Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. 4x2
  4. Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi

Stefano Signori | 22 maggio 2017 21:09

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine

Estremamente  spaziosa  e  capiente,  la  versione  BlueHDi  180  EAT6  M  Shine  si  colloca  al  top  della  gamma  SpaceTourer  -  Il  brillante  motore  BlueHDi  180  S&S  EAT6  M  Shine  di  2.0  litri  turbodiesel  ad  iniezione  diretta  common  rail  (177  CV)  è  abbinato  al  cambio  automatico  a  6  marce.


Frutto di un accordo tra PSA e Toyota, il Citroen SpaceTourer ripropone la stessaTest Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine base meccanica dei “gemelli” Peugeot Traveller e Toyota Proace, distinguendosi principalmente per il design del frontale, che ripropone gli stilemi tipici del Double Chevron. Versione automobilistica del furgone Jumpy, il versatile monovolume della Casa francese, è stato sviluppato partendo dalla moderna piattaforma modulare EMP2, utilizzata anche della più recente versione del C4 Picasso e dalle Peugeot 3008 e 5008. Disponibile in tre lunghezze (XS: 4,60 m, M: 4,95 m e XL: 5,30 m), lo SpaceTourer è il mezzo ideale per le famiglie numerose e per chi ha uno stile di vita particolarmente dinamico. La possibilità di modificare rapidamente la conformazione interna, reclinando o asportando i sedili, permette infatti  a seconda delle necessità, di accogliere fino a 9 persone o una mole consistente di bagagli e attrezzature per lo svago o per lo sport. Estremamente spaziosa e capiente, pur con dimensioni esterne tutto sommato “umane”, la versioneTest Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine BlueHDi 180 EAT6 M Shine utilizzata per la nostra prova, si colloca al top della gamma SpaceTourer di lunghezza intermedia, sia dal punto di vista prestazionale, sia per quanto riguarda la raffinatezza dell’allestimento e la completezza dell’equipaggiamento accessoristico. Compagno ideale per gli spostamenti di tutti i giorni, in ambito cittadino o extraurbano, il versatile monovolume Citroen, può contare tra l’altro, su un’altezza di 1,90 m, che rende possibile l’accesso ai parcheggi coperti e sulla pratica porta laterale scorrevole con apertura senza chiave. Sofisticate tecnologie di solito riservate alle vetture ai classe superiore, facilitano l’azione del conducente, aumentando considerevolmente la sicurezza di chi è a bordo dello SpaceTourer. Tra queste ultime, disponibili di serie o a richiesta, spiccano l’Head-up Display, il navigatore 3D, l’allerta di rischio di collisione e il Top Rear Vision, che invia al touch screen da 7” posizionato al centro della plancia, un’immagine della zona posteriore a 180° vista dall’alto. Equipaggiata con il brillante 2.0 turbodiesel da 177 cavalli abbinato al cambio automatico a 6 rapporti,  la versione BlueHDi 180 EAT6 M Shine raggiunge i 170 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 11 secondi. Complice anche la presenza del dispositivo S&S, i consumi e le emissioni di CO2 fanno registrare valori decisamente contenuti, che in media sia attestano a 5,7 lt/100 km ed a 151 gr/km.

 

VERSIONI & PREZZI

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M ShineIl nuovo Citroen SpaceTourer è disponibile in ben 86 versioni, che derivano dall’accoppiamento di tre “taglie” di lunghezza (XS 4,60 metri con passo corto, M 4,95 metri e XL 5,30 metri entrambe con passo lungo) e quattro allestimenti (Business, Business Lounge, Feel, Shine). La gamma motori è composta da due propulsori turbodiesel BlueHDI con cilindrate di 1.6 litri (95 o 115cv) e 2.0 litri (150 o 180cv). A seconda del modello, il cambio è manuale a 5 o 6 marce oppure automatico a 6 rapporti. Questi sono i prezzi su strada delle versioni con motore  BlueHDi da 180 cavalli:

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 M Business  € 35.700Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 M Feel  € 38.000             

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 M Shine  € 44.400

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 XL  Business  € 36.600

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 XL Feel  € 38.900

SpaceTourer BlueHDi 180 S&S EAT6 XL Shine  € 45.300


EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M ShineDi serie: airbag frontali,  ABS con AFU e Hill Assist, controllo elettronico della stabilità ESP e della trazione ASR, climatizzatore automatico bi-zona, cerchi in lega da 17”, fendinebbia, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, sistema Start&Stop, computer di bordo, cruise control, Head Up Display, cambio automatico a 6 rapporti, sensori di parcheggio posteriori, fari allo xeno, Keyless Access&Start,  vetri posteriori oscurati.

Optional: navigatore satellitare (590 euro), Pack City Plus (640 euro), Pack Safety (650 euro), vernice metallizzata (650 euro).

Il Pack City Plus prevede tra l’altro, sensori di parcheggio, sistema di sorveglianza dell’angolo morto e telecamera di retromarcia 180° (con Top Rear Vision).

Il Pack Safety prevede tra l’altro, Cruise Control attivo, avviso di rischio di collisione e Active Safety Brake.    

 

ON ROAD

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M ShinePur se derivato da un veicolo commerciale (Jumpy di ultima generazione), il Citroen SpaceTourer non delude certo l’utenza automobilistica, che vede nel grande monovolume francese la vettura ideale per trasportare fino a 8 persone o in alternativa una valanga di bagagli. Robustezza ed affidabilità rimangono quelli del mezzo da lavoro, ma i raffinati allestimenti e la completa dotazione accessoristica, fanno la differenza, conferendo a questo modello una connotazione tutta sua, che lo distingue nettamente dai classici veicoli multiuso. Le dimensioni oltre la media, che nel caso delle versioni intermedie M raggiungono una lunghezza di 4,95 metri ed il posto di guida decisamente rialzato, risultano determinanti nella conduzione dello SpaceTourer, che deve fare i conti anche con un baricentro decisamente elevato e con un rollio in curva piuttosto accentuato. A prescindere comunque dalle condizioni del fondo stradale, la tenuta è sempre di ottimo livello ed il riuscito binomio ruote-sospensioni accrescono la precisione di guida, favorendo un’eccellente stabilità anche sui percorsi più impegnativi. Lo SpaceTourer dispone infatti di un avantreno rinforzato di tipo MacPherson con barra antirollio e di un inedito retrotreno a triangoli obliqui, che possono contare su molle  a rigidità variabile ed ammortizzatori ad Ammortizzazione Variabile Assistita al carico (AMVAC), così da assicurare unTest Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine livello di comfort decisamente superiore agli standard di questo segmento. Certamente un pò sottotono risulta semmai lo sterzo, che troppo demoltiplicato e poco preciso nell’impostazione delle traiettorie, ricalca l’impostazione tipica dei veicoli commerciali. Senza dubbio più riuscito è l’azzeccato connubio motore-cambio, che sulla versione  BlueHDi 180 S&S EAT6 M Shine utilizzata per la nostra prova, abbina al brillante 2.0 litri turbodiesel ad iniezione diretta common rail da 177 cavalli, il cambio automatico a 6 marce. Potente ed elastico, come dimostra la ragguardevole coppia massima di 400 Nm a 2.000 giri, il generoso quattro cilindri Citroen spinge forte fin dai regimi più bassi e ben sia adatta alla trasmissione automatica, che per una conduzione più sportiva può essere sfruttata anche in funzione sequenziale con le pratiche palette al volante. A garantire un elevato livello diTest Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine sicurezza in qualsiasi circostanza, oltre agli immancabili controlli elettronici della stabilità ESP e della trazione ASR, contribuiscono sullo SpaceTourer, anche utili dispositivi quali l’Hill Assist per le partenze in salita o i più sofisticati sistemi di avviso di superamento della linea di carreggiata (ASL),  l’allarme rischio collisione (ARC) e l’Active Safty Brake, che grazie alla speciale telecamera multifunzione posizionata nella parte alta del parabrezza frena automaticamente la vettura evitando impatti contro ostacoli mobili o fissi entro fino a 30 km/h  e riduce la velocità quando in un’analoga circostanza, si viaggia ad oltre 30 km/h.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M ShineTelaio: scocca portante, 4 porte, 8 posti

Motore: anteriore trasversale, 4 cilindri in linea, ciclo Diesel

Cilindrata: 1.997 cc

Potenza max: 130 KW (177 CV) a 3.750 giri

Coppia max: 400 Nm a 2.000 giri

Distribuzione: bialbero, 16 valvole

Alimentazione: forzata con turbocompressore, intercooler, iniezione diretta common rail 

Dimensioni: lunghezza 4.959 mm, larghezza 1.920, altezza 1.890, passo 3.275, carreggiate 1.630/1.618

Peso a vuoto: 1.730 kg.Test Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine

Capacità serbatoio: 69 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, schema MacPherson

Sospensioni posteriori: indipendenti, triangoli obliqui

Pneumatici: 225/55 R17

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, ABS, EBD

Cambio: automatico a 6 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomandoTest Drive 4x2: Citroen SpaceTourer BlueHDi 180 EAT6M Shine

Diametro di svolta: 11,3 m

Velocità massima: 170 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 11,0 sec

Emissioni medie di CO2: 151 gg/km

Consumi

Percorso urbano: 6,1 litri/100 km

Percorso extraurbano: 5,4  litri/100 km

Percorso misto: 5,7 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori