Siete qui:

  1. Home
  2. PROVE E DINTORNI
  3. Aziende
  4. Kia Green Light Auto Mechanic Training Centers 2016

Kia Green Light Auto Mechanic Training Centers 2016

| 19 luglio 2016 10:24

Kia Green Light Auto Mechanic Training Centers 2016

Kia Motors sostiene la creazione di una rete di scuole tecniche in Etiopia e in Kenya - Posa della prima pietra per la costruzione delle sedi dei nuovi istituti ad Addis Abeba e a Nairobi, i Kia Green Light Auto Mechanic Training Centers istruiranno centinaia di apprendisti ogni anno - Con il programma “Green Light Project” si aprono possibilità di lavoro per migliaia di giovani - Questa iniziativa amplia l'attività di responsabilità sociale di Kia e promuove la mobilità e l'autosufficienza in Africa - Previsti ulteriori sviluppi in altri Paesi dell'area.


In questi giorni Kia Motors Corporation è stata protagonista di due importanti eventi che integrano le attività di responsabilità sociale che l'Azienda promuove in tutto il mondo.

Si sono svolte in Etiopia e in Kenya le cerimonie di posa della prima pietra per la costruzione di due centri di istruzione per meccanici facenti parte del progetto "Green Light".

Questo progetto, partito nel 2012 su iniziativa di Kia Motors Co., mira al miglioramento della qualità di vita nelle aree più disagiate in Africa intervenendo per favorire il diritto alla salute e l'accesso all'educazione e al lavoro.

Il percorso passa attraverso iniziative che mettono le popolazioni locali in condizione di coltivare la propria autosufficienza nei settori più importanti fra i quali la mobilità.

Con l'inaugurazione formale si avvia il processo di costruzione dei due centri di addestramento che terminerà nella prima metà del 2017. Le sedi si trovano rispettivamente nei pressi della capitale etiope di Addis Abeba, nel distretto di Lideta, e in Kenya a Nairobi, nel sobborgo di Dandora e verranno gestite da due ONG: World Vision per l'Etiopia e Good Neighbors in Kenya.

World Vision è un'organizzazione nata ai tempi della Guerra di Corea (nel 1950), dedita all'assistenza sociale e legale nei confronti di popolazioni, che copre 100 milioni di individui di 1.000 Paesi in tutto il mondo.

Good Neighbors è un'organizzazione no-profit internazionale che si occupa di istruzione dei bambini, di evoluzione sociale e di sostegno alle popolazioni in emergenza in 30 Paesi nel mondo.

I due progetti godono di un sostegno complessivo di 4 milioni di dollari proveniente dai contributi di Kia Motors e della KOICA (Korea International Cooperation Agency).

Quando i due centri saranno operativi nel 2017, ciascuno di loro occuperà personale locale e sarà in grado di istruire ogni anno oltre 100 tecnici, i quali riceveranno la qualifica secondo le normative dei rispettivi Paesi e entreranno in un programma di impiego interinale presso la rete di distribuzione Kia in Kenya.

Le strutture, sostenute dal progetto Green Light Project, aiuteranno a far crescere il numero di operatori specializzati e avere così un ulteriore impatto positivo sugli standard di vita delle aree interessate. Kia ha stimato che potranno beneficiarne globalmente oltre 2.000 persone.

Successivamente Kia sosterrà la creazione di officine nell'area di Lideta e Dandora con la possibilità di creare ulteriori posti di lavoro, nella prospettiva di arrivare alla completa autosufficienza delle imprese.

Il responsabile dei progetti di responsabilità sociale di Kia Motors Corporation, Chang-Muk Choi ha sottolineato come il progetto Green Light: “È stato concepito per aiutare coloro che hanno difficoltà, per motivi economici, ad avere accesso all'assistenza medica, ai medicinali, all'educazione e al lavoro; per questo programmiamo iniziative che possano mettere le comunità locali in grado di creare i mezzi economici per il sostentamento e per il miglioramento della loro qualità di vita. Nel supportare la creazione di questi centri di istruzione in Etiopia e in Kenya, speriamo di incoraggiare lo sviluppo della piccola imprenditoria che è alla base delle economie locali. I due centri forniranno anche un prezioso servizio alle comunità per le quali l'affidabilità e la sicurezza della mobilità sono elementi essenziali della vita quotidiana”.

Dal 2012 Kia ha intrapreso una serie di iniziative a favore delle popolazioni africane attraverso il progetto Green Light; fino ad oggi i Paesi interessati sono Tanzania, Malawi, Mozambico e ora Kenya ed Etiopia.  Dopo la realizzazione di cinque scuole, un centro medico e una clinica mobile, il programma prevede di allargare a otto il numero di località interessate ai progetti di Green Light.

Oltre alle creazione delle strutture e all'organizzazione, il contributo di Kia si è esteso alla fornitura di 20 veicoli di supporto per le necessità delle varie iniziative, dagli scuolabus, alle officine mobili, dalle librerie ambulanti alle ambulanze; altri aiuti spaziano dalla fornitura di uniformi scolastiche all'attrezzatura d'officina, dai trattamenti dei terreni agricoli al micro-credito.

 



Commenti

Inviato da World Vision il 20 luglio 2016 11:29

Per scoprire di pi¨ sul progetto di sviluppo di World Vision nell'area di Bushangaro in Tanzania: http://www.worldvision.it/dove-lavoriamo/sostegno-a-distanza-africa/tanzania
Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori