Italia) hanno portato a termine la prima delle sette tappe dell’ “Around the World 2014 – 2015”.  Un giro del mondo a scopo benefico organizzato dal team 7milamiglialontano. Sono sette, infatti, le associazioni umanitarie che si alternano in questa straordinaria avventura dove a portare gli equipaggi sono uno Steed 5 TDI e il nuovo SUV Great Wall H6.

 

I mezzi sono entrambi due turbo diesel 2.0 4x4 con 143 CV e 305 Nm di coppia massima per lo Steed e 310 Nm per il Great Wall H6. Ambedue mantenuti rigorosamente di serie, a testimonianza dell’affidabilità dei mezzi asiatici prodotti per l’Europa dalla fabbrica bulgara di Lovech.  La prima tappa è stata completata sotto l’insegna della fondazione ANT, da sempre impegnata nella cura e nel sostegno delle persone sofferenti di tumore. A bordo dei due Great Wall, l’equipaggio ANT è arrivato fino ad Almaty in Kazakistan, partendo da Brescia e passando da Austria, Slovenia, Ungheria, Ucraina e Turchia, per poi costeggiare le sponde del Mar Nero ripercorrendo l’antica Via della Seta attraversando Iran e Turkmenistan.  Il 15 luglio il testimone è stato passato all’associazione Emergency, che attraverserà l’immenso continente asiatico ripercorrendo i luoghi dell’impero di Gengis Khan, costeggiando il deserto del Gobi e poi attraversando l’intera Cina fino A Hong-Kong, dove i due Great Wall saranno imbarcati ala volta del Golfo dell’Alaska. Si può continuare a viaggiare insieme agli equipaggi non solo con la fantasia, ma anche con il cuore, acquistando miglia a partire da 20,00€ dal sito istituzionale www.7milamiglialontano.com che saranno devolute direttamente alle Associazioni.  Oltre che una prova di umanità, questa è anche un grande test di resistenza per un marchio come Great Wall, che sta lentamente entrando nel mercato occidentale con prodotti sempre più affidabili, tecnologici e soprattutto competitivi nel prezzo.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori