Siete qui:

  1. Home
  2. PROVE E DINTORNI
  3. Saloni
  4. A Bologna nel 2016 il nuovo MOTOR SHOW

A Bologna nel 2016 il nuovo MOTOR SHOW

| 16 dicembre 2015 19:24

A Bologna nel 2016 il nuovo MOTOR SHOW

BolognaFiere ha presentato il progetto del nuovo Salone dell’auto e dell’automotive a tutta la filiera italiana dell’auto e della componentistica.


La nuova edizione del Motor Show, che sarà il Salone dell’auto e dell’automotiveA Bologna nel 2016 il nuovo MOTOR SHOW (inserito nel calendario internazionale OICA), si svolgerà  dal 3 all’11 dicembre 2016. Per il nuovo Motor Show BolognaFiere ha presentato la nuova compagine dei partner che partecipano alla realizzazione della manifestazione: Autopromotec che realizza già a Bologna la grande manifestazione della assistenza tecnica all’auto e dell’after market; ANFIA l’associazione nazionale di tutta la filiera nazionale dell’automotive e ACI Sport che, nella nuova edizione, curerà il programma sportivo inserendolo nel programma ufficiale delle gare italiane; Econometrica che realizzerà per il Motor Show una apposita attività per l’Osservatorio del Centro Studi Auto.
All’incontro hanno partecipato anche UNRAE, l’associazione delle case estere operanti in Italia e Federauto, manifestando la loro attenzione al progetto e la volontà di verificare presto le possibilità di collaborazione.
Con il nuovo progetto e il nuovo format, il Motor Show punta ad essere una piattaforma che presenterà, insieme, le auto e le soluzioni tecnologiche più innovative della componentistica per la “connected car”, il comfort, la sicurezza, la eco-sostenibilità, così come i servizi per l’uso più facile e più sicuro dell’auto. Sarà il Salone che anticiperà i nuovi modelli dell’anno, presentati come prototipi nei mesi precedenti e che arrivano a fine anno sul mercato e nelle concessionarie che, quindi, i visitatori potranno vedere dal vivo e provare con i test drive.
Motor Show avrà un lay-out innovativo e sarà una piattaforma attiva tutto l’anno con una showroom digitale che consentirà agli interessati di conoscere i modelli delle case che esporranno, esprimere le loro preferenze di dotazione, programmare la visita e prenotare i test.
Nell’area Motor Sport, assieme alle gare, si terranno i “Brand Day” anche sportivi delle case e i corsi per “Talent Drive”, Kart per giovani e giovanissimi e “Guida sicura” per tutti. Ci sarà anche un’area dedicata al Food, un’are sensoriale dedicata al cibo d’eccellenza, anche ‘il cibo aiuta a parlare di auto’.

 

Dichiarazioni dei protagonisti  

Duccio Campagnoli, Presidente Bologna Fiere

Lanciamo il progetto 2016 del Motor Show, perché abbiamo pensato che fosse utile e possibile un nuovo Salone italiano dell’auto, un evento che serva a incontrare rispondere alla rinnovata voglia di auto, testimoniata anche dall’andamento del mercato degli ultimi mesi, che proponga un nuovo incontro con il grande pubblico dell’automotive e delle tecnologie della mobilità e che sia di nuovo un grande appuntamento sportivo e del pubblico con il motor sport. C’è una squadra che ha scelto di crederci, ringrazio i nostri partner, da Autopromotec, Anfia, ACI Sport, Econometrica, così come UNRAE e tutte le case automobiliste per l’attenzione che ci hanno dato e che ci stanno dando. Vogliamo tornare ad essere un bell'evento, l'evento del mondo dell'auto e dell’automotive in Italia. Abbiamo deciso di realizzarlo nel 2016, che sarà l’anno nel quale il Motor Show si fregia del titolo di Salone internazionale, essendo inserito all’interno del calendario OICA. Per il nostro progetto, sul quale abbiamo deciso di fare importanti investimenti, non vogliamo fermarci sui successi del passato, ma sentiamo la necessità di cosa dev'essere fatto di nuovo e concretamente, insieme ai protagonisti del mondo dell'auto che cambia e cambierà”.


Gian Primo Quagliano, presidente Econometrica e Centro Studi Promotor

Il Motor Show 2016 sarà un grande successo. Adesso vi dico perché. In Italia c’è la ripresa del mercato dell’auto che, speriamo, possa durare e possa tornare nel 2018, vicino ai 2 milioni di veicoli immatricolati, questo anche perché si deve riprendere il rinnovo del parco auto. Il MS2016 sarà un successo perché è cambiato il paradigma del marketing che in periodi di crisi ha un'ottica di brevissimo periodo”.


Eugenio Razelli, coordinatore Advisory Board Motor Show

Io credo molto nel progetto del nuovo Motor Show. Ma questo non sarà un salone dell'auto classico: non sarà Ginevra, non sarà Francoforte e non sarà Parigi. Noi dobbiamo puntare ad un evento che dia la possibilità a tutti i car maker di presentare le vetture e le loro tecnologie, con supporto dei componentisti. Il Motor Show 2016 sarà anche virtuale: i nostri visitatori potranno vedere le ultime vetture, toccandole con mano, ma allo stesso tempo potranno preparare la loro visita anticipatamente grazie alle piattaforme digitali su cui sta investendo Bologna Fiere. Un altro nostro obiettivo è riavvicinare i giovani, un investimento chiave: al Motor Show 2016 troveranno ancora il divertimento ma anche la tecnologia”.


Renzo Servadei, AD Autopromotec

In Italia siamo leader in tantissimi settori dell'automotive, tanto che vengono da noi da tutto il mondo per acquisire la nostre tecnologie. Siamo protagonisti della ripresa ma dobbiamo darci da fare, dobbiamo stare al passo con i cambiamenti. Una volta una macchina era potenza, cavalli oggi è connettività, telematica. Il settore dell’auto è un settore che da filiera chiusa si deve aprire: è su questo progetto che deve lavorare il Motor Show, Avremo di nuovo un Motor Show di successo a Bologna perché la passione che abbiamo nella motor vlley per i motori è difficile trovarla, non solo in Italia ma in tutto il mondo”.


Luca Bartolini, responsabile comunicazione ACI Sport

Conosco tutte le sfaccettature dell'organizzazione sportiva Motor Show. Ciò che accadrà durante il Motor Show 2016 nell’area 48 farà la differenza rispetto al passato. Si coniugherà la manifestazione sportiva con lo spettacolo. Inoltre si punterà forte sui giovani: vogliamo progettare una vetrina internazionale per i Driver talent più promettenti, campioni del domani che si ricorderanno di aver iniziato da qui. Il Motor Show è sempre stato caratterizzato da importantissime presenze e questo verrà rinnovato anche nel 2016 con la presenza di campioni dello sport che racconteranno l’educazione stradale ai giovani. Porteremo anche dei format già collaudati per i più piccoli, come i rally talent e i kart in piazza”.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori