Siete qui:

  1. Home
  2. SUV
  3. Audi Q8: il nuovo volto della famiglia Q

Audi Q8: il nuovo volto della famiglia Q

| 22 giugno 2018 19:16

 Audi Q8: il nuovo volto della famiglia Q

Design espressivo grazie al nuovo single frame e ad alcune peculiarità derivate da Audi ur-quattro - Abitacolo raffinato e spazioso, comandi touch e navigazione hi-tech - Sterzo integrale e trazione quattro per un’elevata maneggevolezza e un’eccellente trazione.

 

Audi Q8 coniuga il meglio di due mondi: l’eleganza di una coupé Audi Q8: il nuovo volto della famiglia Q a cinque porte e la versatilità di un grande SUV. Il nuovo modello top di gamma della famiglia Q può contare sul design muscoloso, l’abitacolo generosamente dimensionato, le più moderne tecnologie di azionamento dei comandi, l’assetto votato alle massime performance e gli intelligenti sistemi ausiliari. Plus che rendono Audi Q8 una raffinata compagna di viaggio, tanto per il lavoro quanto per il tempo libero. Il lancio del nuovo SUV coupé avverrà nel corso del terzo trimestre del 2018.

 

Dimensioni e concept degli spazi: versatilità, sportività ed eleganza

Audi Q8 è il SUV più sportivo e raffinato del Marchio dei quattro anelli. Grazie a una lunghezza di 4,99 metri, una larghezza di 2 metri e un'altezza di 1,71 metri, il SUV coupé appare più largo, corto e basso rispetto alla “sorella” Q7. Con un passo di quasi tre metri, Audi Q8 può contare su di un abitacolo generosamente dimensionato per cinque persone. Lo spazio a disposizione è superiore alle dirette concorrenti. A richiesta, il divanetto a tre posti è regolabile in longitudine. Il bagagliaio può contare su di una capacità di 605 litri, incrementabile a 1.755 litri abbattendo gli schienali. Il portellone può essere aperto e chiuso grazie a un comando elettrico di serie e, a richiesta, con il movimento del piede.

 

Il design degli esterni: il nuovo volto della famiglia Q

Audi Q8 riprende il nuovo linguaggio stilistico Audi inaugurato con l’ammiraglia A8. Grazie all’imponente single frame ottagonale, Audi Q8 porta al debutto il nuovo volto della famiglia Q. Sei lamelle cromate verticali rafforzano l’imponenza della calandra. Un’ampia maschera, verniciata a richiesta a contrasto, collega il single frame ai proiettori. L’aggressività del look viene rafforzata dal prominente spoiler anteriore e dalle grandi prese d’aria. L’andamento del tetto è in stile coupé, complici le portiere prive di cornici, e termina con uno spoiler aerodinamico al tetto. La linea assume uno sviluppo leggermente arcuato sino ai montanti posteriori inclinati. I blister quattro traggono ispirazione dalla mitica ur-quattro, mentre i passaruota accolgono cerchi di grandi dimensioni, sino a 22 pollici. La linea di cintura trasmette pienamente la tensione sportiva che anima il nuovo SUV e il dinamismo tipico della trazione integrale permanente quattro. L'illuminazione è affidata ai proiettori a LED di serie, disponibili a richiesta nella variante a LED Matrix HD. In questo caso, l’andamento delle luci diurne a carattere digitale è per la prima volta marcatamente tridimensionale. Anche i gruppi ottici posteriori si avvalgono di una struttura tridimensionale simile e sono collegati da un’accattivante banda luminosa che, come per l’iconica Audi ur-quattro, è caratterizzata da una superficie di fondo nera. Grazie all’app myAudi, i proprietari di Q8 possono attivare mediante lo smartphone molteplici funzioni d’illuminazione, vivendole dall’esterno.

 

Una sportiva all terrain: trazione quattro e sospensioni pneumatiche

Audi e trazione quattro costituiscono un binomio inscindibile; ciò vale anche e soprattutto per Q8, il SUV top di gamma del Marchio. In condizioni ordinarie, il differenziale centrale meccanico ripartisce la coppia tra avantreno e retrotreno secondo il rapporto 40:60. All’occorrenza, la maggior parte dei kgm viene indirizzata verso l’assale che offre una superiore trazione.

Grazie alla generosa altezza dal suolo, sino a un massimo di 254 mm, agli sbalzi ridotti e al sistema di assistenza alla discesa, Q8 è in grado di proseguire la marcia anche là dove terminano le strade asfaltate. I clienti del SUV coupé possono scegliere fra tre varianti d’assetto. Gli ammortizzatori regolabili sono di serie. A richiesta sono disponibili le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension con taratura dell’assetto variabile. Queste sospensioni possono essere regolate in base a quattro setup mediante il controllo della dinamica di marcia Audi drive select e consentono di variare sino a 90 mm l’altezza da terra della vettura. Il rapporto di trasmissione del servosterzo progressivo (di serie) diviene sempre più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata. A richiesta, Audi offre lo sterzo integrale, in grado di sterzare le ruote posteriori sino a un massimo di 5 gradi. Alle basse velocità le ruote posteriori agiscono in direzione opposta alle anteriori, a tutto vantaggio dell’agilità. Alle elevate velocità le ruote anteriori e posteriori sterzano nella medesima direzione, incrementando la stabilità di Audi Q8. Tutti i motori di Q8 risultano potenti e al tempo stesso efficienti grazie alla tecnologia mild-hybrid (MHEV). Questa integra una batteria agli ioni di litio e un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) in una rete di bordo principale a 48 Volt. In fase di decelerazione l’RSG può recuperare sino a 12 kW di potenza. Grazie alla tecnologia MHEV è possibile avanzare a lungo per inerzia a motore spento, mentre il sistema start/stop è attivo sin da 22 km/h.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori