Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Nuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018)

Nuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018)

| 17 febbraio 2018 18:25

Nuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018)

Nuovo look per la Classe G ad alte prestazioni - Con la nuova Mercedes-AMG G 63 la Classe G firmata Mercedes-AMG vive la trasformazione più grande della sua storia, pur rimanendo fedele alla tradizione.

 

Anche in quest'ultima generazione la G 63 conferma la propria unicità nelNuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018) panorama dei fuoristrada ad alte prestazioni con il motore potente, l'assetto RIDE CONTROL AMG di nuovo sviluppo, i programmi di marcia specifici di AMG e i nuovi interni con la plancia con display widescreen (disponibile a richiesta). L'architettura della Driving Performance tipica di AMG, su strada e in fuoristrada, poggia su solide basi: il motore V8 biturbo da 4,0 litri e 585 CV, la trazione integrale che privilegia l'asse posteriore (40:60) con tre bloccaggi dei differenziali, il rapidissimo cambio automatico a 9 marce, le sospensioni anteriori a ruote indipendenti con doppi bracci trasversali e la regolazione adattiva dell'ammortizzazione. La reinterpretazione di un design di per sé già inconfondibile passa per la mascherina del radiatore tipica dei modelli AMG, i passaruota ampliati, gli scarichi laterali pronunciati dell'impianto di scarico e i cerchi che possono arrivare a 22 pollici.Nuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018)

La nuova AMG G 63 introduce in un formato inedito la Driving Performance all'interno del segmento dei fuoristrada purosangue”, ha affermato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH, “La G 63 è una vettura ‘cult’ per i nostri clienti e i nostri fan, quindi abbiamo ritenuto importante ricollegarla al suo carattere originario. Il V8 biturbo da 4,0 litri, la dinamica di marcia ottenuta e l'agilità, unitamente alle qualità fuoristradistiche, hanno consentito alla vettura di raggiungere una nuova dimensione dal punto di vista tecnico, e questo vale per l'intera serie G, con tutta l'esperienza di Mercedes-AMG nello sviluppo dell'autotelaio e del motore V8”. 

 

V8 biturbo AMG di 4,0 litri: tutta la potenza dell'esperienza

Nuova Mercedes-AMG G 63 (Ginevra 2018)Il V8 biturbo AMG da 4,0 litri sostituisce anche in G 63 il precedente V8 biturbo da 5,5 litri. Eroga una potenza di 585 CV e sviluppa una coppia massima di 850 Nm, disponibile nell'ampia gamma di regimi tra 2.500 e 3.500/min, trasmettendo la sensazione di massima autorevolezza. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 4,5 secondi. La spinta prosegue fino alla velocità massima (limitata) di 220 km/h, che diventano 240 km/h con l'AMG Driver's Package.

I due turbocompressori a gas di scarico non sono montati all'esterno delle bancate cilindri, ma all'interno della “V” dei cilindri. Questa configurazione consente di avere una struttura compatta del motore, una risposta rapida da parte dei turbocompressori ed emissioni contenute dei gas di scarico grazie alla vicinanza ottimale dei catalizzatori. L'otto cilindri sprigiona la sua potenza attraverso una propulsione imponente in tutte le gamme di regime, accompagnandola con la massima efficienza possibile per contenere i consumi e le emissioni.

Due turbocompressori twin scroll garantiscono tempi di risposta ottimali. La scatola del motore è suddivisa in due canali paralleli. Poiché anche il collettore di scarico presenta due canali separati, questa geometria permette di convogliare separatamente i gas di scarico alla girante della turbina. In un canale confluiscono i gas di scarico del primo e del quarto cilindro di una stessa bancata, nell'altro quelli del secondo e del terzo cilindro. Lo scopo è evitare influssi negativi reciproci tra i cilindri durante il ricambio dei gas. In questo modo la contropressione allo scarico si riduce e si ottiene un migliore ricambio. Ne deriva una maggiore potenza, per via del migliore riempimento dei cilindri con gas freschi, una coppia più alta già ai bassi regimi e un tempo di risposta molto brillante.

Tra le altre particolarità figurano i pistoni modificati, il sistema di raffreddamento dell'aria di sovralimentazione ottimizzato e sviluppi software di ampia portata. Bisogna poi aggiungere l'iniezione diretta di benzina a getto guidato con iniettori piezoelettrici, il basamento interamente in alluminio, la tecnica delle quattro valvole con regolazione degli alberi a camme, il raffreddamento dell'aria di sovralimentazione ad aria/acqua, la gestione dell'alternatore, la funzione ECO start/stop e la funzione sailing.

 

Esclusione dei cilindri AMG Cylinder Management

Per aumentare l'efficienza, Mercedes-AMG ha equipaggiato il V8 di G 63 con il sistema di esclusione dei cilindri AMG Cylinder Management. Nel settore di carico parziale i cilindri due, tre, cinque e otto si disattivano, determinando una netta riduzione del consumo di carburante. Il consumo di carburante combinato è di 13,2 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 combinate sono pari a 299 g/km.

L'esclusione dei cilindri è disponibile in un'ampia gamma di regimi, che va da 1.000 a 3.250 giri/min, a condizione che il guidatore abbia selezionato il programma di marcia «Comfort» del cambio. Il menu principale AMG nella strumentazione segnala se l'esclusione dei cilindri è attiva e se il motore sta girando a carico parziale o a pieno carico. Il passaggio dal funzionamento a quattro cilindri a quello a otto cilindri è praticamente impercettibile e non limita in alcun modo il comfort dei passeggeri.

 

Cambio a 9 marce SPEEDSHIFT TCT AMG con tempi di innesto più brevi

In G 63 trova impiego il cambio a 9 marce SPEEDSHIFT TCT AMG. Grazie a un'applicazione software dedicata è stato possibile ottenere tempi di innesto molto rapidi. La possibilità di scalare più marce contemporaneamente permette scatti veloci, mentre la funzione di doppietta automatica dei programmi di marcia «Sport» e «Sport+» rende l'esperienza di guida ancora più coinvolgente. Gli interventi sull'accensione, inoltre, garantiscono cambi marcia ancora più veloci.

L'ampia spaziatura dei rapporti permette di adottare una guida molto sportiva oppure una guida votata al comfort e all'efficienza. In tutti i programmi di marcia la partenza avviene in prima, per poter garantire sempre uno scatto dinamico. Nuova è la posizione della leva del cambio DIRECT SELECT, ora configurata come leva di comando dello sterzo vicino al volante.

La modalità «Manuale» può essere selezionata con un pulsante dedicato. Il comportamento di innesto dipende dal programma di marcia selezionato, e ora i cambi marcia possono essere impartiti con i paddle al volante. Inoltre il cambio mantiene la marcia di volta in volta impostata senza passare automaticamente a quella superiore quando il regime del motore raggiunge la soglia limite.

 

Trazione integrale Performance 4MATIC AMG: più trazione e maggiore agilità

La trazione integrale di serie 4MATIC Performance AMG si distingue per la ripartizione della coppia in percentuale maggiore sull'asse posteriore (40% sull'asse anteriore e 60% su quello posteriore). Questa configurazione assicura una maggiore agilità su strada e una trazione migliore in accelerazione. Il modello precedente aveva una ripartizione bilanciata della coppia (50:50).

Il rapporto fuoristrada perfezionato contribuisce a rendere la G 63 ancora più sicura nei passaggi off-road più impegnativi. Il rapporto fuoristrada del ripartitore di coppia è pari a 2,93, quindi molto più corto rispetto al modello precedente (2,1). Vengono così facilitate soprattutto le partenze con pendenze estreme, in quanto viene aumentata la coppia trasmessa alle ruote motrici.

Il rapporto fuoristrada può essere inserito con l'interruttore LOW RANGE fino a una velocità di 40 km/h. Il rapporto di trasmissione del ripartitore di coppia cambia da 1,00 (HIGH RANGE) a 2,93. È possibile passare da LOW RANGE a HIGH RANGE fino a 70 km/h di velocità.

La nuova frizione intelligente a dischi multipli si comporta come un differenziale autobloccante a regolazione automatica e fa in modo che la nuova G 63 sia manovrabile più a lungo in fuoristrada. Ne consegue che il guidatore ha uno spazio di manovra più ampio, prima di dover attivare manualmente i bloccaggi dei differenziali.

Se il guidatore preme l'interruttore che comanda il bloccaggio del differenziale centrale, la frizione a dischi multipli attiva il bloccaggio al 100%. Il bloccaggio del differenziale anteriore e il bloccaggio del differenziale posteriore sono configurati come giunti a innesti frontali con azione bloccante al 100%. Tutti i bloccaggi possono essere attivati singolarmente durante la marcia sia in LOW RANGE sia in HIGH RANGE: prima viene attivato il differenziale centrale, poi il differenziale posteriore e, infine, il differenziale anteriore.

I bloccaggi dei differenziali reagiscono ora ancora più rapidamente alla pressione del pulsante, in quanto sono elettromeccanici e completamente collegati in rete. Un LED e un apposito indicatore nel display centrale del guidatore segnalano quale bloccaggio è in funzione.

 

Modello speciale esclusivo «Edition 1» in occasione del lancio

A partire dal lancio sul mercato, la nuova Mercedes-AMG G 63 è disponibile anche nell'esclusiva versione speciale «Edition 1»: la combinazione degli equipaggiamenti fa del modello speciale la punta di diamante della gamma. Per la carrozzeria sono disponibili i colori nero magnetite, nero ossidiana, argento iridium, argento Mojave, grigio selenite, grafite metallizzato designo, nero platino designo, bianco mystic bright designo, platino magno designo e nero notte magno designo. Sulle fiancate fanno da contrasto le strisce sportive in grigio grafite opaco, mentre una striscia rossa orna gli alloggiamenti dei retrovisori. Il pacchetto Night AMG con elementi neri lucidati a specchio conferisce autorevolezza. I cerchi fucinati da 22 pollici in nero opaco a razze incrociate presentano bordi rossi.

Il colore rosso si ritrova in molti dettagli anche all'interno: cuciture di contrasto rosse abbelliscono la plancia portastrumenti, la consolle centrale, i pannelli delle porte e i sedili posteriori; i sedili sportivi anteriori sono in pelle nappa color nero/red pepper. Di serie i sedili sportivi sono disponibili con impunture a rombi dinamiche e cuciture di contrasto rosse. Gli elementi decorativi in carbonio comprendono elementi in red pepper, mentre il volante Performance in microfibra DINAMICA, appiattito nella parte inferiore, è impreziosito da cuciture di contrasto rosse e da una tacca “a ore 12” rossa.

La nuova Mercedes-AMG G 63 debutta a livello internazionale al Salone dell'Automobile di Ginevra il 6 marzo 2018; l'inizio delle vendite è previsto per il 18 marzo, mentre il lancio sul mercato avverrà a partire da giugno 2018.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori