Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. Anfibi
  4. Audi Hydron Amphibious Study 4WD

Audi Hydron Amphibious Study 4WD

| 17 settembre 2016 13:16

Audi Hydron Amphibious Study 4WD

 

Audi Hydron Amphibious Study 4WDLa realizzazione di veicoli anfibi, a parte quelli pesanti destinati prevalentemente ad un utilizzo in ambito militare, non coinvolge mai le grandi aziende costruttrici. E’ una questione di numeri, sia per quanto riguarda le vendite che gli investimenti per realizzare prototipi e veicoli pre-serie. Tuttavia vi sono diversi designer, o appassionati di veicoli anfibi, che spesso lanciano proposte utilizzando proprio i nomi dei colossi dell’auto, elemento fondamentale per dare maggiore appeal al progetto. Tra questi figura il designer David Cardoso che lo scorso anno ha presentato l’Audi Hydron Amphibious Study, un progetto estremante accattivante per le linee aerodinamiche e le caratteristiche tecniche che assicurano la massima versatilità sia su strada che in navigazione.Audi Hydron Amphibious Study 4WDL’Audi Hydron Amphibious Study è un anfibio elettrico a 3 posti”, ha dichiarato David Cardoso, “ed è stato progettato per creare un mix originale tra le capacità su terra e quelle in acqua. La scocca risulta relativamente stretta e contenuta, per avere la minima resistenza all’acqua, mentre le portiere incorporano una struttura cava per veicolare l’acqua dalla parte anteriore verso i passaruota posteriori.  Ogni ruota è collegata ad un motore elettrico assicurando, oltre alla trazione integrale, di avanzare a due sole ruote motrici (FWD o RWD) in base alle esigenze di marcia nelle più disparate condizioni di utilizzo. L’Audi Hydron Amphibious Study oltre ad essere un anfibio 4WD è anche un mezzo four wheelAudi Hydron Amphibious Study 4WD steering poiché ogni ruota può ruotare fino a 90°, ottimizzando anche le manovre nei parcheggi o in spazi particolarmente ridotti. Originale (anche se non del tutto inedita) la soluzione scelta per la propulsione in acqua basata sul moto delle stesse ruote che, grazie al disegno e all’inclinazione delle razze in lega, si trasformano in pale rotanti assicurando l’avanzamento del veicolo durante la navigazione.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori