Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. Sport
  4. Silk Way 2017: L'italiano Amos 1° al traguardo

Silk Way 2017: L'italiano Amos 1░ al traguardo

Giorgio Rosato | 18 luglio 2017 16:22

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardo

L'italiano Eugenio Amos su Buggy a due ruote motrici (n° 115) è la  sorpresa del giorno vincendo la 10a tappa del Silk Way Rally 2017 nella categoria auto - Una tappa che non ha visto Sébastien Loeb alla partenza, dopo aver annunciato il suo ritiro dalla manifestazione in seguito all'incidente di ieri - Nei camion, è Nikolaev (Kamaz-master n° 307) a conquistare la vittoria, dopo una dura lotta con la Tatra Phoenix del pilota ceco Martin Kolomy.


Auto: Desprees si perde... Eugenio Amos vince!

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardoPrimo lungo il percorso durante la mattinata, Peterhansel è attardato per aspettare Desprees, mentre Lu Binglong (Baïcmotor n° 130) faceva da apripista davanti al Geeley SMG Buggy dei suoi connazionali Liu Kun e Han Wei. Al comando della gara fino a 40 chilometri dalla conclusione, Cyril Desprees (Peugeot 3008 DKR n° 100) stava quasi festeggiando la seconda vittoria di tappa quando, a causa di un errore di navigazione, ha perso minuti preziosi. Il pilota varesino Eugenio Amos, (partito stamattina proprio dietro a Desprees) e il suo co-pilota francese Sébastien Delaunay (Buggy a due ruote motrici n° 115) non riuscivano a credere ai loro  occhi quando, verso la fine della speciale, hanno visto le due Peugeot sbucare davanti a loro dalla pista sbagliata. Amos, neofita della disciplina, aveva le lacrime agli occhi quando ha tagliato il traguardo conquistando una inaspettata vittoria nella 10a tappa al volante del Buggy guidato da Carlos Sainz nella Dakar del 2014. Dietro al pilota italiano si piazzano le Mini John Cooper Works di Yazid al Rajhi e Bryce Menzies, che completano il podio della giornata, proprio davanti a Desprees e Christian Lavieille (Baïcmotor n° 107). Sesto nella prova speciale, ma ancora secondo assoluto in classifica generale, si piazza il pilota cinese Han Wei che ha un vantaggio di 2m43s su Menzies e di 6m06s Lavieille,

 

Camion: Kolomy perde una gomma, Nikolaev ne approfitta

Eduard Nikolaev (Kamaz-Master n° 307). Analogamente a quanto accaduto a Desprees, anche nella categoria dei camion la classifica della tappa odierna è stata determinata da un inconveniente capitato al pilota in testa alla gara, in questo caso  Martin Kolomy (Tatra Phoenix n° 311). Il pilota ceco era al comando della gara e si preparava ormai a mettere a segno la sua terza vittoria nel Silk Way Rally 2017 quando incappa in una foratura posteriore, proprio all’approssimarsi dello sprint finale, finendo sul traguardo ad un soffio dal vincitore Eduard Nikolaev (Kamaz-Master n° 307).

Sotnikov, Shibalov e Mardeev completano la top 5 del giorno, davanti al pilota kazako Ardavicius (Iveco Powerstar n° 310). In classifica generale Dmitry Sotnikov (Kamaz-Master n° 303) aumenta leggermente il vantaggio sui suoi compagni di squadra Shibalov (+15m12s) e Mardeev (+29m48s). Kolomy (4°) rimane in contatto a 30m30s.


Domani: 11a tappa Dunhuang-Jiayuguan

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardoPoiché la prima prova speciale (ES11A) della 11a tappa avrebbe dovuto svolgersi in una regione recentemente dichiarata riserva naturale da parte delle autorità cinesi, gli organizzatori del Silk Way Rally 2017 hanno deciso di annullarla, pur mantenendo la seconda prova cronometrata (ES11B). La tappa di domani (783,84 km) si svolge in ampi letti di fiumi di sabbia e attraverso canyon assai suggestivi, con un tratto molto veloce nella parte finale.

 

I Partner del Silk Way Rally

GAZPROM: partner principale del Rally

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardoSponsor fin dalla prima edizione del Silk Way Rally nel 2009, la società russa PJSC Gazprom è impegnata nell'evento come partner principale per un minimo di due anni.

 

 

TOYOTA: «veicoli ufficiali» dell'organizzazione

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardoGrazie al loro esclusivo design e alle eccellenti doti di motricità, i veicoli all-terrain TOYOTA hanno dimostrato la loro straordinaria resistenza sulle strade russe, kazake e cinesi, sia durante le varie ricognizioni che nel corso del rally. TOYOTA, che simboleggia la tecnologia più avanzata, fornisce i veicoli ufficiali del Silk Way Rally dal 2016, accompagnando il rally sulle sue strade e sulle piste selvagge.

SIBUR

Silk Way 2017: Litaliano Eugenio Amos 1° al traguardoCome partner tecnico del Silk Way Rally, SIBUR ha stabilito un premio speciale “Per la stabilità e la capacità di guidare veicoli in una situazione estrema”.

 

 

GAZPROM NEFT: partner ufficiale carburanti

Gazprom sarà in grado di rifornire i veicoli del Silk Way Rally lungo il percorso con il nuovo combustibile diesel Diesel Opti.

Diesel Opti riduce il consumo di carburante complessivo e ottimizza le prestazioni, consentendo ai piloti del Silk Way Rally di godere del pieno potenziale dei loro motori e di concentrarsi sulla guida in condizioni estreme.