Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Test Drive: Range Rover 3.0 TDV6 Vogue

Test Drive: Range Rover 3.0 TDV6 Vogue

Stefano Signori | 22 maggio 2013 18:21

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue

Lussuosa e raffinata come mai in passato, la Range di ultima generazione non solo è migliorata nel comportamento su strada, paragonabile a quello di una  berlina di classe superiore, ma anche nella già elevatissima efficienza off-road.

 

Tra i modelli che hanno fatto la storia dell’automobile diventando vere e proprieTest  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue icone di stile, un posto di riguardo spetta senza dubbio alla Range Rover che, fin dalla nascita nel lontano 1970, ha inaugurato il segmento (oggi in grande espansione) dei SUV.  Continuando poi ad innovarsi riscuotendo sempre ampi consensi, tanto da essere tuttora considerata un punto di riferimento in questa categoria. Così per mantenersi un passo più avanti rispetto a tutti i concorrenti, la  blasonata 4x4 britannica ha da poco debuttato nella quarta generazione che, ancora una voltra, stabilisce nuovi primati in fatto di tecnologia, sicurezza e versatilità. Mai così grande (sfiora i 5 metri di lunghezza) e così lussuosa, la regina delle 4x4 abbina ad un look di sicuro effetto, un body (leggi carrozzeria) decisamente più in forma, che dopo una robusta dieta a base di alluminio ne ha drasticamente abbattuto il peso (fino a 420 Kg in meno a seconda delle versioni), con conseguenze decisamente positive sulle prestazioni, sui consumi e sulle emissioni di CO2. Lo testimonia efficacemente la versione 3.0 TDV6 Vogue utilizzata per la nostra prova che, equipaggiata con brillante V6 turbodiesel depotenziato a 248 cavalli per evitare il superbollo, raggiunge una velocità massima di 210 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi. Il tutto con un consumo medio di 7,5 litri/100 km ed emissioni di CO2 che fanno registrare in media un valore di 196 gr/km. Lussuosa e raffinata come mai in passato,Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue la Range di ultima generazione non solo è migliorata nel comportamento su strada, paragonabile a quello di una  berlina di classe superiore, ma anche nella già elevatissima efficienza off road. Grazie infatti al nuovo sistema di gestione “Terrain Response2” e alle innovative sospensioni pneumatiche a controllo elettronico che all’occorrenza portano l’altezza minima dal suolo, da 22 a 30 centimetri, sua maestà Range Rover consente ai sui sudditi più audaci di immergersi in guadi profondi fino a 90 centimetri e di muoversi nel massimo comfort anche su terreni molto impervi, solitamente off- limits per la maggior parte degli sport utility. Che la nuova Range Rover costituisca un mondo a parte lo si vede ad occhio nudo ed ancor di più lo si capisce guidandola. Esclusiva nelle tecnologia e nell’allestimento, l’ultima evoluzione di questa intramontabile  4x4 lo è anche nel prezzo, che per la versione 3.0 TDV6 Vogue supera i 100 mila euro, optional  esclusi naturalmente.   

 

TRAZIONE  4X4

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueDotata come in passato di trazione integrale permanente, marce ridotte e bloccaggi automatici dei differenziali, la nuova Range Rover porta al debutto il sistema digitale di controllo “Terrain Response” di seconda generazione, che analizza le condizioni di guida e del terreno per ottimizzare di conseguenza tutte le regolazioni del veicolo. Finora questo sofisticato dispositivo lasciava al guidatore il compito di selezionare, tramite l’apposito rotore posto sul tunnel centrale, la funzione specifica per il fondo stradale che si sta affrontando tra cinque differenti programmi (asfalto, fondi a bassa aderenza, sabbia, fango e roccia), oggi invece grazie alla modalità Auto il “Terrain Resonse2” è anche in grado di selezionare autonomamente quello più idoneo al percorso che si sta affrontando.

 

VERSIONI  &  PREZZI

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueLa nuova Range Rover è offerta in sette versioni, con tre motorizzazioni: a benzina di 5.0 litri V8 Supercharged da 510 cv e turbodiesel V6 di 3.0 litri da 248 e V8 di 4.4 litri da 339 cv). Tre sono gli allestimenti disponibili: HSE, Vogue e Autobiography. 

Tutti i modelli sono equipaggiati con cambio  automatico a 8 marce.

 

Questi sono i prezzi su strada:

RANGE ROVER 5.0 Supercharged Vogue  -  €  116.600

RANGE ROVER 5.0 Supercharged Autobiography  -  €  130.400Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue

RANGE ROVER 3.0 TDV6 HSE  -  €   91.500

RANGE ROVER 3.0 TDV6 Vogue  -  €  101.700 

RANGE ROVER 3.0 TDV6 Autobiography  -  €  115.400

RANGE ROVER 4.4 SDV8 Vogue  -  €  110.000

RANGE ROVER 4.4 SDV8 Autobiography  -  €  123.800

 

 

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueDi serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico a tre zone,  impianto stereo Meridian,  cambio automatico a 8 marce, fari  bi-xeno, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, controllo elettronico della stabilità DSC, sensori di parcheggio, navigatore satellitare,  interni in pelle, cruise control, sospensioni pneumatiche, Keyless Entry, sistema Stop&Start, sedili regolabili elettricamente, cerchi in lega leggera da 20”

Optional: Park Assist (690 euro),  tetto apribile elettricamente (1.930 euro),  vernice metallizzata (1.120 euro).

 

ON ROAD

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueAmmiraglia di gran lusso o fuoristrada inarrestabile? Per la nuova Range Rover il quesito non si pone nemmeno, visto che l’esclusiva sport utility britannica riesce nella mission impossibile di unire entrambe queste tipologie di vetture interpretando, in base al tipo di percorso, il copione che meglio le interpreta. Così, accantonando nella guida di tutti i giorni le formidabili doti off-road da sempre fiore all'occhiello della lussuosa 4x4 di Solihull, la nuova Range dimagrita nel peso ed equipaggiata con le più moderne tecnologie elettroniche, si pone in diretta concorrenza con le più blasonate berline di classe superiore, raggiungendo vertici prestazionali  e di comfort degni delle vetture di più alto lignaggio. Pur depotenziato di qualche cavallo per evitare la scure del fisco, il brillante V6 turbodiesel di 3.0 litri da 248 cavalli si trova perfettamente a suo agio sotto il cofano del Range Rover Vogue e grazie anche al doppioTest  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue turbocompressore spinge forte fin dai regimi più bassi, garantendo una progressione davvero entusiasmante. La formidabile elasticità di questo propulsore che raggiunge una coppia massima di ben 600 Nm a 2.000 giri e l’abbinamento con il valido cambio automatico a 8 rapporti utilizzabile anche il funzione sequenziale con gli appositi paddle al volante, favorisce una marcia estremamente fluida che, a seconda dei casi, può assumere una connotazione più turistica o sportiveggiante, ma comunque sempre molto performante. A facilitare non poco l’azione del conducente, collaborano non solo gli efficaci controlli elettronici della stabilità e della trazione, ma anche l’immancabile trazione integrale permanente, che grazie al sofisticato sistema “Terrain Response” adegua con la nuova modalità Auto, le varie funzioni del veicolo al fondo stradale, così da permettere al guidatore di concentrarsi unicamente sul percorso che si sta affrontando.

 

OFF-ROAD

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueVedere la nuova Range Rover impegnata sui percorsi off-road più accidentati fa sicuramente un certo effetto, come un trekker che si accinge ad affrontare una maratona indossando lo smoking. Eppure celato sotto un look così elegante e raffinato, si nasconde la vera anima della rinnovata sport-utility britannica, che offre il meglio del suo repertorio proprio nelle situazioni più impegnative. Anzi a dirla tutta, la nuova arrivata non solo conferma le innate doti fuoristradistiche che hanno fatto la fortuna di questo modello, ma addirittura le incrementa, toccando vertici fino ad ora raggiunti solo dalle fuoristrada pure e dure ormai in via di estinzione. Certo a differenza di queste ultime, la nuova Range Rover si affida molto agli aiuti elettronici, ma volete mettere la goduria nell’affrontare guadi di ben 90 centimetri o salite al limite del ribaltamento a bordo dell’esclusivo SUV inglese? Ben supportata dal generoso V6 turbodiesel da 248 cavalli, la regina delleTest  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue 4x4 può contare in quest’ultima generazione, non solo sul sistema di trazione integrale permanente con “Terrain Response2” ancora più efficace, ma  anche su sospensioni pneumatiche a controllo elettronico che permettono un’escursione di 26 cm all’avantreno e di 31 al retrotreno, così da facilitare il superamento degli ostacoli più impervi. Per ottenere la massima motricità sui fondi più sconnessi, la nuova Range Rover dispone inoltre delle marce ridotte, inseribili fino a 60 km/h e del differenziale centrale (posteriore optional) bloccabile.  

 

LA TECNICA IN SINTESI

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VogueTelaio: a longheroni e traverse integrato con la scocca 5 porte, 5 posti

Motore: anteriore longitudinale, 6 cilindri a V, ciclo Diesel                     

Cilindrata: 2.993 cc

Potenza max: 183 KW (248 CV) a 4.000 giri

Coppia max: 600 Nm a 2.000 giri

Distribuzione: 2 alberi a camme in testa per bancata, 24 valvole

 

Alimentazione: forzata con 2 turbocompressori sequenziali paralleli, intercooler, iniezione diretta common railTest  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  Vogue

Dimensioni: lunghezza 4.999 mm, larghezza 2.073, altezza 1.835, passo 2.922, carreggiate 1.690/1.683

Peso a vuoto: 2.160 kg

Serbatoio: 85 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, doppi bracci          

Sospensioni posteriori: indipendenti, multilink

Pneumatici: 275/40 R 20

Freni: a disco autoventilanti, ABS, EBD

Cambio: automatico a 8 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando

Angolo di attacco: 34°

Angolo di dosso: 28°

Angolo di uscita: 29°

Altezza minima da terra: 295 mm

Test  Drive:  Range  Rover  3.0  TDV6  VoguePendenza massima superabile: 45°

Capacità di guado: 900 mm

Diametro di svolta: 12,3 m

Velocità massima: 210 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 7,9 sec

Emissioni medie di CO2: 196 gr/km

Consumi:

Percorso urbano: 8,5 litri/100 km

Percorso extraurbano: 7,0 litri/100 km

Percorso misto: 7,5 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori