Siete qui:

  1. Home
  2. SUV
  3. Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

Stefano Signori | 21 aprile 2018 15:48

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240CV HSE

Facilmente riconoscibile come Range Rover, la Velar ridefinisce il DNA del brand Land Rover evidenziando una linea quasi da concept car, con un perfetto equilibrio di proporzioni ed un look proiettato nel futuro - Destinata ad eguagliare se non a superare i successi fin qui ottenuti dalle aristocratiche sorelle, la Velar riprende lo stile inconfondibile dei modelli più evoluti di questa raffinata genealogia di SUV.

 

L’abbiamo vista scalare le vette più ardite, guadare i fiumi più impetuosiTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE e muoversi con la massima disinvoltura sui terreni più scivolosi ed accidentati, dimostrando un’efficacia off-road che solo i veri fuoristrada di vecchio stampo possiedono, così per la Range Rover  rimaneva solo un’ultima grande sfida: migliorare ulteriormente il comportamento stradale. Per farlo, la Land Rover non ha badato a spese, affiancando dallo scorso anno al modello tradizionale, alla Sport ed alla Evoque, il quarto componente di questa nobile famiglia di raffinate sport utility: la Velar, che rispolvera il nome iconico del prototipo della prima Range, designato nel lontano 1969 ad esplorare nuove tendenze commerciali. Destinata ad eguagliare se non a superare i successi fin qui ottenuti dalle aristocratiche sorelle, la Velar riprende lo stile inconfondibile dei modelli più evoluti di questa raffinata genealogia di SUV, distinguendosi principalmente per la minore altezza, di ben 14 centimetri inferiore rispetto a quella della Range Sport. Sebbene istantaneamente riconoscibile come Range Rover, la Velar ridefinisce il DNA del brand Land Rover evidenziando una linea quasi da concept car, con un perfetto equilibrio di proporzioni ed un look proiettato nel futuro. Avveniristici sono i sottili fari a LED disponibili anche con tecnologia  Matrix-Laser, le maniglie che scompaiono a filo della carrozzeria una volta superati gli 8 km/h e gli interni caratterizzati dallaTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE mancanza dei tradizionali comandi a pulsante, in gran parte sostituiti dai due touch-screen da 10” ad alta definizione del nuovo sistema di infotainment Pro Duo. L’integrazione dei comandi del TerrainResponse nel Touch Pro Duo ha inoltre creato uno spazio aggiuntivo nella consolle centrale, che sottolinea  ulteriormente l'approccio volutamente minimalista che pervade ogni aspetto del design Velar. La tecnologia digitale è applicata anche al cruscotto con schermo da 12,3” ad alta definizione, che permette al guidatore di stabilire la priorità delle informazioni desiderate, configurando a piacere la grafica degli strumenti. Soluzioni avveniristiche a parte, la Velar è pur sempre una Range Rover e al pari degli altri modelli della gamma, ripropone in chiave ancora più attuale, i lussuosi rivestimenti e le raffinate finiture tipiche dell’esclusivo SUV britannico che come di consuetudine lascia, seppur a costi non indifferenti, ampi margini diTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE personalizzazione. Equipaggiata con un brillante turbodiesel di 2.0 litri da 240 cavalli, la versione HSE utilizzata per la nostra prova raggiunge i 217 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi. Abbinato ad un cambio automatico ad 8 rapporti, il moderno quattro cilindri della famiglia Ingenium, vanta ottime doti di elasticità e presenta, complice il dispositivo Start&Stop, consumi piuttosto contenuti, che in media si attestano a 5,8 litri/100km. Dotata di trazione integrale permanente gestibile tramite il TerrainResponse e dei più avanzati sistemi elettronici di ausilio alla guida, quali il Drive Pro Pack che include il controllo della velocità di crociera adattivo con Lane Keep Assist,  iBlind Spot Assist e riconoscimento dei segnali stradali, la Velar 2.0 I4 240cv HSE può inoltre contare su un allestimento davvero esclusivo, che di serie prevede tra l’altro gli interni in pelle, il navigatore satellitare, l’impianto audio Meridian da 825 W e l’apertura elettrica del bagagliaio “Hands free”. Il tutto per poco più di 83.000.000 euro, assicurando un comportamento stradale che mai nessun altra Range Rover aveva finora esibito.


Il design più bello del mondo

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSENello scorso mese di marzo il design della Range Rover Velar è stato giudicato il più bello del mondo, conquistando il titolo di World Car Design of the Year, nell'ambito dei World Car Awards 2018. Un risultato senz’altro prestigioso per l’Azienda di Solihull, che sottolinea ulteriormente l’alto livello di specializzazione del Cento Stile di JLR il cui lavoro però, soprattutto negli ultimi anni, ha portato inesorabilmente a una sorta di “globalizzazione del design” per cui tutti i modelli recenti della gamma JLR ormai si assomigliano a tal punto che si fatica a distinguere l’uno dall’altro. Complice anche la tendenza, sempre più diffusa tra i designer dell’automotive, di attenersi nella realizzazione di ogni nuovo modello al cosiddetto “family feeling”, che ha prodotto una vera e propria omogeneizzazione di SUV e 4x4. C’è da augurarsi che almeno la prossima generazione di Defender sia immune da questa tendenza, altrimenti sarà la fine di uno dei miti più inossidabili non soltanto della storia del fuoristrada ma dell’intera produzione automobilistica mondiale. (g.r.)

 

TRAZIONE 4X4 

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSEA parità degli altri modelli della gamma Range Rover, anche la Velar vanta impareggiabili doti di agilità e motricità sia su asfalto che sui percorsi off-road. A determinare un’eccellente comportamento su qualsiasi fondo stradale, contribuisce in maniera determinate il sofisticato sistema di trazione integrale intelligente con controllo di coppia (AWD), che ottimizza la distribuzione della coppia a seconda delle condizioni, dalla guida dinamica su asfalto alla partenza su ghiaccio. Così sono sufficienti appena 165 millisecondi per passare da un 100% di coppia al posteriore, al bloccaggio. Il trasferimento della coppia all'asse anteriore può essere completato in soli 100 millisecondi. La distribuzione della coppia fra i due assali è gestita dall'IntelligentDriveline Dynamics (IDD), che riceve dai vari sensori posti intorno al veicolo, datiTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE che includono l'angolo di sterzo, la posizione dell'acceleratore, l'accelerazione laterale e l'imbardata. Grazie al TerrainResponse il guidatore può quindi effettuare un'accurata regolazione delle funzioni del veicolo in base alle condizioni del terreno, scegliendo tra i programmi Eco, Comfort, Erba-ghiaia-neve, Fango e solchi e Sabbia, quello più idoneo al percorso che sta affrontando. Ognuno di questi programmi modifica le tarature del motore, della trasmissione, della trazione integrale, delle sospensioni e dei sistemi di controllo della stabilità, fino ad ottenere la trazione e la compostezza ottimali. Per la prima volta su una Land Rover, il dispositivo TerrainResponse non è attivato tramite il classico comando rotativo, ma direttamente dal sistema dal touchscreen. Questa ingegnosa integrazione dei sistemi contribuisce al design nitido e ordinato della consolle centrale.


VERSIONI & PREZZI

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSELa Range Rover Velar  è offerta in ben 50  versioni, con sei motorizzazioni: tre a benzina di 2.0 litri da 250 o 300 CV e 3.0 litri V6 Supercharged da 381 CV, alle quali si aggiungono tre turbodiesel rispettivamente di 2.0 litri TD4 da 180 CV, 2.0 litri I4 da 240 CV e 3.0 litri SD6 da 300 CV. Cinque sono gli allestimenti disponibili: base, S,  SE, HSE e 1st Edition proposti anche nella variante R-Dynamic. Tutti i modelli sono equipaggiati con cambio  automatico a 8 marce. Questi sono i prezzi su strada:

VELAR 2.0 Si4 250 CV  € 58.800Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

VELAR 2.0 Si4 250 CV R-Dynamic  € 62.300

VELAR 2.0 Si4 250 CV S  € 66.100

VELAR 2.0 Si4 250 CV R-Dynamic S  € 69.600

VELAR 2.0 Si4 250 CV SE  € 71.300

VELAR 2.0 Si4 250 CV R-Dynamic SE € 74.800

VELAR 2.0 Si4 250 CV HSE  € 79.600

VELAR 2.0 Si4 250 CV R-Dynamic HSE  € 83.100

VELAR 2.0 Si4 300 CV  € 62.400

VELAR 2.0 Si4 300 CV R-Dynamic € 65.800Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

VELAR 2.0 Si4 300 CV S  € 69.700

VELAR 2.0 Si4 300 CV R-Dynamic S € 73.200

VELAR 2.0 Si4 300 CV SE  € 74.900

VELAR 2.0 Si4 300 CV R-Dynamic SE  € 78.300

VELAR 2.0 Si4 300 CV HSE  € 83.200

VELAR 2.0 Si4 300 CV R-Dynamic HSE  € 86.700

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV  € 69.700

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV R-Dynamic  € 73.200

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV S  € 77.100

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV R-Dynamic S € 80.600

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV SE  € 82.200

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV R-Dynamic SE  € 85.700

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV HSE  € 90.600

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV R-Dynamic HSE  € 94.100

VELAR 3.0 V6 SC Si6 380 CV 1st Edition  € 112.400Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

VELAR 2.0 TD4 180 CV  € 58.800

VELAR 2.0 TD4 180 CV R-Dynamic  € 62.300

VELAR 2.0 TD4 180 CV S  € 66.100

VELAR 2.0 TD4 180 CV R-Dynamic S  € 69.600

VELAR 2.0 TD4 180 CV SE  € 71.300

VELAR 2.0 TD4 180 CV R-Dynamic SE  € 74.800

VELAR 2.0 TD4 180 CV HSE  € 79.600

VELAR 2.0 TD4 180 CV R-Dynamic HSE  € 83.100

VELAR 2.0 I4 240 CV  € 63.100Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

VELAR 2.0 I4 240 CV R-Dynamic  € 66.600

VELAR 2.0 I4 240 CV S  € 70.400

VELAR 2.0 I4 240 CV R-Dynamic S € 73.900

VELAR 2.0 I4 240 CV SE  € 75.600

VELAR 2.0 I4 240 CV R-Dynamic SE  € 79.100

VELAR 2.0 I4 240 CV HSE  € 83.900

VELAR 2.0 I4 240 CV R-Dynamic HSE € 87.400

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV  € 69.000

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV R-Dynamic  € 72.500Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV S  € 76.400

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV R-Dynamic S  € 79.800

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV SE  € 81.500

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV R-Dynamic SE  € 85.000

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV HSE  € 89.900

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV R-Dynamic HSE  € 93.400

VELAR 3.0 V6 SD6 300 CV 1st Edition € 111.700

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSEDi serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico bi-zona,  impianto audio Meridian da 825W e comandi al volante, cambio automatico a 8 marce, fari a LED, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, controllo elettronico della stabilità DSC e della trazione ETC,  navigatore satellitare,  interni in pelle, HDC (Hill Descent Control), cruise control, Park Assist, telecamera posteriore, Start&Stop, sedili anteriori regolabili elettricamente, cerchi in lega da 21”, Adaptive Dynamics, Blind Spot Assist, Keyless Entry.

Optional: sistema intrattenimento posteriore (2.403 euro), sospensioni pneumatiche (1.685 euro), Head-up Dispaly (1.384), parabrezza termico (374 euro), tetto apribile elettricamente (1.811 euro), vetri posteriori oscurati (478 euro), vernice metallizzata (957 euro).

 

ON ROAD

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSESarà per l’assetto ribassato o per l’eccezionale bagaglio tecnologico che si porta in dote, ma una Range Rover con la guidabilità e la dinamicità della Velar non si era mai vista. Vien da sé, che al volante dell’ultima nata in casa Land Rover, il compito del conducente assuma una funzione quasi accessoria al cospetto di un’efficienza così elevata. A richiedere semmai un inevitabile apprendistato, è la futuristica (in alcuni casi verrebbe da dire, fin troppo) distribuzione dei comandi principali che, ospitati in un grande schermo touch screen da 10 pollici posto sul tunnel centrale, genera almeno al primo contatto una certa confusione. Fortunatamente il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici e  lo schermo touch dedicato alla navigazione ed all’infotraitment posto al centro della plancia, sono più facilmente consultabili e gestibili. Una volta superato l’approccio informatico che consente di sfruttare al meglio questaTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE Range Rover evoluta, si possono apprezzare le eccellenti qualità stradali, che fanno della Velar un unicum nel segmento delle sport utility di classe superiore. La minore altezza da terra rispetto alle altre Range e la presenza delle sospensioni pneumatiche (di serie sui modelli V6 e optional su quelli a 4 cilindri), contribuiscono in maniera determinante non solo ad assicurare un comportamento straordinariamente efficace su qualsiasi percorso, ma anche a garantire un’eccellente comfort di bordo. Ben coadiuvato dalla trazione integrale permanente e dai più evoluti sistemi elettronici di aiuto alla guida, chi si pone al volante del nuovo SUV inglese, non può che rilevare le fenomenali doti dinamiche di questo modello, che anche nelle situazioni più impegnative, vanta una stabilità e una tenuta di strada  senza eguali. Pur con unaTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE sessantina di cavalli in meno rispetto al più prestante  3.0 litri V6, il brillante quattro cilindri di 2.0 litri  da 240 cavalli che equipaggia la versione utilizzata per la nostra prova, assolve al meglio il suo compito favorendo prestazioni di tutto rispetto, soprattutto se si tiene conto della massa non indifferente di questa sport-utility, che a pieno carico supera abbondantemente le due tonnellate. Particolarmente elastico e contraddistinto da un’erogazione molto fluida, il generoso turbodiesel della Velar 2.0 I4 HSE dispone infatti di una esuberante coppia motrice che raggiungendo il picco massimo di 500 Nm  a soli 1.500 giri favorisce non poco le fasi di accelerazione e ripresa. Un contributo determinante per rendere più efficace e piacevole la guida, lo offre poi  l’efficientissimo cambio automatico a 8 rapporti che utilizzabile anche in funzione sequenziale, con gli appositi paddle al volante, permette uno sfruttamento ideale della cavalleria a disposizione.


OFF-ROAD

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSEPur con qualche limitazione in più rispetto alla Range tradizionale e al modello Sport, la Velar non tradisce certo le nobili origini Land Rover, che fin dalle origini ha basato la sua filosofia costruttiva sull’efficacia off-road. Così, quando viene il momento di lasciare l’asfalto per avventurasi su terreni apparentemente in contrasto con  l’eleganza di questa raffinata sport-utility, esce il vero DNA dell’ultima discendente della famiglia Range Rover. Come avviene su strada, anche sui tracciati off-road, il comportamento della Velar è notevolmente influenzato dall’elettronica, che provvede a gestire in pratica ogni funzione della vettura, lasciando al pilota il solo compito di scegliere le traiettorie. Determinante ancora una volta si rivela il TerrainResponse che, direttamente gestibile dal touch screen centrale, permette al guidatore di selezionare il programma più idoneo al tracciato che si appresta ad affrontare, potendo scegliere una delle cinque opzioni disponibili,Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE fra Eco, Comfort, Erba-ghiaia-neve, Fango e solchi e Sabbia. Modificando automaticamente le tarature del motore, della trasmissione, della trazione integrale, delle sospensioni e dei sistemi di controllo della stabilità, il TerrainResponse, consente così alla voluminosa SUV britannica di muoversi con la massima disinvoltura anche fondi particolarmente ostici. Un valido aiuto sui terreni più accidentati lo offrono anche le sospensioni pneumatiche, che aumentando l’altezza da terra di quasi 5 centimetri, permettono alla Velar di superare senza problemi i passaggi più impegnativi, compresi guadi fino a 650 mm.


LA TECNICA IN SINTESI

Test Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSETelaio: scocca portante, 5 porte, 5 posti

Motore: anteriore longitudinale, 4 cilindri in linea, ciclo diesel                     

Cilindrata: 1.999 cc

Potenza max: 177 KW (240 CV) a 4.000 giri

Coppia max: 500 Nm a 1.500 giri

Distribuzione: 2 alberi a camme in testa,16 valvole

Alimentazione: forzata con doppio turbocompressore, intercooler, iniezione diretta common railTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

Dimensioni: lunghezza 4.803 mm, larghezza 2.032, altezza 1.665, passo 2.874, carreggiate 1.640/1.657

Peso a vuoto: 1.841 kg

Serbatoio: 60 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, doppi bracci          

Sospensioni posteriori: indipendenti, multilink

Pneumatici: 265/45 R21

Freni: a disco autoventilanti, ABS, EBD

Cambio: automatico a 8 marceTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

Sterzo: a cremagliera con servocomando

Angolo di attacco: 28°

Angolo di dosso: 24°

Angolo di uscita: 29°

Altezza minima da terra: 250 mm

Capacità di guado: 650 mm

Diametro di svolta: 11,6 mTest Drive: Range Rover Velar 2.0 I4 240 CV HSE

Velocità massima: 217 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 7,3 sec

Emissioni medie di CO2: 154 gr/km

Consumi:

Percorso urbano: 7,2 litri/100 km

Percorso extraurbano: 5,1 litri/100 km

Percorso misto: 5,8 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori