Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Off-Road No-Limits
  4. Partito il Giro del Mondo in Land Rover 110

Partito il Giro del Mondo in Land Rover 110

| 19 aprile 2019 18:34

Partito il Giro del Mondo in Land Rover 110

E' partito il 14 aprile da Mogliano Veneto il giro del mondo in Land Rover "Roads on the Way" - A dare lo start di partenza a nome dell’ Italia è stato il Ministro del Turismo e dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.

Ha preso il via domenica scorsa da Mogliano Veneto il giro del mondo in Land Rover ideato da Roberto Maschietto. A dare il via al nastro di partenza a nome dell’ Italia è stato il ministro del turismo e dell’agricoltura Gian Marco Centinaio, arrivato nella splendida cornice del Relais Toti, la famosa dimora patrizia che ha dato i natali al celebre soprano Toti Dal Monte. Centinaio ha voluto stringere la mano a Roberto Maschietto per dargli personalmente un "in bocca al lupo". Il Ministro, che ha visionato con curiosità e stupore il veicolo realizzato e allestito da Roberto, rimanendo sbalordito per la complessità del progetto.Partito il Giro del Mondo in Land Rover 110
"Questa è un’avventura che parte vicino a Venezia proprio dove partiva la via della seta", ha dichiarato Gian Marco Centinaio, "ma che ha percorsi ed orizzonti ben più vasti. Anche questo è un esempio di italianità, che mescola il nostro spirito avventuriero con la nostra capacità artigianale. È da notare che il veicolo è stato interamente sistemato da Roberto con le sue mani ed il suo ingegno, proprio come gli artigiani italiani costruiscono i prodotti su misura con le loro mani, rendendo unica ogni realizzazione. In tutti noi c’è un pò di 'made in Italy', e dobbiamo essere orgogliosi di ciò ed essere in grado di mostrarlo e valorizzarlo. Roberto l’ha fatto ed ora parte per un lungo viaggio. Gli stringo orgogliosamente la mano a nome dell’Italia e voglio che percepisca la nostra vicinanza. A tutti gli amici che lo seguiranno sui social dico di sentirsi sempre fieri di ciò che siamo in grado di fare e produrre noi italiani”.
Il Ministro ha poi chiuse con una battuta il suo intervento: "Roberto non sentirti mai in soggezione, d’altronde quando ero in riunione con il Ministro del Turismo Cinese lui mi ha semplicemente detto: Ministro Gian Marco Centinaio sai che la Cina e l’Italia sono due superpotenze: due superpotenze del turismo!!! Roberto sii orgoglioso di questo e porta in giro le nostre bandiere con l’orgoglio di essere una super potenza non solo del turismo ma anche culturale".

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori